Archivi tag: sarutobi

Accidenti! Anche lui…

Episodio 257 di Naruto Shippuden. Si tratta dell’ennesimo episodio filler, nel contesto di un qualche anniversario che durò per quattro settimane. L’episodio ripercorre l’infanzia dei membri del team 7 ed in particolare quella di Naruto. Nonostante si tratti di un filler, e se già non amo molto l’anime figuriamoci quest’ultimi, questo episodio merita un po’ di attenzione per un paio di curiosità.

Anzitutto dipinge la vita deprimente e triste del piccolo Naruto, che cerca in tutti i modi di farsi notare, ma poi deve far ritorno in una casa vuota, mentre la maggior parte della gente ce l’ha con lui per le sue birbonate. L’unica persona che viene ogni tanto a fargli visita è quella vecchia ciabatta di Sarutobi, che gli lascia i soldi per il mese prossimo sul tavolino, come si fa con le prostitute.

vlcsnap-2016-08-08-01h16m13s115

Per il resto la maggior parte della sua vita ruota attorno all’accademia, dove spopola tra tutti, ed in particolar modo tra le ragazze, quell’insopportabile pallone gonfiato di Sasuke.

vlcsnap-2016-08-08-00h45m23s74

Sasuke è anche uno dei suoi principali rivali e tutte le volte che hanno modo di scontrarsi Naruto ne esce sconfitto. Qui viene inserito, in modo estemporaneo, anche un evento del capitolo 538, quando Sasuke atterra Naruto in un combattimento, con gli occhi persi nel vuoto. Nell’anime viene aggiunto ulteriore pathos sasunaru-toso, tant’è che Naruto fissa gli occhi neri dell’Uchiha e pensa: “Accidenti! Anche lui… Quello sguardo è lo stesso identico con cui mi guardano tutti gli altri.”

vlcsnap-2016-08-08-00h47m32s99 vlcsnap-2016-08-08-00h47m44s222 vlcsnap-2016-08-08-00h47m47s253

Interessante come a Naruto venga da piangere, sentendosi tradito anche da lui come da tutti gli altri. In un certo senso quello che pensano gli altri sembra non avere nessuna importanza (ma d’altronde è quello che Naruto ribadirà in futuro fino allo sfinimento) e l’unico giudizio che conta è della persona che ha ispirato tutta la sua vita.

vlcsnap-2016-08-08-00h48m00s127

Ma poi lo guarda meglio e capisce che Sasuke ha come lo sguardo perso nel vuoto, come se stesse guardando altrove, come se in realtà i suoi obiettivi fossero altri ed in un certo senso questo lo risolleva. E poi arriva il pezzo forte (e comico) dell’episodio: Naruto che ogni mattina si sveglia ossessionato dall’idea di (s)battere Sasuke, fino ad arrivare a sognarselo la notte nella visione più figa ed idealizzata possibile.

sasuke-nei-sogni-di-naruto

Insomma Narutello, quando sogni il tuo “rivale” è così che lo vedi.

Fonte: Naruto Shippuden 257


Aspettando il capitolo 675 – Mors tua vita mea

Tra qualche giorno dovrebbe uscire il capitolo 675 di Naruto, di regola dovremmo poterlo leggere già questo mercoledì, nel frattempo però vediamo che cosa potrebbe succedere e tutto quello che è rimasto ancora in sospeso.

L’altro giorno, nella mia solita mania-ossessivo-compulsiva-sasunarutista, mi è capitata tra le mani la copertina del capitolo 4, quella con il Team 7 dove ciascuno di loro poggiava su un animale: Sasuke-serpente, Naruto-rospo, Sakura-lumaca. E’ stato bello, perché era uno di quei momenti in cui ci si rendeva conto che Kishimoto le cose le stava pensando per tempo; il gruppo non era stato ancora introdotto e già c’era il riferimento al trio leggendario di cui saremmo venuti a conoscenza appena molti capitoli dopo. Mi piacerebbe credere che Kishimoto stia continuando su questa strada, anche se francamente non ci credo più.

4-naruto-sasuke-sakura

Tolta questa premessa, che cosa manca ancora prima della fine?

