Archivi tag: pain

Naruto Shippuden Ninja Storm 4

Pronti per un po’ di pubblicità per il destino-Kishimoto ed i suoi compagni famelici di denaro? Come probabilmente saprete da qualche giorno è uscito il quarto episodio (spinoff a parte) della serie di videogiochi Ninja Storm, picchiaduro sviluppato da Bandai Namco sui nostri beneamati (e odiati) personaggi. Che si tratti di uno stupro commerciale si capisce fin dalla prima schermata che tentate di catturare, quando vengono aggiunte delle detestabili note di copyright, qualora qualcuno potesse pubblicare quelle immagini e spacciarle per proprie!

Comunque sia il richiamo per veder concludere la storia una seconda volta è irresistibile, ma ancora più irresistibile è l’idea di poter manovrare un SasuNaru-zord e far combattere uno affianco all’altro Naruto e Sasuke… Per l’eternità…

vlcsnap-2016-02-16-17h52m27s233

Lo so, fa molto Madeline e Helen, ma di tutta la miriade di personaggi loro due sono probabilmente tra i più interessanti, questa volta riproposti anche in versione The Last (già…) oltre che nelle modalità finali della Guerra Ninja.

La parte più intrigante è anche il fatto di poter godere dello scontro finale (nonostante opportune modifiche videoludiche) in versione animata, ancora non disponibile nella serie televisiva e poter così rivedere la lacrimuccia che scorre sul volto di Sasuke al sentirsi chiamare per la centomillesima volta “amico” da Naruto, visto che sembrava duro di comprendonio a capire che cosa volesse dire (sic!)

sasunaru-finale

Il gioco presenta difatti una modalità Storia nella quale si potranno rievocare le ultime fasi della battaglia, con tanto di piccole aggiunte a posteriori per giustificare il NaruHina, allungando il brodo di Hinata-chan che dà la mano a Naruto ♥, aggiungendola quando si sveglia alla presenza dell’Uber-Dio-Hogoromo e mettendo alcuni altri suoi spezzoni nello scontro finale. Tutte cose che nel manga non c’erano e che adesso hanno solo il sapore posticcio della compensazione di qualcosa che manca (e che non c’è mai stato) ♠.

A parte questo la modalità di per se è interessante, anche se ha degli alti e dei bassi. Per esempio, a me che fottesega di Obito, le parti dedicate al suo buco e ai rimpianti per Rin lasciavano nella più totale indifferenza, quando non nel fastidio di doverle completare per forza. Altre invece erano interessanti, anche se talvolta eccessivamente semplicistiche, come quando si deve premere un dato pulsante in un dato istante per far proseguire il video. Un’idea carina, ma niente di eccezionale.

Anche lo scontro coi “boss” è spesso un po’ troppo lungo e noioso. Quello ad esempio di Gai contro Uber-Madara dopo un po’ diviene ripetitivo, specialmente se si considera che Gai non ha questa gran varietà di mosse. Ma vabbe’… Poi arriva Kaguya e tutto cambia!

vlcsnap-2016-02-17-00h49m19s233

Kaguya è così turbo-figa che probabilmente per vendere il gioco basterebbe lei, oltre che la possibilità di accomunarla con alleati fantascientifici tipo Naruto e Sasuke. Oltre a poteri esagerati le è stata anche fornita la possibilità di trascinare gli avversari in diverse zone durante lo stesso scontro, passando dalla sabbia del deserto…

vlcsnap-2016-02-17-00h50m37s236

… al ghiaccio polare…

vlcsnap-2016-02-17-01h46m10s45

… fino alla lava dell’inferno.

vlcsnap-2016-02-17-01h47m39s160

Se vi sembra che io mi stia accanendo contro la povera e sfortunata Hinata-chan è soltanto una vostra impressione. Il cambio di livello non è solo una formalità, ma ristruttura radicalmente anche il gruppo di mosse a disposizione della turbo-dea, permettendole attacchi da lontano, a media distanza e da vicino.

Per il resto il sistema di combattimento è rimasto pressoché invariato, tanto che alcuni personaggi vi sembreranno vere e proprie fotocopie delle precedenti versioni, a maggior ragione se avete giocato all’appena passato Ultimate Ninja Storm Revolution.

Le novità principali, da questo punto di vista, consistono nella possibilità di scambiare i personaggi in campo, un po’ sul modello di Tekken Tag 2, facendoli intervenire nel bel mezzo delle combo e ottenendo così combinazioni decisamente più lunghe e devastanti, oltre che richiamandoli come elementi di supporto stile UNSR. Inoltre sono state fuse le “super tecniche” e i “risvegli”, oltre ad aver dato la possibilità di scegliere le tecniche speciali per personaggio e non per costume. Altra modifica interessante è la “tecnica suprema di alleati” che questa volta si può eseguire solo quando una specifica barra raggiunge il massimo livello. Queste piccole modifiche danno molto più spessore alle dinamiche dello scontro, allontanandole dal semplice premere ripetitivamente un solo pulsante, anche se nel complesso sa più di patch che di gioco nuovo vero e proprio.

Per chi non avesse mai giocato ad un Ninja Storm queste informazioni saranno un po’ superflue, ma sappiate semplicemente che se avete voglia di rivivere qualche avventura coi vostri beniamini, questa è un’occasione imperdibile.

