Archivi tag: team 7

Non cambiare mai

30esima sigla di chiusura di Naruto Shippuden. Un nuovo giorno si apre su Konoha e Naruto è lì che pensa e protegge una fiamma… E chi è che simboleggia la fiamma? Naturalmente il nostro caro Sasuke.

vlcsnap-2015-11-08-19h58m34s228vlcsnap-2015-11-08-19h58m43s62

Ma “Non importa quanto siano calpestati, i fiori crescono ♫ ♪ ♬” e per questo Naruto continuerà avanti deciso, a dispetto di tutte le avversità, anche perché con lui ci sono “La famiglia e colleghi intorno a me [che] Diventano la mia forza in un attimo“.

vlcsnap-2015-11-08-19h58m50s132 vlcsnap-2015-11-08-19h58m55s187 vlcsnap-2015-11-08-19h59m02s0 vlcsnap-2015-11-08-19h59m08s61 vlcsnap-2015-11-08-19h59m14s120 vlcsnap-2015-11-08-19h59m20s184

E dopo la “famiglia” e gli amici chi arriva?

vlcsnap-2015-11-08-19h59m26s237

Senza grande sorpresa: Sasuke. Ormai è così scontato, che ci si meraviglierebbe del contrario.

vlcsnap-2015-11-08-19h59m30s27 vlcsnap-2015-11-08-19h59m37s96 vlcsnap-2015-11-08-19h59m44s172vlcsnap-2015-11-08-19h59m47s200 vlcsnap-2015-11-08-19h59m52s223

E ancora immagini di loro due che si pensano, mentre il Team 7 sbiadisce sullo sfondo e rimangono soltanto loro due perché: “Se guardi oltre l’oscurità che hai di fronte/Incontrerai subito il mio sguardo sincero” ♫ ♪ ♬

vlcsnap-2015-11-08-20h00m07s127 vlcsnap-2015-11-08-20h00m10s163 vlcsnap-2015-11-08-20h00m21s22

 

Testo originale (Romaji)

Kōshite ima mo kawarazu
Donna tsuyoi nami ni mo sakarau
Soko ni wa nakama, haruka kanata
Deatta subete ga ORE no takara
Kono sora e habataiteku
ORE kara shinjiru anata ni EERU
Toki ni wa warai naite donna fumareyouto hana wa saiteru

Datte, kimi takara
Donna ni fumarete mo saiteta hana
No you ni motto takaku
Sore ga naniyori mo chikara hanatsu
Aitsu no bun made tsuyoku ikite
Dare ni mo makenai tsuyoi ishide
Susume kitto susumeru
Dare mo mitakotonai sekai wo tsukureru

Kowakunai soba ni iru kagiri
Mawari ni wa nakama ya FAMIRII
Sono chikara ga michishirube ni naru
Minna kara moratta kono te ni Love
Kono machi ni fuku kaze ni noru
GOORU wa mada hodo tooku
Demo shitteru mada yare n datte
Dakara sakebu kono koe kareru made

Kono sekai wa mieru mono bakari de
Kowai kara jibunjishin wo kizutsuketa
Kirisaita yami no saki ni mieta mono
Matsu sugu ni misueta mama de
Hanasanai

Traduzione

Questo è come sono ancora io
Sfido qualsiasi forte ondata
Compagno, laggiù
Ho incontrato tutti i miei tesori
Scivolando nella vastità di questo cielo
Gridando a te che credi in me
Piangendo e sorridendo talvolta
Non importa quanto siano calpestati, i fiori crescono
Voglio dire, ho deciso
Di farli fiorire anche quando li calpestano
Quanto sono più alti
Tanto più sono forti
Per vivere come un ragazzo forte
Con una forte volontà
Per avanzare in modo sicuro
Posso fare un bosco mai visto da nessuno
Mentre sei vicino non c’è nulla che io tema
La famiglia e colleghi intorno a me
Diventano la mia forza in un attimo
Con l’amore in questa mano ho tutto
Cavalcherò il vento che soffia su questa città
Ho ancora molti obiettivi
E lo sai, io li raggiungerò
In modo che il mio grido non muoia
Il mondo è solo una parte della solitudine
La paura di essere feriti
Se guardi oltre l’oscurità che hai di fronte
Incontrerai subito il mio sguardo sincero
Non posso fermarmi


Perché non mi hai ucciso allora?!