1. Le carabattole di Rinculo-Senin

Nel capitolo 664 vediamo Uber-Madara volare epicamente da una parte all’altra, mentre sputa fuori un po’ di aggeggi che l’Uber-Dio-Hagoromo teneva nel petto. Tolto il fatto di quanto possa essere ridicolo questo teletrasporto di oggetti (o forse si tratta di un’inedita moltiplicazione divina), questa roba che fine ha fatto? Erano cascati in testa a Rock Lee, Ten-Ten e Gai, ma poi non se ne è saputo più nulla. A che cosa potrebbero servire? Forse a sigillare per sempre Uber-Madara o, ancora meglio, la Madre-coniglio? Dal momento che ho il sospetto che il destino-Kishimoto abbia una qualche perversa inclinazione verso la nostra pop-star, non vorrei che si scoprisse che in realtà egli era manovrato da Kaguya (ma ve lo ricordate Kimimaro Kaguya e le sue ossa?), che si scoprirà essere il boss-finale. Staremo a vedere…

664-gai-tenten-rock-lee

2. Il potere che Hashirama passa a Sasuke

Poco prima di farsi infilzare come un gonzo, Sasuke aveva ricevuto da Hashirama parte del suo chakra (o meglio quello che gli era rimasto), rendendolo a tutti gli effetti, nell’economia della serie, simile a Madara, visto che ora nel suo corpo sono dunque uniti sia lo spirito di Indra che quello di Ashura. E’ grazie a questo che adesso ha risvegliato anche egli una specie di rinnegan? Oppure tutto ciò non ha alcuna rilevanza particolare, come nemmeno l’ultimo attacco di Tobirama, che pareva lì lì per fare qualcosa di epico, e invece non sembra abbia prodotto nulla di nuovo.

3. La pergamena di Orochimaru

La pergamena che mille-mila capitoli fa recuperano Sasuke e compagni dal covo di Orochimaru, avrà ancora qualche utilità? Tolto il fatto che non ci sono più edo-nemici in circolazione, a che cosa sarebbe mai potuta servire? Forse anche essa parteciperà ad un uber-sigillo-definitivo?

574-suigetsu

4. Che fine hanno fatto…

Yamato, ma lui ormai che cosa conterà mai; Killer-Bee, che fino a poco fa stava combattendo a tutto spiano e ora è sparito; Sarutobi, che dopo il suo lancio di shurinken probabilmente ha deciso di ritirarsi su una poltrona accanto ad un caminetto; Sai, che faceva tanto il protagonista e ora è meno di Hinata…. Vabbe’, per essere sinceri manco ci tengo molto a rivedere qualcuno di tutti loro, trovo semplicemente divertente che fino all’ultimo erano personaggi importantissimi e adesso sono spariti nel nulla, come del resto la maggior parte dell’Alleanza Ninja ottenebrata da Osiride-Naruto e Iside-Sasuke.

5. Che piano aveva il padre di Shikamaru?

Lì per lì, poco prima di morire in un’esplosione nucleare, il padre di Shikamaru aveva rivelato al figlio un piano geniale, così importante da dover essere detto in punto di morte prima di ogni altra cosa, e che avrebbe permesso all’alleanza di fermare Juubi e compagnia bella. Quel piano servirà ancora a qualcosa? Se ripercorriamo gli ultimi capitoli direi di no, anche perché ormai lo scontro è tra i nostri protagonisti e Uber-Madara.

6. Sakura potrebbe morire?

In alcuni finti-spoiler del prossimo capitolo è ventilata l’ipotesi che la fragola-rosa possa abbandonare questo mondo, per mano di Uber-Madara. Tolto tutto non sarebbe nemmeno una pessima idea; d’altronde che faccia fuori o meno il rinnegano in possesso di Obito, Madara dovrebbe avere il buon senso di farla fuori: o per vendicarsi dell’occhio distrutto, o perché così smetterà di curare Dio-Obito, che nel frattempo sta cedendo di fronte a Zetsu. La sua ora è quindi suonata? Chi può dirlo, soprattutto se consideriamo che la Morte è un evento di poco conto in Naruto.

Detto tutto questo non ci rimane che aspettare, la mistica uscita del capitolo 675.


Naruto in pillole – Capitolo 663

663-madara

Uber-Madara risucchia la borsetta-Juubi, che si abbina perfettamente al suo nuovo completino di Chanel, mentre Sakura, Hinata, Ino, Ten-Ten, la ragazza-dai-capelli-irsuti, Karin e la vecchia Chiyo cominciano a sbattere delle porte-persiane al grido Egoist! Egoist!