Inoltre ci sono chicche per tutti gli appassionati. Naruto e Sasuke hanno inevitabilmente tra gli attacchi più devastanti e fighi di tutto il gioco, che diventano superlativi quando sono in coppia.

vlcsnap-2016-02-16-17h52m19s151

Ma lo stesso vale anche per Pain e Konan, Madara e Hashirama, Naruto e Hinata (che replicano un attacco analogo a quello in The Last, quando giocati con i corrispettivi costumi). Per misteriosi motivi questo non è vero per Sasuke e Sakura, visto che messi insieme ciascuno fa la sua tecnica. Mi immagino Sasuke, da marito affettuoso qual’è, che al momento topico dell’attacco fa a Sakura (se tocca a lui) “Spostati, faccio meglio da solo” oppure (se tocca a lei) “Puoi cavartela benissimo da sola!”.

Come ogni gioco nuovo che si rispetti non mancano ovviamente i bachi, o miracoli se vogliamo immaginare Naruto una specie di cristone nipponico. Minato infatti lo attacca…

vlcsnap-2016-02-17-00h32m48s31

… Sembra sul punto di finirlo…

vlcsnap-2016-02-17-00h33m32s247

… Però Naruto è immortale…

vlcsnap-2016-02-17-00h33m39s63

… e dopo altri 90 colpi siamo ancora lì…

vlcsnap-2016-02-17-00h34m09s110

A quel punto chiediamo all’Uber-Dio-Hogoromo di riavviare l’Universo.

Infine non può mancare una caterva di modalità, ormai entrate quasi nel classico per la serie: Avventura, Online, Torneo, Sopravvivenza, Versus, ecc. L’Avventura in particolare, che nel momento in cui scrivo non ho avuto modo di approfondire, parte con Naruto, Sakura e Hinata e temo vorrà ripercorrere quel drammatico filone che porta a The Last.

D’altro canto il finale del gioco è stato tagliato a poco dopo che Naruto e Sasuke passano la notte insieme, quando Kakashi e Sakura arrivano da loro, senza alcuna patetica aggiunta. Probabilmente il modo aperto ed ideale in cui avrebbe dovuto concludersi tutta la serie al capitolo 698. Dopo i titoli di coda arriva una piccola e pidocchiosa parte del 699 e poi basta, giusto per farci assaporare quell’improvvido “ora dovresti giacere in prigione” di Kakashi (ma lo sai a chi stai parlando?!) e la definitiva infantilizzazione di Sakura con il suo “non posso proprio venire con te? sniff, sob, uffa!”

Quello che manca (almeno finora mi risulta così) è l’eventuale possibilità di tessere trame alternative, come fu per alcuni giochi di Dragon Ball (prodotti dalla medesima casa), e vedere “che cosa sarebbe successo se” avesse vinto qualcun altro, o poter seguire la storia non solo dal lato dei vincitori, ma anche degli sconfitti (vincitori in universi alternativi). Peccato.

In sintesi: graficamente il gioco è spettacolare e se amate l’esagerazione questo titolo fa per voi. E’ un picchiaduro semplice per farsi quattro risate con gli amici (ciò non toglie che online ci sia qualche pazzo coreano in grado di disintegrarvi in 3,2 secondi utilizzando Hinata-chan zoppa ♠) e la sua principale pretesa è lo sfruttamento della nostalgia per la serie che tutti abbiamo amato nei passati 15 anni. Non aggiunge grandi novità rispetto agli episodi precedenti, eccetto personaggi nuovi e alcune meccaniche di combattimento migliorate, ma nonostante ciò non dispiace in quanto “ventata fresca per rispolverare qualcosa di passato”. Infine se siete appassionati di Kaguya, come lo sono io, allora non potete perdervi quest’ultimo e conclusivo (si fa per dire) capitolo della serie.

E poi, che ci piaccia o meno, penso che tutti si commuoveranno un po’ nel vedere Naruto farsi avanti per l’ennesima avventura.

vlcsnap-2016-02-17-00h52m31s103

PS: Caro Kishimoto, stacchi anche a me un assegno per questo grottesco e lunghissimo incensaggio che ti ho fatto, quando avrei potuto dire che il gioco è una merda totale perché non emula alla perfezione la capacità di Hinata-chan di inciampare su qualsivoglia cosa?!

Annunci

Tempo di coppie, coppie nel tempo

Se è vero che le emozioni ed i sentimenti vanno coltivati, indaghiamo nuovamente sulle nostre amate coppiette e scopriamo quanto tempo hanno avuto (o dedicato) i nostri beniamini gli uni con gli altri, perché la pianta di Venere potesse crescere rigogliosa. Prima di lasciarvi al grafico, voglio però snocciolare alcuni pedanti dati. Se qualcuno vi chiedesse quanto tempo nel manga è dedicato a Naruto, per esempio, ovvero in quanti capitoli compare, che cosa direste? Beh, forse vi sorprenderà scoprire che il nostro protagonista occupa appena il 68,6% della storia. Al suo seguito c’è Sasuke con il 48,6% della storia e subito dopo Sakura con il 24,0% di capitoli presenziati. Hinata, con il suo 4,0% ha invece avuto meno spazio di Pain (con il 12,8%, di cui il 5,0% nelle vesti di Nagato) oppure Obito, posizionato ad un favolistico 10,3% (e da questo conteggio è esclusa la sua presenza in veste di Tobi). Kakashi ci ha deliziati per il 29,6% della storia, mentre Orochimaru per il 19,2%, battendo almeno in questo Itachi, che si trova al 15,2%. Infine Jiraiya e la nostra adorata Tsunade se la battono alla pari rispettivamente sul 11,5% e 12,8%.