306-sasunaru

Capitolo 306. Sono passati 73 capitoli dal loro ultimo scontro e due anni e mezzo nella storia ufficiale, quando Naruto e Sasuke si incontrano nuovamente. Ci troviamo al covo di Orochimaru, assieme a Naruto c’è tutto il Team Kakashi (conosciuto anche come il Team 7) che però per curiosi motivi non ha né Kakashi, né Sasuke al cui posto c’è Sai. Sasuke osserva immediatamente due cose molto interessanti:

  1. si mostra sorpreso del fatto che sia arrivato anche Naruto
  2. nota che hanno messo come suo “misero” rimpiazzo Sai, il tipo che blaterava qualcosa sul suo legame con l’ex-compagno

Ma su questo torneremo, per ora andiamo avanti. Intanto Sai spiega di intuire il motivo per cui Naruto e Sakura ci tengano così tanto a lui, perché anche lui una volta provava qualcosa di simile (per il fratello-amico) e aggiunge che anche Sasuke dovrebbe capire molto bene che cosa lui stia intendendo. Sasuke fa la faccia di quello che per un attimo ci pensa, ma poi torna subito all’attacco riprendendo il suo solito soliloquio sul rompere i legami che rendono deboli e allontanano dai veri scopi.

Naruto non ne può più di queste chiacchiere futili e sbotta d’un tratto: “Se è questo che chiami spezzare i legami, allora perché non mi hai ucciso allora?!”

E già qui…

Sasuke replica: “Semplicemente non volevo dargli [a Itachi] questa soddisfazione, vedermi ottenere il potere sottostando ai suoi piani”

Naruto: “Che cosa vorresti dire?”

Sasuke: “Non devo spiegarlo a te! Tuttora l’unica cosa che posso dirti è ciò che ti dissi allora: ho deciso di risparmiarti solo per un mio capriccio (questo è decisamente opportuno, Sasuke!)”

307-sasunaru

L’Uchiha fa un balzo e i due si trovano uno affianco all’altro, in una delle più celebri tavole del manga, mentre Sasuke comincia a parlare all’orecchio dell’amico: “… pensaci bene, diventare hokage non era il tuo sogno…? Se hai tempo da perdere in giro a cercarmi, avresti fatto meglio ad allenarti… Non credi… Naruto?”

Piccola pausa d’effetto, per concedere anche a Sakura di commentare con un “Sasuke-kun” e poi riprende: “Ed è per questo, che stavolta… Finirai per perdere la vita… Sempre per un mio capriccio…”

A questo punto Sasuke estrae la katana con la massima lentezza possibile, per la serie: qualcuno mi fermerà prima che io debba infilzarlo come uno spiedino. La lentezza è tale che Naruto ha tutto il tempo di commentare: “Come se qualcuno che non riesce nemmeno a salvare un amico, potrebbe mai diventare hokage! Non lo credi anche tu… Sasuke?”

Sasuke, anziché infilzare Naruto, ha tutto il tempo per sbuffare, sempre per la serie: PRESTO PRESTO, FERMATEMI!

Kishimoto chiude il capitolo osservando: salvare e togliere la vita per un capriccio. Ciò non lascia dubbi, il tempo ha trasformato il cuore dell’amico in ghiaccio.

Capitolo 308. Sasuke muove in posa plastica la katana, dando il tempo all’impotente Sakura di gridare: “Sasuke-kun!!!”

Qualcuno lo fermi su! C’è stato così tanto tempo per farlo! Detto fatto Sai blocca il braccio di Sasuke, mentre stava per infilzare da dietro (sic!) Naruto, tenendolo ancora abbracciato.

Sasuke commenta con ironia: “La tua scelta difensiva è piuttosto corretta!” dando così spazio a Naruto per cercare di liberarsi e allontanando infine il “problema” con un bel chidori. A questo punto sembra uno di quei cattivi che anziché uccidere finché può, tira un pugno abbastanza forte da allontanare l’eroe e permettergli di salvarsi. Sakura attacca, e Sasuke fa per ucciderla mentre in mezzo si mette Yamato che ne busca di santa ragione.

Naruto intanto è a terra, mentre si fa vivo Kurama; “kuku, vuoi che ti aiuto a farlo fuori?”

Segue il Non uccidere Naruto… Finiresti col pentirtene… di cui abbiamo già parlato, e tornati alla normalità ricomincia lo scontro, con Yamato che mette in difficoltà Sasukkia.

Naruto torna a rivolgersi all’ex-amico: “Perché non ci arrivi?! Il tuo corpo sta per essere rubato da Orochimaru da un momento all’altro!!!”

“Se succede, che succeda…” ribatte pacato Sasuke. “Sei ancora il solito bambino, Naruto. Per me la vendetta è tutto, e non mi importa di nient’altro pur di poterla raggiungere. Che sia chiaro: né io né Orochimaru potremmo battere Itachi in questo momento, ma se offrire il mio corpo a Orochimaru servirà a raggiungere il mio scopo, allora può averlo. Può avere la mia vita e anche la mia morte, per questo!”