Di fronte a cotanta bellezza e magnificenza, raccontare delle inezie che sono accadute nel frattempo è quasi blasfemia. In anticipo chiediamo il tuo perdono, oh Uber-Madara.

Naruto è a terra, il cuore fermo, Sakura se ne accorge ed ha subito un’idea da E.R.: anziché fargli un banale massaggio cardiaco, gli sventra il fianco, sfondando costole e polmoni, per afferrargli il cuore e cominciare a strizzarlo come farebbe Mola Ram. Gaara osserva che la situazione gli ricorda l’erotismo coreano e che prima di degenerare forse sarebbe una buona idea raggiungere Minato, nell’ubicazione in cui ha preso sede… Minato infatti è sulla Torre d’Avorio di Fantasia e raggiungerlo potrebbe richiedere un’intera avventura.

Anche Sasuke è a terra, più per solidarietà con Naruto che altro (o forse i poteri che gli ha passato Hashirama erano scaduti come le mozzarelle tedesche); nel dubbio Tobirama tenta di salvarlo passandogli il suo chakra, o almeno quello che gli è rimasto. “Distruggi quel frocio con la gonnella!” urla sputando sangue tra i denti.

Karin si avventa verso il suo amato per ridargli vita, ma Zetsu-nero-Obito tenta di fermarla, attirando così le attenzioni di Orochimaru che lo mordicchia dolcemente sul collo stendendolo al tappeto. Sarutobi non può crederci: “bastava colpirlo per fermarlo?!” Eh sì Sarutobi, se magari anziché pensare avessi agito forse tutto sarebbe andato meglio! Suigetsu è lì che starnazza: “anch’io l’ho colpito, anch’io, non è solo merito di Orochimaru-sama!”

Hinata alza la faccia dalla polvere, col piede incastrato tra le rocce, vede Sakura che infila mezzo-metro di lingua nella bocca di Naruto, dopo avergli sfilato la maglietta: “quella peripatetica cortigiana bagascia… Naruto-kun ♠”

E ora tutti in adorazione di Uber-Madara.

skeletron-dio

 

Fonte: Naruto 663


Naruto in pillole – Capitolo 656

656-obito-minato-kakashi

 

Dalla sua Torre d’Avorio Naruto lancia un abbacinante-rasenshuriken che attraversa il buio della notte come i fuochi d’artificio sul Titanic, diretto verso Madara, intrappolato tra le spire (di legno) di Hashirama. Obito guarda Kakashi e Minato e, stile Rose con Jack, capisce quale sia la cosa giusta da fare: riportare in vita tutti con il Rinne Tensei!

Grande Obito, riportare in vita tutti nel bel mezzo di una battaglia è la cosa migliore da fare! Per fortuna, mentre Gaara chiacchiera con il mono-coda (che lo aiuta non perché lui è Gaara, ma in quanto amico-di-Naruto), Madara riattiva Zetsu-nero, come venti capitoli prima, che si prende il corpo di Obito e lo fa resuscitare!

Madara esulta: “Sono vivo! Sono vivo!”

Sì Madara, adesso anziché doverti sigillare, dando eventualmente il merito a Gaara, potrai essere ucciso da qualcuno a caso tra Naruto, Sasuke, Minato, Sarutobi, Hashirama o altri…

Infine Sai, che proprio non vuole rinunciare a Naruto, viene da lui in cima alla Torre d’Avorio e finalmente lo carica sul proprio uccello.

Fonte: Naruto 656


Naruto in pillole – Capitolo 647

647-sasunaru

Shikamaru si sdraia a terra in modo teatrale: “E’ la mia fine…” proclama “mi spiace padre, forse se mi fossi prestato al destino-Kishimoto ti avrei disonorato, ma adesso sarei vivo…” Tutti quanti si stringono in cordoglio attorno ai suoi compagni, Sakura grida che userà la cura-wifi, ma Katsuyu le spiega che la nuova normativa glielo impedisce e che tutti i ninja ormai sono morti… Morti Sakura, hai capito?! Morti per colpa tua! Una risata riecheggia nelle tenebre.

A mille miglia di distanza, ancora in volo su quelle che sembrano patate, i kage si chiedono di chi sia quella risata malefica. “E’ il destino-Kishimoto…” spiega affranta Katsuyu sulla spalla di Tsunade.