Tolta questa curiosità arriviamo a noi: senza grande sorpresa salta subito all’occhio come Naruto e Sasuke siano quelli al cui rapporto l’autore ha dedicato più tempo (il 46% del totale). Immediatamente dopo arrivano Naruto e Sakura (il NaruSaku, per chi non lo sapesse) con il 28% e Sasuke e Sakura (SasuSaku, per gli amici) con il 22%. A dispetto della passione dei più la coppia Naruto e Hinata raggiunge a mala pena il 5%, il che la dice lunga su quanto interesse vi abbia riversato il demonio-Kishimoto.

naruto-tempo-di-coppia


Tsunade Late Night Show – Il maestro in rosa

tsunade-piante

Signore e signori, con grande piacere è qui con noi, l’unica e rinvermigliante, regina del’occaso: Tsunade-sama!

Tsunade: Buonasera a tutti, care amiche ed amici nottivaghi. Un nuovo anticiclone sembra in procinto di riportare l’estate che non c’è stata e questo risveglia in me un insoddisfatto desiderio di tornare alle Barbados. Purtroppo però, dopo il fallimento con bancarotta fraudolenta della Scatole Cinesi Spa, sono dovuta tornare a lavorare per i biechi editori della Gazzetta di Konoha. Non mi pagano nulla, ma grazie ad un nuovo progetto della Vecchia Chiyo stiamo cercando di racimolare fondi mediante la pubblicità occulta! Ma non divaghiamo ulteriormente e colleghiamoci subito con i nostri amici sul campo: Hagoromo, pensavamo te ne stessi per andare, invece sei rimasto?

Uber-Dio-Hagoromo: Questa è e non è l’essenza dell’andare e non andare via contemporaneamente.

Tsunade: Sciocchi noi a non averlo capito subito. Ma sentiamo che cosa ha da dirci Madara…

Shizune: Mi scusi signora, ma lui ormai è morto.

Tsunade: Non si può fare un collegamento?

Shizune: Con il cadavere? Temo proprio di no.

Tsunade: Va bene, se lo dici tu. Allora arriviamo subito al nostro ospite di stasera, abbiamo di nuovo il piacere di avere tra noi: Kakashi Hatake.

Kakashi: Buonasera a tutti.

Tsunade: Pensavamo che dopo il regalo di Obito saresti diventato il nuovo protagonista, e invece… Cos’è successo?

Kakashi: Obito è sempre il migliore, il mio idolo, mentre io sono solo feccia, per questo non meritavo cotanto potere.

Tsunade: C’è chi ha insinuato che hai protetto Sakura solo perché è più debole di te, così al suo fianco saresti sembrato più tosto.

Kakashi: Assolutamente no. Il fatto che si sia sopravvissuti proprio noi due è un fatto puramente accidentale.

Tsunade: Tu sei stato il maestro di Naruto e Sasuke, non ti secca ritrovarti in un ruolo marginale come quello del commentatore?

Kakashi: Il commentatore non ha affatto un ruolo marginale, anzi, il mio è il ruolo più importante in assoluto, perché aiuto il pubblico a capire quello che non è chiaro.

Tsunade: Per esempio?

Kakashi: Beh, per esempio il fatto che Sasuke proprio non ama Sakura. Se non ci fossi stato io a chiedergli chiarimenti a qualcuno sarebbe potuto restare ancora qualche dubbio.

Tsunade: In effetti ci sono molti dubbi ancora, in tanti ritengono che Sakura abbia mentito, come fece con Naruto tempo addietro. Tu che cosa ne pensi?

Kakashi: Beh, credo che…

Tsunade: Scusami, ma abbiamo un collegamento straordinario con il nostro Pain dai laboratori Nagathelli. Come vanno le cose laggiù?

nagato-ricerca-msp

Pain: Cara Tsunade, carissime amiche tutte. Qui ai laboratori Nagathelli lavoriamo giorno e notte, instancabilmente alla ricerca del MSP, la soluzione per tutti i problemi del nuovo millennio.

Tsunade: MSP? Che cosa sarebbe?

Pain: Il Maschio Sessualmente Perfetto! Quello che ciascuna delle nostre amiche cerca e non riesce a trovare: il lavoro, lo svezzamento dei pargoli, le pulizie domestiche, il noioso cucinare, stirare, lavare e rammendare diventano un piacere quando al vostro fianco c’è l’MSP. In questo preciso momento i nostri ricercatori stanno monitorando il comportamento dei nostri volontari, che saranno sottoposti a diversi test dal vivo. Speriamo di raccogliere dati incoraggianti.

Tsunade: Entro quando pensate di ottenere i primi risultati?

Pain: Attualmente siamo piuttosto ottimisti, dovremmo giungere alle prime conclusioni entro due milioni di anni.

Tsunade: Non è un po’ tanto?

Pain: E’ per questo che ci servono le vostre donazioni! Care amiche! E ricordate, i laboratori Nagathelli sono sempre sei passi avanti!

Tsunade: Speriamo che le donazioni accorcino i tempi! Buona fortuna Pain! Dunque Kakashi, scusaci per l’interruzione, stavamo dicendo…?

Kakashi: Come stavo dicendo, credo che Sakura sia ancora innamorata di Sasuke, ho avuto modo di ribadirlo anche all’inizio dello scontro con Kaguya. Una menzogna nella menzogna non è cosa da lei.

Tsunade: Menzogna nella menzogna?

Kakashi: Sakura ha già fatto finta di non amare più Sasuke, benché proprio in virtù di questo amore avesse deciso di ucciderlo quella volta che lo incontrammo assieme a Tobi.

Tsunade: La volta in cui Naruto disse che sarebbe morto, piuttosto che vivere senza di lui?

Kakashi: Non credo che quelle fossero le esatte parole…

Tsunade: Dettagli. Comunque prosegui.

Kakashi: Insomma, come stavo dicendo sì, è quella la volta a cui mi riferisco. Sakura dette conferma allora del suo amore per Sasuke, benché affermasse il contrario. Adesso lo ha semplicemente ribadito, sebbene controvoglia, perché sperava di non dover arrivare a tanto.

