Archivi tag: raikage

Naruto si è inginocchiato per difenderti

Per chi non lo sapesse dopo la fine di Shippuden è seguita una non-fine strapiena di mostruosi filler tratti dai vari romanzi e romanzetti contigui alla serie canonica. In particolare stiamo parlando dell’arco narrativo Sasuke Shinden: Book of Sunrise, tratto dall’omonima novella e che copre gli episodi dal 484 al 488. Ad un certo punto Sasuke si trova a fare l’agente della gestapo di Konoha in un teatro (non entriamo nei dettagli) dove incontra Ay, il quarto Raikage, che gli rammenta della volta che Naruto lo implorò perché lo risparmiasse e che se adesso loro possono incontrarsi lì e solo grazie all’amico. Nonostante si tratti solo di un filler, dopo tutto ciò che purtroppo sappiamo, la faccia di Sasuke resta impareggiabile.

Annunci

Io lo convincerò a perdonare Sasuke

455-sasuke-naruto

Capitolo 455. Naruto, dopo essere stato riempito di botte da Karui, che con la sua squadra cercava informazioni su Sasuke ed erano convinti che il nostro protagonista ne nascondesse, giace nella sua tenda in attesa di Kakashi e Yamato. Poco prima, infatti, diceva a Sai: “Non importa… Voglio comunque parlare al Raikage…” e ora vuole incontrare i due, perché gli permettano di farlo.

I due entrano mentre Sai è ancora lì a fasciargli un braccio: “Forse Sakura dovrebbe darti un’occhiata…”

“Non voglio doverle spiegare questo…” fa Naruto, abbozzando un sorriso “Inoltre io guarisco molto rapidamente, quindi è tutto a posto.”

Poi guarda meglio Sai ed aggiunge: “Mi dispiace… grazie…”

Sai ribatte che non c’è nessun problema. Subentra Kakashi: “Hanno fatto davvero un bel numero con te!”

Naruto se la ride sottecchi, mentre al maestro sovviene in mente la conversazione intrattenuta poco prima con Sai, che gli domandava come mai sia Sakura che Naruto ci tenessero così tanto a Sasuke e per quale motivo il loro legame fosse così forte. Kakashi replica semplicemente che Sai dovrebbe riuscire a capirlo.

455-kakashi-sai

Kakashi si rivolge a Naruto: “Penso che dovresti riposarti per un po’…”

“Devo incontrare il Raikage!” ribatte l’altro.

“E che cosa pensi di fare quando lo vedrai?”

Yamato aggiunge che a breve il Raikage si riunirà con gli altri kage, perciò sarà ancora maggiormente sorvegliato ed inoltre ci saranno anche restrizioni per chi vorrà abbandonare i rispettivi accampamenti o villaggi.

Naruto non si dà per vinto: “Devo convincerlo a perdonare Sasuke.”

Fermiamoci qui; in questo capitolo segue anche una interessante spiegazione sul perché Naruto abbia avuto modo di conversare con il padre, dal momento che quest’ultimo potrebbe aver lasciato parte del suo chakra, leggasi anima, dentro di lui, ma non è quello che ci interessa in questa sede.

Piuttosto ci sono tre spunti molto interessanti: anzitutto Naruto che vuole evitare ulteriori spiegazioni a Sakura (e ancora non siamo al capitolo 474, quando scoprirà che questa è disposta ad uccidere-tradire Sasuke), quasi che egli stesso si renda conto che le sue solite scuse apparirebbero oltremodo inadeguate, per l’essersi fatto pestare così; in secondo luogo vi è il parallelismo che fa Kakashi tra la relazione di Sai con il suo “fratello” (che sappiamo fratello non era) e il legame che unisce Naruto e Sasuke, oltre che Sakura e Sasuke, dovremmo aggiungere, e quest’ultimo sappiamo che tipo di legame dovrebbe essere (non certo amicizia); infine l’ostinazione di Naruto nei confronti di Sasuke, che culminerà venti capitoli dopo, quando scoprirà che l’amica ha deciso di unirsi a quelli che ne vogliono la morte.