Dio-Obito sorride sornione: “Avete visto? Cosa vi avevo detto? Se adesso vi arrendete non morirà nessun altro, ve lo prometto!” Tutti i ninja cominciano a titubare: perché siamo qui? Non stiamo facendo nulla, perché rischiamo di morire? Potevamo stare a casa, anziché fare qui le belle statuine! Sarutobi, da vecchio ignavo qual è, si unisce al coro: morire o non morire? E’ così difficile prendere una decisione!

Sarutobi, lo sappiamo che per te prendere qualsiasi decisione è un vero dramma e che l’unica cosa a cui aspiri veramente, sono un paio di pantofoline calde ed un plaid. Per fortuna a schernirlo entra in scena Orochimaru, che ha preferito volare per conto uso, anziché usare quelle poco eleganti cacchine-di-sabbia. Assieme a lui ci sono anche Karin e Suigetsu, entrambi felicissimi di essersi ricongiunti a Sasuke (Karin nello specifico non vede l’ora di leccarlo, da brava cagna qual è).

“Gli altri kage stanno arrivando…” fa Orochimaru, trattenendo una risata, perché hanno preferito usare le cacchine-di-sabbia anziché il suo metodo-frecciarossa.

A questo punto Madara-wikileaks decide di dare delle preziose informazioni a Hashirama, ma d’altronde si sa le peggiori fughe di notizie si hanno a letto: “L’Albero-Casa-Juubi aprirà il fiore tra 15:00 minuti a partire da adesso!”

“Cosa?!” Esclama Hashirama, che pensava che essendo la borsetta-Juubi incompleta, una cosa simile non potesse avvenire.

“Hai 14 minuti e 59 secondi adesso!” gongola Madara. Eh sì, Madara ed Obito hanno perso delle ore, anzi dei giorni e delle settimane, a combattere l’Alleanza Ninja per catturare Killer Bee e Naruto, solo perché non avevano voglia di aspettare 15 minuti l’apertura del fiore-Progetto-Matrix. D’altronde tutti i gusti sono gusti.

“Non dovete arrendervi!” spiega Hashirama a tutta l’alleanza, grazie all’interconnessione-emotiva di Ino. Qualcuno osserva che è facile per lui dirlo, essendo già morto, ma d’altronde che altro gli resta da fare? A questo punto la morte pare certa, per cui meglio tentare qualcosa, oppure no? Obito li rassicura, che una volta dentro Matrix non avranno di che pentirsi.

A questo punto torna in scena il diabolico destino-Kishimoto, con l’ennesimo affondo agli appassionati di ogni coppia, che non sia la sua preferita.

Sasuke dà le spalle a Naruto e commenta: “Già ti arrendi Naruto?” e poi aggiunge: “io vado…” Dimostrando di sapere perfettamente come motivare il biondino, che non a caso alza lo sguardo e lo fissa, mentre il cuore comincia a battergli più forte che mai (tanto che tutti quanti arrivano a sentirlo). E qual è la prima cosa alla quale pensa Naruto? Alla sua amica Sakura? A Hinata che ama tanto? A tutti i ninja che ha promesso di salvare? Il suo primo pensiero va a quando erano bambini, a quando lui era solo e a Sasuke. “Allora…” pensa Naruto “Avrei dovuto parlargli… Ci ho pensato e ripensato sopra…” Rivede Sasuke di spalle e pensa a quando era solo, quando giocava sull’altalena e nessuno era con lui e poi a loro due a fronteggiarsi nella Valle della Fine-Ultime-e-Definitiva. Poi ripensa alla morte del terzo Hokage, a quella di Itachi e di Neji e di tutti gli altri. “Questo è perché non voglio più dover dire ‘avrei dovuto farlo’!” Dice Naruto, di nuovo fianco a fianco con Sasuke.