Poi fa per attaccarli con qualche potente tecnica (probabilmente stava per evocare il serpentello-supremo) quando Orochimaru lo ferma e dice che è l’ora di andarsene. Il gruppetto se ne va via felicemente, lasciando ancora una volta nella più totale e inconsolabile disdetta Naruto, che ha fallito ancora una volta.

309-naruto

 

Per molti questo è il capitolo che sancisce la definitiva separazione tra Naruto e Sasuke, con l’inconfutabile prova che il secondo voglia uccidere deliberatamente il primo. Ovviamente sono di parere contrario. Anzitutto, per riprendere la mia ormai ben nota tesi, è curioso come Sasuke sembri stupirsi del fatto che ci sia anche Naruto, che lo stia ancora pensando e cercando, a riprova del fatto che lui aveva completamente frainteso (o semplicemente non inteso affatto) i sentimento del compagno. Poi pare immediatamente avere il bisogno di mettersi in bella mostra, evidenziando che lo avessero rimpiazzato con quel patetico Sai: per la serie, ero meglio io, no? Non che Naruto fosse di parere contrario, anzi, ma l’Uchiha sembra volerlo ribadire anche con il suo successivo attacco, dando prova di tutta la sua forza, probabilmente solo al compagno, del quale si era sentito tutto ad un tratto inferiore (la storia dello scontro in ospedale, per intendersi).

L’attacco stesso che sferra contro Naruto è così ridicolmente lento e studiato (tra l’altro notiamo che combatte con la destra, mentre lui è mancino), che avrebbe fatto ridere se fosse potuto mai andare a segno. Di solito se vuoi uccidere qualcuno a tale distanza, lo infilzi davanti, non muovi certo lentamente e pomposamente la katana alle sue spalle come in un porno.

kick-ass-first-attempt

In secondo luogo Sasuke balza accanto a Naruto e pare quasi volerlo stuzzicare col suo discorsetto “in privato” sul diventare hokage, come se gli stesse dicendo: “perché sei venuto a cercarmi, c’è qualcosa che forse vorresti dirmi?” E non parliamo nemmeno delle sue frasi da BDSM, dove Naruto “vivrà o morrà per un suo capriccio”, manco fosse una sua proprietà (ti piacerebbe, eh Sasukkia?!).

Naruto, dal canto suo, purtroppo non ha niente di meglio da rispondergli se non che preferisce morire che vivere senza di lui… Perché in sostanza è questo che afferma, benché la forma sia un po’ diversa.

Serve aggiungere altro?

disney-princess_144739_9


Capitolo 690 di Naruto in ritardo

Pare che per una serie di imprevisti l’uscita del nuovo capitolo 690 di Naruto sia in ritardo, probabilmente si potrebbe andare anche alla prossima settimana. Nel frattempo deliziamoci con un presunto spoiler.

NARUTO 690 – 少なくとも、
ナルトとサスケはかぐやを封印。さくらは反ってしまった。
パーフェクトスサノオが地面に降下する。真実を求めるオーブが膨張
火影と羽衣の話。羽衣は、手のシールを行う。
カカシはナルトとサスケをワープ。真実はオーブが爆発を求めている。
チーム7は、他の次元で表示されます。かぐやは、カムイに入る。

NarutoSasuke effettuano il sigillo
Il sasunoo perfetto precipita a terra.
Kakashi teletrasporta SasukeNaruto.
Il team 7 viene mostrato in un altra dimensione.
Kaguya entra nella propria dimensione.

Credits: Ohana?
Fonte: Mangaspoiler.com
Verifica: in attesa


Naruto in pillole – Capitolo 689

689-team-7-kaguya

Kaguya, ripresasi dalla deformità-Juubi, comincia a creare una nuova dimensione per la quale sacrificherà i nostri eroi (???). Qualunque cosa questo possa voler dire…

Mentre la sfera-nera-pan-dimensionale cresce a dismisura, è l’ora di seminare terrore e morte cominciando ad uccidere qualcuno (anziché starsene in disparte ed attendere la fine): ma chi potrebbe scegliere?

Da un canto ci sono Osiride-Naruto e Iside-Sasuke, laddove i cloni del primo si stanno accalcando per proteggere il secondo, in groppa ad uno di loro (ma che principe azzurro che sei, Narutello!).