Naruto in pillole – Capitolo 649

649-sakura-tsunade

Dio-Obito para l’attacco congiunto di Naruto e Sasuke, contro le attese di tutti… Shikamaru morente comincia a vaneggiare, perché in realtà da sempre lui voleva stare al fianco di Naruto, di un uomo come Naruto, cioah! A questo punto si scatena la sindrome voglio-essere-hokage, per cui tutti vogliono stare al fianco di Naruto, in particolare Hinata che decide che farà tutto il possibile! Sakura riesce a riportare in vita Shikamaru, alla faccia di Neji che invece ha fatto da scudo umano per salvare quella polverosa di Hinata! Arrivano gli altri kage e parte una specie di festino, come quando al CERN scoprono una nuova particella, dove tutti si danno pacche sulle spalle e sorridono. Il raikage si ricorda di come Naruto, centonovantadue capitoli prima, avesse chinato il capo per chiedere pietà per Sasuke, ricreando così un parallelismo con Hashirama che a sua volta ha saputo chinare il capo! Solo un grande hokage sa chinare il capo al momento giusto… Che bellezza questi parallelismi! Per coronare il tutto con un’aura di fantascienza, torniamo su Kakashi nella dimensione-a-cubi-bianchi che si sta ricucendo da solo, un po’ tipo Elizabeth Shaw.

Fonte: Naruto 649


Lo saprò quando lo vedrò

484-naruto-sasunaru

 

Capitolo 484. Il team 7 sta per incontrarsi di nuovo, Sasuke si sta scontrando con Kakshi, mentre Sakura ha deciso uccidere il vecchio compagno, sia perché non sopporta più di vederlo su questa strada, sia perché finché Sasuke sarà vivo Naruto non si darà mai pace. Il nostro protagonista nel frattempo si accinge a raggiungere il campo di battaglia e nella sua mente frullano le parole di Itachi.

“Tu vuoi riportare a casa Sasuke, ma che cosa succederà se egli rifiuterà? Ti sto chiedendo che cosa farai se tuo fratello deciderà di attaccare la Foglia. Il cuore di Sasuke è ancora una tela bianca, la persona giusta potrebbe dipingerla del colore che preferisce. E se questo accadesse tu saresti in grado di fermarlo? Anche se ciò volesse dire ucciderlo…”

Naruto ribatte che lui proteggerà il Villaggio e fermerà Sasuke senza ucciderlo (al più moriranno insieme).

“Continui a comportarti come un bambino…” Prosegue Itachi “Continui a vivere in un mondo di fantasia, mentre devi prendere coscienza del fatto che sei uno shinobi e come tale dovrai assumere decisioni impossibili da prendere, come questa…”

Poi nella testa di Naruto si fanno avanti altre voci. Gaara che gli dice che “in quanto amico di Sasuke dovresti sapere che cosa fare…” e “pensa con molta attenzione su che cosa potresti fare per lui” (ma Sasuke in merito ha già le idee chiare), il Raikage che osserva come “chinare la testa e pregare per la salvezza di un criminale, non sia amicizia” (eh ma questo lo sospettavamo già da tempo) e che “dovrebbe pensare di più prima di agire, perché non andrà lontano in questo mondo con questa folle ed infantile ideologia!”

Niente di tutto ciò turba minimamente Naruto, che invece conclude che deciderà che cosa fare una volta di fronte a Sasuke.


Sasuke è mio amico…

Capitolo 457, Naruto raggiunge il Raikage per cercare di convincerlo a non uccidere Sasuke, restando apparentemente scosso quando questi gli dice che non ascolterà la sua richiesta e che Sasuke ha scelto da solo la propria strada. Tutto ovviamente solo per un sentimento di amicizia …

Fonte: Naruto 457