Fonte: Naruto 647


Naruto in pillole – Capitolo 646

646-naruto-stargate

 

La borsetta-Juubi assume la forma di un gigantesco albero che comincia a piantare ovunque le sue radici e prosciugare il chakra dai corpi di tutti i ninja. Madara spiega a Hashirama che quello è il Grande-Albero-Casa da cui viene tutto il chakra di questo mondo, una volta gli uomini infatti non sapevano cosa fosse il chakra, finché una fottuta principessa, per vincere la sua stupida guerra, non decise di mangiare il frutto proibito, che l’Albero-Casa-Juubi partoriva ogni mille anni. Lei ottenne il chakra e con esso illimitati nuovi poteri, con cui vinse la guerra e dal suo ventre corrotto nacque un bambino, il primo a possedere un chakra proprio, che poi diventò il l’Eremita delle Sei Vie. L’Albero-Juubi era assai furioso perché avevano mangiato il frutto che egli metteva a disposizione ogni mille anni, per cui decise di attaccare gli uomini per riprendersi ciò che era suo e l’Eremita delle Sei Vie lo fermò e divise il suo corpo in nove arm… bestie che dette agli uomini.

Hashirama osserva come questa storia lo convinca poco, perché questo Albero-Casa-Juubi si sarebbe incazzato anche se non avessero mangiato il frutto, per la serie: “ma come non avete mangiato il frutto del potere? Ora dovrò distruggervi, perché non sopporto di stare con dei deboli, io che posso tutto!” In secondo luogo: se gli uomini esistevano anche prima di prendere il chakra dall’Albero-Casa-Juubi, perché diamine si prosciugano come vecchie sardine appena lui lo succhia via?

Infine Sarutobi torna alla ribalta, salvando Naruto che stava finendo inghiottito tra le radici dell’Albero-Casa-Juubi. Tobirama esulta: “sei servito a qualcosa, vecchia ciabatta!”

Conclusione: l’Albero-Casa-Juubi sta per aprire il suo mega-fiore verso la luna e avviare così il progetto Matrix.

Fonte: Naruto 646


Naruto in pillole – Capitolo 643

643-naruto-kyuubi-yin-yang

Dopo che la borsetta-Juubi aveva tentato con il raggio-nera-della-morte-totale, la sfera-nera-della-morte-ultima, le schegge-mortali-di-compensato-Ikea, la Hyakuretsu Harite di Honda, la proliferazione-inutile-del-corpo e altro, Dio-Obito ha un’epifania: intrappolo tutti in una barriera e POI lancio una sfera-nera-della-morte-ultima e li faccio tutti fuori. Grande Dio-Obito, vai che è finita! Detto fatto Obito fa crescere quella che sembra una pianta di fagioli magici… Poi crea una barriera… Poi comincia a chiudersi in un bozzolo-antarense… Sarutobi già sogna come rapirlo e gettarlo in una piscina e farci il bagno.

Adesso Obito, ci spieghi per quale fottutissimo motivo non potevi semplicemente volare a mille miglia di altezza e farli esplodere tutti a morte? Oppure lanciare tu un colpo devastante e poi usare il Kamui per scansarlo? Magari usare il Kamui per scansare gli attacchi di Naruto e poi farli esplodere tutti. Perché creare una pianta che palesemente sta per essere distrutta o teletrasportata? Mai letta la Guida del perfetto malvagio? Perché già che non ci sei non vai ad invadere anche la Russia?

Hashirama intanto invita Madara ad unire le forze per sistemare Dio-Obito e poi a combattere fra di loro, ma Madara se la ride alla grande, facendogli notare come se Obito avesse potuto vincere, sarebbero già tutti morti 5,39 per dieci alla meno quarantaquattro secondi dopo la sua ascesa divina. Ergo Obito perirà a breve.

Seguono delle chiacchiere tra la volpe-buona e la volpe-cattiva… Sapete, come il gioco dei poliziotti, mentre Dio-Obito ci rivela che la fine del mondo avverrà nel giorno in cui è nato Naruto, che è anche quello in cui è morta sua madre (ma và), quando è risorta la volpe, quando è morta Rin, e quando Minato ha fallito in tutto e per tutto! Obito, hai dimenticato di dire che il mondo sarà distrutto il 10/10 dal deca-pene, che hai comprato il tuo vestito in un negozio di Abercrombie & Fitch, pagandolo 10 volte il normale e che per questo sei 10 volte più incazzato di prima, specialmente dopo che il commesso alla cassa ti ha detto per 10 volte di no, che non voleva unirsi a te nel tuo sogno.

Naruto chiede a Sasuke se lo porterà a fare compere da A&F. “Pensa a combattere” ribatte Sasuke.

Fonte: Naruto 643