Tsunade: Nel senso che voleva che Sasuke si accorgesse di lei?

Kakashi: Precisamente. Ahinoi non sembra interessato affatto.

Tsunade: Pare lo interessi molto di più Naruto.

Kakashi: So che punti allo scandalo, ma non ti darò soddisfazione.

Tsunade: Questo programma vive di scandali. Se non ci fossero mi toccherebbe inventarne, e già così lavoro gratis! Comunque sia cosa ti aspetti da questo scontro finale?

Kakashi: Anzitutto sono sicuro che nessuno dei due ci lascerà le penne: Sasuke ha già firmato il contratto per il prossimo film, quindi non può morire. Mentre Naruto… Beh è il protagonista. Insomma credo che se ne daranno di santa ragione, ma che alla fine si ritroveranno…

Tsunade: E potremmo dire che mai nessuno avrebbe sospettato che proprio tra loro due sarebbe nata un’amicizia così speciale?

Kakashi: Questa non mi suona nuova…

Tsunade: Grazie di essere stato con noi! E ora che cosa succederà nel capitolo 694? Sakura farà la bella addormentata tra i rovi? Rock Lee sarà il principe verde che la ridesterà? Hinata è in realtà la malefica di turno? Il fuso usato da Sasuke era dell’arcolaio della vecchia Chiyo? Quanti erano i templari Uchiha? Le piramidi sono state costruite da Kaguya? Il suo esercito avrebbe scavato un minerale sconosciuto su un lontano pianeta? Queste e altre sconcertanti rivelazioni ci attendono nel prossimo capitolo. Restate sintonizzati e non perdetevi una sola quisquilia.


Aspettando il capitolo 691 – E ora?

Oh hanno sigillato Kaguya, la madre di tutto il chakra, che giustamente era lì a chiedersi come cazzo potesse essere successo! Ma anche te Kaguya, di nuovo caschi nella stessa trappola! Ma non possiamo incolparla troppo: lei era come la borsetta-Juubi, incapace di fare la stessa mossa per più di una volta, benché da Mortal Kombat in poi sia chiaro a chiunque che ripetere la stessa mossa fino all’esaurimento nervoso sia una tattica vincente.

E’ come se Kaguya fosse partita via con la sua piramide e poi qualcuno le avesse spedito su una bomba atomica: e tu che fai? La rimandi giù? Blocchi il teletrasporto perché nessuno possa entrare? Oppure generi un fascio di luce dagli occhi perché sì?! Ovviamente anche Kaguya sceglie l’ultima opzione: poteva riattivare una turbo gravità che avrebbe spiattellato a terra i nostri volanti-eroi, avrebbe potuto teletrasportarsi di nuovo via e lasciarli lì a crogiolarsi nel dubbio mentre sorgeva una nuova dimensione, avrebbe potuto chiudersi anche lei in un susanoo o in una palla di sabbia, o duplicarsi in millemila copie che nessuno avrebbe riconosciuto, oppure lanciare una fitta pioggia di travi di legno, o sputare del fuoco, generare del vento tipo quelli a 700km/h delle tempeste di Giove, avrebbe potuto teletrasportare tutti nella zona dell’acido, o in mezzo allo spazio cosmico, o diventare trasparente lei stessa — avrebbe potuto fare così tante cose, che l’aver scelto di non fare niente era perché in realtà si trovava in un amletico dilemma finale.

Adesso fioccano le ipotesi, perché questo finale è talmente assurdamente stupido che solo un “ficcatevelo in culo” e “sono tornato” avrebbero potuto renderlo divertente. Madara resusciterà? Lo sguardo di Hashirama che vuol dire? Faccia-di-satana Uber-Dio-Hogoromo è forse malvagio?

690-evil-hogoromo

Spero niente di tutto ciò. Mi annoierebbe a morte un altro scontro dopo il combattimento con una simil-dea venuta lì giusto per non far morire Madara — perché Madara nei sondaggi piace e quell’ignavo di Kishimoto non vuole far torto a nessuno. Se Uber-Dio-Hogoromo ha detto che è finita: allora è finita. Hashirama è lì che si chiede se l’amore della sua vita si rialzerà in piedi, dopo essere stato posseduto da Vigo e li attaccherà tutti o dirà che ama ciascuno di loro.

Probabilmente sarà la seconda: prepariamoci ad un melenso festino dove tutti quanti stapperanno champagne e si congratuleranno gli uni con gli altri, specialmente quelli che non hanno fatto nulla di utile fino all’ultimo secondo.

Ovviamente già adesso non potevano mancare sviolinate tipo la foto di famiglia con Jiraya, Asuma, Neji (morto per colpa della polverosa Hinata ♠), Minato, Kushina, Itachi (???), Zabusa, quel frocione di Haku, Pain (maddai…), Hogoromo (ma questa?!) e Obito (vabbe’ ormai il surreale regna). Naruto non è che ti dimentichi qualcuno tipo? Mussolini, Pinochet, Hitler, insomma questa gente qua, no? Anche loro avranno fatto qualcosa di buono per cui meritano di essere ricordati, nevvero?

Poi è il momento del quiz manga-visivo.

690-indovinachi

Meglio non commentare, d’altronde ci basta l’espressione da ghetto-girl-sorpresa della fragola-rosa Sakura.

690-sakura

Perché cotanta sorpresa?! Manco avesse visto Naruto e Sasuke incularsi con sabbia e vetri trovati lì nella zona.