689-sasunaru

Dall’altro ci sono l’impotente fragola-rosa e Turbo-Kakashi. Kaguya opta per quest’ultimo, ma tra gli innumerevoli poteri alla di lui disposizione ci sono anche la trasparentizzazione ed il teletrasporto, per cui il tutto finisce con un buco nell’acqua (visto anche che lei si ostina ad usare solo quei tre-quattro poteri che reputa eleganti).

Dopo un tanto macchinoso quanto figo combattimento, Kaguya si ritrova misteriosamente attorniata dal Team 7 pronto a schiantarla-a-morte (sì, Sakura, su ispirazione della Dio-Donna, ha deciso di fare, anche lei, qualcosa di utile), mentre Turbo-Kakashi li guarda in disparte, con gli occhi a cuoricino: belli i miei ex-allievi (e bello che sarò il prossimo hokage!).

Fonte: Naruto 689

 


Naruto in pillole – Capitolo 675

675-naruto-sasuke-sakura

Mentre Uber-Madara, Dio degli Dei, Re dei Re, Signore dei Signori, velina tra le veline entra nella dimensione-a-cubi-bianchi, Dio-Obito ne teletrasporta fuori Sakura, giusto in tempo per evitarle il palo-nero di Uber-Madara che stava per infilzarla come in un porno-australiano. Mentre la fragola-rosa precipita nel bel mezzo dell’allegra comitiva del Team 7, Uber-Madara ha tempo di spiegare ad Obito che in realtà fa tutto parte di un suo geniale e macchinosissimo piano, che comprendeva la morte di Rin… E poi la sua caduta nella grotta… E poi che desse un occhio a Kakashi… E che fosse un po’ storpio… E che Kakashi uccidesse Rin di fronte ai suoi occhi… E poi le patate fritte quella sera a cena. Insomma, Uber-Madara, Dio degli Dei, Re dei Re, Signore dei Signori, bagascia tra le bagasce, aveva già pensato a tutto e tutto quanto sta andando esattamente secondo il suo piano! Tutto quanto!!! Ma proprio tutto!!! Ehi, avevo già detto TUTTO?! Lo ripeto qualora non fosse chiaro: TUTTO! Madara aveva pensato a TUTTO! Ma TUTTO!!! TUTTISSIMO! Proprio TUTTO! Lo scriviamo anche in grassetto qualora a qualcuno potesse non essere chiaro: TUTTO!

Uber-Madara si fa aggiustare il fard e poi sotto un’occhio di bue ride in posa teatrale.

Nel frattempo Sakura è lì che cerca di stimare il gravissimo danno oculare accaduto a Kakashi, che non manca di dire che è successo tutto in un istante, prima ci vedeva e poi non ci vedeva più! Insomma, proprio una frazione di secondo. Sakura purtroppo è impotente di fronte ad una simile mutilazione, solo Gesù Cristo o Ceiphied potrebbero fare un miracolo, oppure a Naruto basterebbe imporre una mano per far ricomparire un occhio nuovo di zecca con dieci decimi di diottria.

Ehi, ma come, cosa, ehm… Ma allora… Aspetta…

Povera fragola-rosa, hai perso l’unica occasione che avevi per fare qualcosa di utile, e il destino-Kishimoto se la sta ridendo a crepapelle per questo. Iside-Sasuke invita Osiride-Naruto a sbrigarsi e non perdere tempo con quei mortali, che ora devono finire il combattimento in fretta, per poter presenziare quella sera come giudici d’onore nel tribunale dei Quarantadue Dei.

A Kakashi parte un film-riempitivo di ricordi: Naruto voleva diventare hokage, ma ora che è dio che gliene potrà importare mai? Sakura amava Sasuke, ma ormai potrà sperare che il suo amore-umano possa competere con quello divino del protagonista? Sasuke voleva vendicarsi di Itachi e lo ha fatto, ora vorrebbe diventare hokage, ma nessuno ci crede… Quale sarà il suo vero proposito? Non vorrà mica….

Tadadadan!

Si apre una voragine nel continuum-spazio-tempo, escono degli angeli, poi degli arcangeli, seguono dei carri d’oro infuocati su cui ballano le muse ignude, un canto di divinità preannuncia l’arrivo di Uber-Madara, Dio degli Dei, Re dei Re, Signore dei Signori, cassiera tra le cassiere.

Fonte: Naruto 675


Naruto in pillole – Capitolo 654

654-obito-naruto

 

Cedo o non cedo? Cedo o non cedo?! Dio-Obito afferra Naruto per il collo e lo strozza come una gallina: “Pensavi davvero che avrei ceduto alle tue stupide tentazioni!?!”

Mentre proseguono i Giochi-Ninja Senza Frontiere (vince la squadra che tira a se più bijuu), si scatena il tornando Masashi, una perturbazione all’insegna del “o ti converti o non ti resta che convertirti”. Dio-Obito è investito da una fitta pioggia di ricordi della sua amata Rin, poi del maestro, poi una sassaiola di nostalgia lo travolge: lui che arrivava tardi agli allenamenti, la squadra sempre ad attendere lui. Rin-jubizzata-Sadako lo distrae con un vampiresco vieni-da-meeee, una frazione di secondo, l’emivita dell’unbinilio, ma sufficiente perché Naruto gli afferri la mano. Obito precipita depauperato di ogni Juubi-potere: “Il buco… cosa riempirà quel buco… volevo solo riempire quel buco!”

Oh Obito, che tenero. Pensavi davvero di resistere al destino-Kishimoto?

Naruto e Sasuke escono dal SasuNaru-zord, Madara e Hashirama sono a prendere un tè ad Altro Luogo, i ninja, i kage e gli zombikage, possono riprendere fiato, dopo uno sforzo da cagatoio per il tiro alla chakra-fune! Faticosi ‘sti giochi, speriamo non siano istituiti a regola il primo maggio, nel culto della personalità di Naru(to)-Sasu(ke).

Il demonio-Kishimoto non manca di tirare affondi ai non-appassionati della sua coppia preferita: Sakura era una parte del Team 7? Lo pensavi davvero fragola-rosa? Povera illusa, eri lì a tirare la fune come Sai, Shikamaru, Kiba, Gaara, Ten-ten, Rock Lee, Choji, Hinata ed altri. Ah sì, anche Hinata era lì, affianco alla fragola-rosa, morta per il suo Naruto-kun ♥ che invece era affiancato da Sasuke. ♠

Fonte: Naruto 654


Il ritorno di Sasuke – parte seconda

639-sasunaruPer chi si fosse perso la prima parte di queste elucubrazioni, può trovarle qui.

All’analisi del ritorno del nostro amato Sasukkia mancano ancora due punti, a cui però volevo dedicare qualche parola per conto loro: la foto che va in frantumi del Team 7 (capitolo 639) e la distruzione dei bijuu (capitolo 635).

Entrambi sono assai controversi, tanto da far sorgere il sospetto che Kishimoto in realtà si stia muovendo del tutto a caso, usando vignette ad effetto un po’ come gli capitano. Sapete per la serie “ehi, che ci mettiamo qui? ma mettici una loro foto che va in frantumi!”, ci siamo capiti no?

Tolto questo e confidando che comunque la trama non vada del tutto a caso, vediamo che significato vi si potrebbe attribuire.

Cominciamo dalla foto che si spezza, che può avere più significati e per lo più negativi. In generale il senso è quello della rottura con il passato, soprattutto di fronte ad una delusione (spesso anche di carattere amoroso), oppure all’impossibilità di far tornare le cose come erano. Kishimoto stesso ne fa uso anche altre volte, come nel capitolo 475, dove ha esattamente il significato del passato che non tornerà mai più (in quel contesto specifico Naruto capisce che il Team 7 non esiste più, o meglio che deve smetterla di comportarsi come se fossero anche i bambini allievi del maestro Kakashi).

209-shippuden-naruto-sasuke

Qui che cosa potrebbe voler dire? Di primo acchito si potrebbe pensare che Sasuke voglia cancellare qualcosa con Naruto (per non dire far fuori Naruto stesso), ma la cosa è priva di ogni fondamento visto che in quel momento stesso egli para il colpo di Obito salvando così il biondino.

639-sasunaru

Certamente si potrebbe ipotizzare che Sasukkia lo stia salvando perché intende combatterlo alla fine, ma in verità tra i due non è mai scorso dell’odio, piuttosto della rivalità, nata per la maggior parte per via delle reciproche incomprensioni, tanto che come macchinazione sarebbe un po’ ridicola e fuori dal personaggio (giusto per restare nel kishimotesco, Hashirama e Madara diventano amici perché hanno un sogno in comune e su quel sogno si costruisce il loro contrasto, mentre i nostri due protagonisti diventano amici perché si riconoscono simili e basta). In secondo luogo è interessante prendere in considerazione quanto dice Naruto nel capitolo 647 (d’altronde sono pur sempre parole dell’autore), ossia che avrebbe voluto stringere amicizia con Sasuke prima, anziché restare in disparte (e non parliamo di quanto romantica quella frase possa suonare). Ora essendoci tra i due un parallelismo, più volte sottolineato dall’autore, potrebbe darsi che semplicemente anche Sasuke si sia deciso a cancellare quel passato dove lui e Naruto erano solo due rivali, e forse di dirgli tutto quello che avrebbe voluto o potuto dire e che le azioni non erano bastate a rappresentare. Questo spiegherebbe perché è proprio quella foto a spezzarsi, esattamente sul cipiglio accigliato di Naruto (ricordiamoci come durante la battaglia l’Uchiha si sia più volte prodigato a soccorrere il protagonista), per la serie “non saremo mai più rivali”. (e per quanto riguarda Sasuke nemmeno mai lo erano stati)