Ovviamente a Kishimoto non va manco più di disegnare, per cui ci mette in mezzo un po’ quello che gli capita e lì ci stava bene che Sakura si scioccava a dir poco nel veder comparire faccia-di-Satana: in quel momento probabilmente si stava dicendo “Cazzo! Io ho contribuito ad uccidere la bellissima Kaguya, che avrebbe prodotto vibratori per noi tutte, per ‘sta merda d’uomo! Oh no, perché l’ho fatto?!” Già Sakura, perché? Se non facevi nulla era uguale, il tuo pugno era come l’invasione italiota della Francia durante il fascismo.

In tutto questo la parte migliore è che sono rimaste una miriade di cose in sospeso: il piano di Orochimaru, i vasetti caduti in testa a Ten-Ten, il risveglio di Madara, l’ipnosi di Yamato, lo sputo di Tobirama, il chakra passato a Sasuke da Hashirama. il piano di Sasuke, ecc… Tutte cose di cui probabilmente non sentiremo più parlare. Adesso è il momento delle conclusioni (tirate via) e quelli erano solo eventi di passaggio.

Come finirà? Madara chiederà il perdono di santo-Hashirama, che da dio generoso qual’è glielo concederà; Kakashi cercherà di farsi eleggere hokage-a-vita, Orochimaru sarà contento del nuovo vento sui mulini di Konoha, Yamato si sveglierà col mal di testa, così come farà Ten-Ten, ma per altri motivi da contusione fisica.

Però una delle cose più memorabile, oltre ad essere la solita beffa ai suoi danni, sarà il risveglio della polverosa-Hinata, così sfortunata che non le è concesso manco di vivere un sogno col suo Naruto-kun ♥ che già deve andare via. ♠

 


Aspettando il capitolo 689 – Quando le idee mancano…

A volte ho l’impressione che Kishimoto non abbia capito il suo stesso manga, o che comunque non abbia più nemmeno voglia di andarsi a rileggere quello che egli stesso aveva scritto.

Cerco di immaginarmelo mentre è lì che si spreme le meningi su che altro inventarsi per stupire i lettori, perché qualcuno gli ha detto che in ogni capitolo ci dev’essere un super-colpo di scena. E allora perché far morire Obito così? Ha solo creato una guerra catastrofica e fatto da marionetta per tutta la vita: perché non redimerlo con un regalo a Kakashi?! Ecco sì, questa è un’idea! L’amico che in punto di morte dà un regalo all’altro… Come peraltro aveva già fatto tempo fa! Ma questa volta il regalo sarà ancora più figo!!!

688-kakashi-sharingan

Se gli regalava una tanica di benzina per darsi fuoco era uguale. Kakashi tutto ad un tratto ottiene ben due sharingan e con questi riesce a copiare perfino il susanoo di Sasuke, spiccando il volo e salvando la fragola-rosa.

Tutta questa vicenda è talmente sbagliata da far impallidire tutte le altre incongruenze ed amenità, soprattutto perché mette in evidenza come il manga non dovesse chiamarsi Naruto, ma Sharingan, oppure, per dargli un tono anni ’90 (quando andavano di moda titoli lunghissimi): Naruto e la ricerca dello Sharingan supremo perduto nel tempo.

Molti dicono che dovesse chiamarsi Sasuke, o La saga degli Uchiha, ma questa sarebbe stata una cosa puramente contingente, derivata dal fatto che proprio Sasuke e gli Uchiha possiedono lo sharingan. Dapprima Orochimaru voleva Sasuke per via dello sharingan, e poi Itachi sembra abbia ucciso l’amico per potenziare lo sharingan, poi Sasuke vuole uccidere Naruto per potenziare lo sharingan, poi Danzo stermina il clan degli Uchiha per impadronirsi dello sharingan, poi Obito aveva regalato a Kakashi uno sharingan (con cui questi ha fatto miracoli), poi Madara controllava le bestie-codate con lo sharingan, e poi Tobi-Obito era più forte di Pain grazie allo sharingan, la pietra della verità suprema si legge con lo sharingan, Sasuke ottiene lo sharingan dal fratello Itachi e diventa uber-forte, Madara ruba lo sharingan a Kakashi, Obito salva Sasuke dalla dimensione di Kaguya grazie allo sharingan, Obito torna da Kakashi grazie allo sharingan, Obito regala a Kakashi ben due sharingan!

Altro? Serve altro? La prima volta che sentiamo parlare di questo stupidissimo potere oculare, che sarebbe stato meglio non fosse stato mai introdotto, è nel capitolo 12, dove ci viene spiegato come si tratti di un potere particolare sviluppato solo da alcuni membri del clan Uchiha, sotto determinate condizioni, e che Kakashi aveva per misteriosi motivi, benché, non essendo suo di nascita, facesse fatica ad usarlo, consumando un botto di chakra.

Adesso non solo sembra che fosse prerogativa di ogni singolo Uchiha (anche della vecchiaccia che bagnava la strada con acqua e sapone, provocando incidenti stradali ogni mattina che Kaguya metteva in terra), ma addirittura non dà alcun problema di utilizzo e trapiantarselo a vicenda è una cosa così semplice, che a volte gli Uchiha lo fanno per scherzo nelle serate in cui piglia-bene. Nondimeno Kakashi non fatica ad imitare anche un potere complicatissimo come quello del susanoo, che va ben oltre una semplice tecnica di combattimento. A questo punto si potrebbe infatti supporre che Kakashi sia il nuovo Dio, visto che potrebbe imitare senza problemi le tecniche sia di Osiride-Naruto che Iside-Sasuke, per non dire quelle di Kaguya! Esiste un limite all’utilizzo di questo potenziamento?