Come secondo punto vi è la storia dei bijuu, che Sasuke vuole distruggere, e che in parte alimenta il punto precedente. Adesso a Sasuke potrebbe anche non importargliene nulla, visto che né i suoi genitori, né altri parenti avevano avuto a che fare con loro, eccetto Naruto. Ancora una volta le interpretazioni sono molteplici, l’Uchiha potrebbe volerli distruggere solo per una questione politica (una sorta di disarmo nucleare), ma potrebbe anche voler fermare quel circolo vizioso che ha fatto soffrire e penare tanto l’amico (tolta la romanticata sasunarutesca di questa ipotesi, ce lo vedo poco Sasuke a fare grandi elucubrazioni politiche, visto che finora le sue azioni erano state per lo più passionali).

Insomma di perplessità ve ne sono ancora molte, tante quante le possibili spiegazioni, ma credo che questa potrebbe essere una di quelle più credibili, visto che Kishimoto ha dato prova di non indifferente abilità nel delineare le passioni tra i due.


Tsunade Late Night Show – Ospiti calanti

tsunade-late-night-show

Signore e signori, con grande piacere è qui con noi, l’unica ed intoccabile, regina del sollazzo: Tsunade-sama!

Tsunade: Buonasera a tutti, care amiche ed amici del vespero. Eccomi di nuovo tra voi, dopo che i biechi agenti della Gazzetta di Konoha sono venuti a prelevarmi alle Barbados… Beh sì, anche perché sono stata richiamata in scena e se siete tra quelli che reputano che Haruno Sakura debba essere severamente punita per l’oltraggiosa insinuazione che io tenti di mantenermi giovane, mentre sono una vecchia, allora siete i benvenuti. In caso contrario… Beh sono sicura che nessun’altra persona sana di mente potrebbe pensare qualcosa di così grottescamente sciocco. Ma procediamo con ordine e colleghiamoci subito con i nostri amici sul campo. Hinata, cos’è successo durante il tuo ultimo attacco? Ti avevamo vista partire bene, ma poi ti sei lasciata andare e adesso i riflettori sono tutti su Sakura.

Hinata: Veramente non so che cosa sia successo. Dev’essere colpa di quel drink al bar, che mi ha offerto un alieno prima del combattimento. Spero che Naruto-kun ♥ mi noti nonostante ciò…

Tsunade: Sicuramente ti noterà prima o poi. Ma sentiamo che cosa pensa degli ultimi avvenimenti Madara. Che cosa ne è stato del progetto Matrix? Pare che Obito ti abbia tradito…

Madara: Mia patetica rivale, quella era solo una scusa per tenere buono quel bamboccio di Obito che è così ingenuo da pensare di avermi tradito. In realtà fa tutto parte di un mio geniale piano, e adesso che sono tornato in vita non ho certo intenzione di fondare un mondo dove regni la pace, io che amo la guerra! HASHIRAMA ASPETTAMI!!!

Tsunade: E non solo, ci pare di capire. Ti auguriamo di farcela Madara e soprattutto che Obito non stia seguendo la nostra trasmissione. Ma arriviamo agli ospiti di stasera, un duo tornato a contendersi il ruolo di terzo membro del Team 7: Sai e Sasuke Uchiha.

Sasuke: Io non devo contendermi un bel niente…

Sai: Infatti sono io il terzo membro del Team 7… Tu sei solo un traditore.

Tsunade: Non vi ho chiamati qui per parlare a vanvera, perciò smettetela subito. Dunque Sasuke, che te ne pare di questo voltafaccia di Obito?

Sasuke: Dopo la morte di Madara saranno passati almeno quindici anni, in cui Obito ha avuto tutto il tempo per pianificare una sua strategia vincente. Cioè questo vecchio gli dà una missione, poi muore ed il ragazzo si ritrova da solo con il rinnegan e lo sharingan e la possibilità di controllare tutti i cercoteri… Stupirsi adesso è da bambini.

Tsunade: Però Madara pare avere una carta segreta in serbo per lui.

Sasuke: Se Obito fosse stato furbo non c’è cosa che avrebbe potuto pianificare con tanto anticipo da farla funzionare adesso.

Tsunade: E secondo te Obito che cosa vorrà ora?

Sasuke: Probabilmente gettare il mondo nella disperazione, così per sport… Poi Madara e Hashirama si riappacificheranno per farlo fuori una volta per tutte…

Tsunade: Tu Sai come lo trovi invece?

Sai: Obito? Onestamente non ci sono stato da così tanto tempo che non ho neanche capito bene chi sia? Non era un amico di Kakashi?

Tsunade: Sì.

Sai: Quello morto a quattordici anni sotto una frana di pietre?

Tsunade: A quanto pare non era morto, lo ha salvato Madara.

Sai: Perché Madara avrebbe salvato un handicappato?

Tsunade: Perché lo aiutasse nel suo progetto segreto, pare. Ti vedo poco informato Sai.

Sai: Certo non dev’essere un progetto a cui tiene tanto, se lo ha affidato ad un menomato.

Tsunade: Capisco. Ma ho una sorpresa per voi, è qui con noi, a vostra insaputa, Obito Uchiha!

Obito: Buonasera! Buonasera! Siete un pubblico fantastico! Vi amo tutti!

Tsunade: A quanto pare i nostri eroi non hanno una grande stima di te.

Obito: Posso capirli! In fin dei conti non capita a tutti di sopravvivere a morte certa a quattordici anni, sconfiggere il quarto hokage a quindici, risvegliare Kyuubi, devastare una città, poi far sterminare un intero clan… Cioè voglio dire, chi può fregiarsi di una cosa simile? E infine fondare un’organizzazione super-segreta di uomini potentissimi, raccogliere tutti i cercoteri, scatenare una guerra mondiale e riportare in vita Juubi!

Tsunade: E assorbirlo alla fine!

Obito: Già! Stupefacente, no?

Sai: Stupefacente come l’inesistenza del tuo pene.

Obito: Sei nervoso perché sto per uccidere Naruto, che volevi scopare tanto? Peccato che sia tornato il suo vero amore…

Sai: Mai nervoso quanto te…

Sasuke: Siete patetici, me ne vado… Questo tuo programma è ridicolo.

Obito: Oh eccolo, Sasuke l’Opportunista. Ho visto come ti stai slecchinando Minato. Ti fai il padre per fotterti il figlio.

Sasuke: …

Tsunade: Calmi calmi, vedo che la situazione si sta scaldando. Ma ho ancora una sorpresa per voi, a grandissima richiesta, dall’oltretomba, è qui con noi: Rin Nohara!

Rin: Buonasera a tutti! Tsunade-sama, adoro il tuo vestito.

Tsunade: Grazie! A quanto pare sei l’Elena di Troia della storia. Obito sta facendo faville per te.

Obito: Ciao Rin! ♥

Rin: Ciao ragazzi! Io mi chiamo Rin Nohara, molto piacere. Avete mai pensato all’amore di gruppo?

Sai: Sì!

Sasuke e Obito: No!

Obito: Non ti ricordi di me?

Rin: Scusa, mi spiace… Dovrei? Ma parlavate di Obito… L’amico impotente di Kakashi? Spero non sia amico vostro! Ahahahaha.

Tsunade: Pare tu non ne abbia un buon ricordo.

Rin: Mi ricordo che era un ragazzino piagnucoloso che mi correva sempre appresso: Rin, Rin, proteggi Rin, salva Rin! Che cosa non fanno gli uomini per vedere la fica. E così un giorno, lì nel bosco mi denudo tutta e gli dico: “Vieni, ti faccio conoscere la mia amica” e lui si avvicina e io lì che aspetto: “Cominci?”. Lui dice che ha fatto! Fatto? Se mi avesse violentata una zanzara avrei sentito di più. Guarda, da donna a donna, una cosa pietosa. Così ho lasciato fare, finché non è diventato molesto, mi lasciava insulsi messaggi sulla bici sotto casa, tutte le mattine! Finché un giorno in missione, quel coglione scopre me e quello stallone di Kakashi a darci dentro… E Tsunade-sama, credimi quando ti dico che sembrava di scopare con un plotone di Marines. E arriva quel coglione di Obito che ci scopre e fa: “Lo dirò a tuo padre!”. A mio padre, stronzo?! Doveva morire…

Tsunade: Intuisco che la sua morte non sia stata un incidente…

Rin: No… Kakashi ha ottenuto un suo occhio ed io il silenzio sulla nostra relazione, così ci abbiamo messo una pietra sopra.

Obito: Una pietra sopra?!? Io sono Obito! Non mi riconosci?! ♠

Rin: Obito?! Ahahahaha! Sei veramente tu?

Obito: Cosa c’è da ridere? Non vedi che non ho nemmeno più un cuore?