Inutile far notare come l’unica cosa veramente potenziata, di tutta la faccenda, sia la noia, dal momento che la trama di Naruto ormai sembra svolgersi con il seguente schema: qualcuno con lo sharinga provoca un grosso problema, Naruto accumula una quantità superiore di chakra per poterlo risolvere, qualcuno con lo sharingan risolve tutti i problemi se non lo ha già fatto Naruto.

Con l’arrivo di Kaguya, e dei suoi numerosi castelletti, speravo si aprissero le porte per una conclusione intelligente, nel senso che i protagonisti avrebbero dovuto spremersi anche le meningi, oltre che il chakra, per vincere. Invece si prosegue sulla via del celodurismo dove ad ogni nuovo capitolo arriva un nuovo ed inedito-potenziamento, identico nella sostanza a quelli di prima, ma pur sempre sorprendente nella forma, così sorprendente che non mi sorprenderebbe se anche Naruto ottenesse uno sharingan, riunendo così, assieme a Sasuke e Kakashi, la trinità degli sharingan leggendari per scovare lo sharingan del destino.

Prossimamente nel capitolo 689 di Naruto

Prossimamente nel capitolo 689 di Naruto


7 motivi per cui amare Kaguya

Per chi non lo avesse capito ho amato, visceralmente e sessualmente, in tutti i modi in cui si può amare, il capitolo 682 e più in generale l’arrivo di Kaguya. Se credete che stia esagerando vi convincerò immediatamente del contrario e anche voi li amerete e perdonerete all’istante tutti gli errori di Kishimoto e tutta la merda dell’ultimo centinaio di capitoli, reputandolo uno dei più grandi mangaka di tutti i tempi.

Va bene, adesso forse sto esagerando, ma procediamo con ordine. A me francamente Madara non piaceva per nulla come nemico, e di Obito non ne parlo nemmeno, avendolo da sempre reputato un bamboccio buono a nulla e avendo sperato fino all’ultimissimo minuto, contro ogni evidenza, che Tobi non fosse lui ma chiunque altri… Francamente credo che Kishimoto stesso si fosse impelagato in una storia fin troppo complicata con loro due, in particolare per quello che riguarda il loro passato ed i loro obiettivi (tant’è che erano davvero poco credibili).

Aver introdotto Kaguya, per quanto sia una trovata da Zona Cesarini, ha in un certo senso permesso il riavvio del manga togliendo di mezzo tutto quello che non andava bene, come per esempio l’inutile ed inefficiente Alleanza Ninja e Hinata. Inoltre Kaguya è un nemico veramente figo, oltre che la personificazione di tutta la misoginia kishimotesca, ma su questo torneremo in un altro momento.

Per adesso voglio soffermarmi sui 7 motivi per cui dobbiamo amare ed idolatrare Kaguya al pari di Bast, sperando che indica una festa anche per le altre divinità evitando che Ra blocchi i commerci e Osiride faccia inaridire i raccolti.

1. Kaguya è una peccatrice e non una fottuta sfigata

Madara era il perfettino della situazione che voleva salvare il mondo come solo lui aveva capito che doveva essere fatto. Un personaggio piatto e monocromatico il cui unico scopo erano la guerra e la salvezza del mondo, due cose in opposizione tra loro al punto da renderlo semplicemente ridicolo ed incredibile (nel senso più letterale del termine). Obito dal canto suo era uno sfigato morto-di-figa, che stava lì a sprizzare isteria da tutti i pori solo perché la ragazzina di cui era infatuato era morta senza che lui potesse chiavarla. Mettere ulteriormente in evidenza quanto fossero noiosi ed assolutamente incomparabili con nemici del calibro di Orochimaru, equivarrebbe a sparare sulla Croce Rossa.

646-kaguya

Kaguya riporta in auge un nemico tale e quale per sua scelta. Lei era una principessa che voleva vincere la guerra e c’era sto frutto che nessuno si azzardava a mangiare, ma come si sa chi non risica non rosica, e quindi lei ha ben pensato di mangiarselo per vedere che sarebbe successo. Et voilà! Tutti i poteri dell’Universo sono confluiti in lei, un po’ stile in Skeletor, e lei ha potuto vincere la guerra. Lei ha fatto la cosa più bella e umana che si potesse fare: ha provato qualcosa che era proibito!

2. Kaguya ha fregato tutti con Zetsu-nero

Col senno di poi possiamo dire che tutti quanti siano stati fregati da Kaguya, tramite il-di-lei-figlio-Zetsu-nero (e non chiediamoci con chi abbia copulato per dargli vita… O forse si tratta di un’inedita partenogenesi umana, in cui le donne finalmente possono riprodursi senza l’intervento dell’uomo). Da Madara ad Obito, da Pain ad Itachi, a modo suo tutti i nemici della serie (eccetto Orochimaru) hanno agito con l’unico scopo di realizzare il suo ingegnoso, quanto complicato, piano di resurrezione!

3. Kaguya non è una frigida guerra-dipendente asessuata

Ancora una volta, fino ad ora, l’unico nemico a salvarsi dal punti di vista sessuale era Orochimaru. Pensateci bene: la sessualità, che ci piaccia o meno, è al centro della vita di ognuno di noi e a modo suo determina in maniera irrevocabile le nostre scelte. E non sto parlando dell’atto sessuale in se, ma proprio della passione erotica, del desiderio del prossimo, dell’interesse di unirsi a qualcun’altro. Questo ad Orosaiwa certamente non mancava, ma tolto lui ci rimanevano: Madara che pensava solo a fare la guerra a Hashirama, Obito che sublimava le sue impotenze sessuali in un amore platonico per Rin (lasciatemi dire che questo è il genere di amore più perverso, ipocrita e malato che ci sia), Pain che… beh si intratteneva con i suoi cloni probabilmente, Itachi che l’unica emozione che abbia mai mostrato era per gli occhi del fratello (stendiamo un velo pietoso) e Danzo che…. beh chi mai avrebbe potuto attrarre con quel sensuale corpo-argo che si era fatto?

682-kaguya

Kaguya invece ha avuto dei figli e non manca di lasciarsi distrarre da una trivialità come la harem no jutsu di Naruto.

4. Kaguya può teletrasportarsi

L’unico potere divertente che aveva Tobi-Obito era il teletrasporto. Il potersi togliere di mezzo a piacere ed andare in un altra dimensione. Kaguya è migliore anche in questo: lei può attraversare infiniti mondi, non solo sparire e ricomparire nel medesimo universo. Questo potere la rende virtualmente invincibile, dal momento che le basterebbe abbandonare il campo di battaglia nel momento di difficoltà per ritornarvi quando è più opportuno. Nello specifico, ora che ha diviso Naruto e Sasuke, sarebbe sufficiente che li lasciasse morire di fame e di stenti in mezzo ai ghiacci o al deserto e la storia si concluderebbe lì.

Kuku, piccola sorpresa alle spalle!

Kuku, piccola sorpresa alle spalle!

5. Kaguya ha creato interi mondi… o almeno li controlla

Nel capitolo 670 l’Uber-Dio-Hagoromo racconta a Naruto come Kaguya, dopo aver mangiato il frutto-proibito dell’alber-casa-Juubi, ottenne il potere per prendere il controllo su tutta quella terra. Mentre lo dice noi la vediamo su una specie di terrazzino (sarà mica quello di uno dei suoi castelli?) che scatena la forza degli elementi sulla terra circostante (nello specifico una specie di tempesta di fulmini). A questo si aggiunge il fatto che per il momento abbiamo visto altri 3 mondi in cui ha trasportato i nostri eroi: uno di fuoco, uno di ghiaccio ed un deserto. Questa serie di indizi apre la possibilità a numerose ipotesi, tutte piuttosto fighe (perché Kaguya è figa a prescindere):

  • Con i nuovi poteri ottenuti Kaguya potrebbe essersi spostata anche in altri mondi e averli conquistati e distrutti, per questo le potrebbe servire creare un esercito di Zetsu-bianchi e furono proprio i suoi figli a fermarla dal proseguire
  • Kaguya potrebbe essere un’entità superiore che ha viaggiato tra i mondi, acquisendo via via nuovi poteri e distruggendo i mondi in cui arrivava

Inoltre il controllo che lei ha su questi mondi è esteso alla loro stessa natura, tanto che i ghiacci strizzano Naruto come una spugna lasciandolo bloccato lì.

670-kaguya

6. Kaguya ha dei simpatici castelli

Per il momento abbiamo visto tre mondi, diversi da quello attuale, due castelli ed un balconcino.

kaguya-castles

Personalmente questa cosa da videogioco mi diverte moltissimo, se non altro perché aggiunge un po’ di mistero attorno a Kaguya ed ai suoi mondi. C’è anche da ricordare che il capitolo 679 si era aperto con questa copertina.

679-copertina-naruto

Dove Sakura sembra indicare che la direzione da prendere è verso il castello, anziché star lì a perdere tempo a fare altro. Che la cosa abbia a che vedere proprio con la soluzione della battaglia con Kaguya?

7. Kaguya è malvagia perché sì

Finalmente sembrano finiti i nemici che erano tali in quanto stavano cercando di salvare il mondo, ma secondo un loro modo di vedere le cose. Kaguya rivuole ciò che si è separato da lei, punto. Non lo fa perché crede di salvare il mondo o menate simili. Lei rivuole il suo potere e basta. Vuole creare un esercito, vuole fare altre cose, ma non ci viene a raccontare che sta tentando di salvare il mondo.

Nello specifico questo la fa assomigliare molto a L-sama, che voleva distruggere l’universo per ricongiungerlo a se stessa, dopo che da lei si era staccato durante il suo sonno.

Img070

 


Tsunade Late Night Show – Diodonna

tsunade-temporale-barbados

Signore e signori, con grande piacere è qui con noi, l’unica ed avvolpacchiante, regina delle scipitezze: Tsunade-sama!

Tsunade: Buonasera a tutti, care amiche ed amici della nottolata! Dopo una lunga ed estenuante battaglia con i redattori della Gzzetta di Konoha, sono riuscita a giungere ad un compromesso e trasferire momentaneamente il mio studio alla Barbados! La vecchia Chiyo aveva predetto che ci sarebbe stato un sole abbacinante, ma sciaguratamente l’unica cosa che ho trovato è stata una catena di alberghi, di sua proprietà, praticamente deserti, non fosse per Pain, che ha preso in affitto sei camere ed un promontorio, sul quale passa i pomeriggi a fissare la pioggia. Ma non divaghiamo oltre e colleghiamoci subito con i nostri amici sul campo, Shizune è pronto il collegamento satellitare?

Shizune: Ancora qualche momento e ci siamo! Ecco… Siamo in linea con … il ninja che si è rinsecchito a pagina 3!

Tsunade: Bene, finalmente sentiamo qualcuno della retroguardia… come sta andando?

Ninja che si è rinsecchito a pagina 3: Ci sentiamo come i lavoratori di Konoha dopo la tua ultima riforma del lavoro!

Tsunade: Sì, sì, ma non siamo qui per parlare di politica… Grazie per l’intervento. Sentiamo che cosa ha da dire invece Obito: non temi che l’Albero-Juubi possa attaccare anche te?

Obito: Welà Tsunade, vecchia tettona, ma che scherzi, io e Juubi siamo in perfetta sintonia, sorella!