Rin: Ti trovo comico, scusami. Perché hai due occhi diversi? Non lo sai che la simmetria è il fondamento della bellezza? E poi chiudi quel buco, fa ridere. Sembra una cosa così… gay. E poi perché non mi lasci in pace? Piuttosto tu, bel giovanotto con questi folti capelli e questa lunga katana, che ne diresti di farmela provare?

Naruto: Sas’ke! Che cosa fai qui? Chi è questa qua?

Sasuke: Nulla, me ne sto andando via.

Rin: Puoi unirti anche tu… E anche il ragazzo con il caschetto…

Sai: E’ una buona idea.

Sasuke e Naruto: Non se ne parla.

Sasuke: Andiamocene da questo spettacolo spazzatura di questa vecchia bagascia…

tv-test-card-f-giant-poster-prints-nc5321-41058-p

Tsunade: Carissimi telespettatori, ci scusiamo con voi per l’interruzione della trasmissione dovuta a problemi tecnici. E adesso che cosa succederà? A Sasuke passerà il torcicollo? Obito si riprenderà dalla batosta data da Rin? Oppure diventerà una furia che distruggerà il mondo intero? Domani è l’Apocalisse? I maya lo avevano previsto? Riuscirò a tornare ancora alle Barbados? Gli autori della Gazzetta di Konoha moriranno finalmente? Che cosa ne è stato della verginità di Rin? Chi è stato il primo? Madara e Hashirama usciranno dal bagno? Sakura sarà punita? Queste e altre rivelazioni ci attendono nel capitolo 639. Restate sintonizzati e non perdetevi una sola quisquilia.

Sakura: Tsunade-sama, c’era bisogno di stordirli tutti? Chi li sposta ora questi corpi?

Tsunade: E’ la tua punizione, per aver insinuato che io fossi una vecchia.

Rin: Abusiamo di loro?


Naruto in pillole – Capitolo 633

633-naruto-sai

In tutta la sua divina ineffabilità Juubi comincia a partorire sub-Juubi sempre più grossi, dando la possibilità a tutti i team di dare prova della loro competenza, in un crescendo di difficoltà. Maddai, dico, non potevi subito creare una creatura non so, la metà di te, che sparasse un mega-raggio-della-morte-totale e distruggesse tutti?

Ma Juubi in realtà agisce per ordini della divinità-suprema-Kishimoto, che deve dar riprova di tutta la sua misoginia lanciando Hinata all’attacco. Anzitutto la aggiorna col pensiero di Naruto-kun-che-le-stringe-la-mano (l’unico scopo nella vita di questa donna è vivere per il suo uomo), portandola alla versione 64bit Loving Naruto-kun Edition, poi al grido di battaglia del “watatatatatatatatata…..atatatatatatatatata…” le fa abbattere UN solo sub-Juubi (quando Sakura ne aveva fatta fuori una moltitudine). A quel punto il demonio-Kishimoto le mette in bocca la seguente grande frase: “questo è il massimo che posso fare, ma anche se è poco è pur sempre un passo avanti”.

Hinata, anche un calcio in culo è pur sempre un passo avanti, come disse Mao Tse-tung.

Nella baraonda generale sopraggiunge Sai, che onestamente non aveva alcuna intenzione di partecipare alla battaglia, ma ha deciso di tornare quando ha visto che ad insidiare il suo Naruto era sopraggiunto Sasuke.

“Non mi vorrai mica tradire con quello lì?!” esclama Sai, aggiungendo che anche lui fa parte del Team 7. Sasuke fissa trovo Naruto.

633-sasuke-naruto

 

Tranquillo Sasuke, che a Naruto non piacciono i ninja che come dei totali dementi se ne arrivano volando in cielo aperto nel bel mezzo di una battaglia, senza il minimo tentativo di camuffamento.

Anche l’ultimo team dà prova delle  sue (misere) capacità, prima di essere eclissati per sempre delle evocazioni del Team 7.

E’ uno spettacolo quasi commovente. Sembrano i tre Sannin riuniti, finalmente, in tutta la loro leggendaria grandezza… Leggendaria se escludiamo Minato, Obito, Pain, Itachi, Madara, Hashirama, e forse anche Tobirama e Sarutobi, che però a parte parlare finora hanno fatto le belle statuine.

Mentre Vegeta entra sul campo e grida “che hanno superato i 9.000!”, Kishimoto se la ride sottecchi, perché la grande concessione a Sakura di apparire una donna utile, precede soltanto la sua grande caduta, quando scoprirà che evocando presso di se la Lumaca Gigante di Tsunade, ha tolto agli attuali kage l’ultima speranza di salvezza.

Fonte: Naruto 633