Tsunade: Vecchia tettona… Beh grazie del tuo commento, Obito. Uno dei nostri telespettatori voleva domandarti come fosse vivere senza un pene, ma non ho il tempo di farti rispondere, mi spiace! E ora veniamo al nostro ospite di stasera, contro ogni previsione è con noi Kaguya Ootsutsuki!

Kaguya: Vi auspico una buona serata, oh diletti spettatori!

Tsunade: Entrata molto elegante, ma non c’è bisogno di essere così formali, qui siamo una grande famiglia!

Kaguya: Vedo vedo, lo sai che sono la donna più potente che sia mai esistita?

Tsunade: Così dicono, ma non anticipiamo. Anzitutto un paio di domande che ci stiamo chiedendo tutti: tuo figlio è abbastanza conosciuto, mentre di te nemmeno mio nonno aveva mai sentito parlare, come mai?

Kaguya: Ovviamente perché sono così potente che non mi si deve nominare!

Tsunade: C’è però chi insinua che in un mondo di non-ninja, ovvero uomini senza poteri particolari, avere anche un potere molto semplice ti avrebbe fatta regina. Un po’ come quello che anche con un occhio solo è un re, in un mondo di ciechi!

Kaguya: Queste sono le solite insinuazioni del precedente governo. Guarda che io sono una donna che si è fatta da sola!

Tsunade: Abbiamo sentito che hai mangiato il frutto proibito, come mai nessuno ci aveva pensato prima?

Kaguya: Probabilmente perché davanti c’era un cartello con su scritto “proibito mangiare, vi aggredirà un leopardo”.

Tsunade: E ti ha aggredita un leopardo?

Kaguya: No, c’era solo un serpente che mi assicurava che il leopardo fosse distratto.

Tsunade: Poi però hai fatto arrabbiare Juubi…

Kaguya: Invero…

Tsunade: A quanti anni tuo figlio ha affrontato Juubi?

Kaguya: Io ho partorito Bagoromo già adulto e perfettamente in grado di affrontarlo!

Tsunade: Mi sa di fandonia, ma andiamo oltre: se tu sei stata il primo essere vivente a possedere chakra, come fanno ad averlo anche gli animali? Qualcuno ha praticato accoppiamenti un po’ immorali?

Kaguya: Il loro è chakra della Natura, è ovvio!

Tsunade: E gli esseri umani non lo possedevano?

Kaguya: Hai mai provato ad accoppiarti con un cavallo?

Tsunade: Mi sembra un po’ complicato.

Kaguya: No, non lo è affatto, se si usa un sistema di argani ben posizionati!

Tsunade: Parlaci del padre di Bagoromo, era un guerriero?

Kaguya: Non c’era alcun padre!

Tsunade: Un parto verginale? Non ti pare un po’ eccessivo!?

Kaguya: Ma quale parto verginale? Ahahaha… Che tempi… Sapessi quanto mi divertivo allora.

Tsunade: Dunque non sai chi sia il padre?

Kaguya: No, e poi i padri non fanno ridere, lo ha detto anche Walt Sidius.

Tsunade: Alcuni hanno insinuato che l’autore ti abbia inserita nella serie per compensare la scarsa attenzione che ha dedicato agli altri personaggi femminili. Sai c’erano state delle proteste in merito.

Kaguya: L’essere umano più potente che sia mai esistito, e che esisterà mai, era una donna! Che altro volete?

Tsunade: Appunto. Non trovi che questa cosa sappia un po’ di: si stava meglio quando si stava peggio e non c’è più il pane di una volta?

Kaguya: Beh ai miei tempi i ragazzi erano meglio, oggi ogni bel ragazzo che vedi è gay!

Tsunade: Nonostante siano passati secoli ti vedo ancora bella attiva.

Kaguya: Devi sapere che io inseguo la primavera…

Tsunade: Tant’è che sei ancora viva, come mai hai deciso di ritirarti?

Kaguya: Purtroppo sono così ridicolmente potente da essere immortale, per cui ad un certo punto ho dovuto inscenare una falsa morte per uscire dalla scena. Io volevo solo tornare a divertirmi, e non vedere tutti quegli uomini occupati a farsi la guerra.

Tsunade: Che cosa ne pensi dei nostri protagonisti?

Kaguya: Che provano la mia teoria di cui ti accennavo un attimo fa.

Tsunade: E gli antagonisti come ti sembrano?

Kaguya: Non ci sono più gli antagonisti di una volta… Quel Obito poi, un uomo privo di pene a cosa serve?!

Tsunade: Grazie di essere stata con noi. E adesso quali sorprese ci attendono nel capitolo 647? Kaguya tornerà in scena per aiutare i nostri protagonisti? Obito gestisce veramente una catena di sexy shop? Riuscirò ancora ad andare al mare? Pain ha costruito le statue dell’Isola di Pasqua? Naruto e Sasuke…

Pain: Scusa se ti interrompo… Ma volevo che leggessi questo copione per un nuovo programma.

Tsunade: Ti ho già detto che non ho intenzione di condurre con te un programma sulle gang bang.

Pain: Allora dammi un ruolo nel tuo, ti prometto che mi farò in sei per te…

Tsunade: Mi stai interrompendo…

Pain: Guarda, so anche concluderlo come fai te. Restate sincronizzati e non perdetevi un solo squillo.

Tsunade: Sintonizzati, non sincronizzati, e poi quisquilia, non squillo! Che senso ha: non perdetevi un solo squillo?

Pain: Pensavo che ti riferissi alle telefonate a casa!

Tsunade: Care amiche ed amici, riuscirò a liberarmi di questo cerebroleso? Restate sintonizzati e non perdetevi una sola quisquilia.