Archivi tag: juubi

Aspettando il capitolo 693 – Tutto perfetto ma…

Questa volta voglio cominciare commentando i commenti. Il capitolo 692 è piaciuto a molti e non di meno si possono leggere cose che variano dal “Naruto svergina quella checca” al “Sasuke uccidili tutti”. E’ piaciuto anche a me, ma perché? Certo non per coerenza e linearità con la storia (su questo torneremo tra poco), ma perché le vicende riguardano finalmente i nostri protagonisti. Chiunque prendiate, potete intuire che cosa stia provando, che cosa pensa. Insomma, sappiamo dove sta il dramma: perché la situazione è (finalmente) drammatica! Quando Kakashi sgrana gli occhi e poi guarda minaccioso Sasuke, sembra quasi di poter cogliere tutti i loro trascorsi, la delusione del maestro, la preoccupazione per i suoi timori che si stanno avverando, la paura per gli altri suoi discepoli. Sembra quasi di poter toccare lo sconcerto di Sakura che vede destinati al conflitto il suo migliore amico e l’uomo che ama, che sente la stessa impotenza che sentì quella volta sul tetto dell’ospedale di Konoha.

Finalmente sembra di poter vedere di nuovo il Naruto di millemila capitoli fa, che però non è più il ragazzino di quel medesimo tetto d’ospedale, ma un giovane uomo che coglie tutta la gravità della vicenda e in modo maturo e consapevole afferma, con una punta di disillusione, che né lui è Ashura né tanto meno Sasuke è Indra. E’ una frase che vale molto perché spezza quella patetica simbologia fraterna che si era venuta a creare per riportarci alla concretezza dei penultimi capitoli di Naruto, quando Sasuke era un fuggitivo e nemico di Konoha.

Tutto bello ma… come siamo arrivati qui? Ancora una volta, questa è probabilmente l’unica cosa dell’epilogo alla quale Kishimoto aveva pensato, per questo ora gli sta venendo fuori bene, mentre tutto il resto era una pantagruelica cagata fuori dal cesso. Se nel capitolo 631 Sasuke fosse apparso tra noi e avesse dichiarato le medesime intenzioni sarebbe stato lo stesso, anzi poteva andare perfino meglio.

631-692-alternativo-naruto-sasuke

Sasuke sarebbe potuto rientrare in scena, fregando le bestie codate a Madara e Obito, semi-fottendo il loro piano, e mentre Orochimaru e gli altri si sarebbero più o meno potuti coalizzare contro i due super-nemici, lui si sarebbe potuto scontrare con Naruto. In questo modo si sarebbe potuto dare un ruolo a tutti quanti, perché la battaglia sarebbe stata un pizzico più movimentata.

Finora invece è stata una noia totale, con un susseguirsi lineare di scontri uno peggiore dell’altro. Al più si combatteva su due fronti, ma mai per troppo tempo. Prima si combatte contro Obito e Madara sta a guardare, poi si combatte contro Madara mentre Obito si deforma, poi Madara gli passa la palla e si combatte di nuovo contro Obito, finché Madara non riprende in mano la situazione, ed infine si combatte contro Kaguya.

La conclusione della battaglia è raffazzonata nel peggior modo possibile: tutto ad un tratto Kaguya viene sigillata nello stesso identico modo di mille anni prima.

Lei che era la fonte di tutto il chakra; Zetsu-nero non le poteva dare qualche suggerimento? Trasmetterle qualche conoscenza extra? Insegnarle una delle millemila tecniche che gli altri usavano e che forse lei non conosceva? Sasuke e Naruto hanno imparato a padroneggiare all’istante tutti i nuovi poteri sopraggiunti alla fine (compresa la miracolazione istantanea), come anche Obito quando assorbe Juubi, mentre Kaguya, la madre di tutto il chakra dei viventi e dei non viventi, non può fare lo stesso?!

Kishimoto mi spieghi sta merda? Naruto è in grado di ricreare dal nulla un’occhio a Kakashi e Kaguya non conosce alcun altro potere all’infuori del teletrasporto e di inutili forze della Natura che non spaventavano manco gli australopitechi?! Ma Kishimoto voleva concludere in qualche modo, che però non fosse, per misteriosi motivi, l’uccisione per sconfitta di Madara.

Peccato che sconfiggendo Kaguya, che aveva ucciso Madara, i nostri eroi per transitività sconfiggono anche Madara stesso. (o il difetto di sigillabilità rendeva Kaguya effettivamente più debole di Madara?!)

Comunque sia torniamo a Sasuke, il vero protagonista delle ultime battute. Anzitutto vi ricordate del modo assolutamente ridicolo ed idiota in cui lui si era riconvertito? Era capitato tutto per caso, perché mentre correva nella foresta ha incontrato Itachi, che andava da Kabuto ed ha deciso di seguirlo, per poi trovare Orochimaru che ha recuperato a sua volta gli zombi-kage….

Avanguardia pura...

Avanguardia pura…

Tempismo perfetto, non c’è che dire. Come anche quello di Hagoromo, che guarda un po’ deve proprio andarsene via perché il suo tempo sarebbe finito. Ma senti… E se la battaglia con Kaguya fosse durata un po’ di più? Oppure se fosse durata un po’ meno, ti saresti occupato tu di Sasukkia? Questo è decisamente opportuno, ai fini della trama, benché non se ne capisca proprio il motivo.

Di solito quando per “qualcuno” il tempo “è finito” c’è una connessione logica ai fatti del momento che costringono a questa separazione improrogabile: per esempio si è modificato il corso degli eventi e si sta per sparire…

1perfec

… Oppure l’avventura è conclusa per davvero…

vlcsnap-2014-09-11-17h57m26s22

… O si è arrivati troppo tardi…

yoda-dies

 

O si è giunti al limite invalicabile oltre il quale non si potrà più essere seguiti.

vlcsnap-2014-09-11-18h02m35s112

Insomma, ci sono innumerevoli modi per motivare qualcosa di simile, ma l’unica cosa decente che Hagoromo ha per giustificarsi è che “sta esaurendo le sue energie e perché prematuri deve andarsene come antani, e mi consenta se è poco”. Ma sì, vattene e portati via ‘sta merda di capitoli che sono appena passati.

Adesso speriamo di assistere al tanto agognato scontro tra Naruto e Sasuke, senza interferenza di sorta. E credo che Kishimoto ci farà contenti (fa che ti si possa perdonare, ti prego!) visto che ha tolto di mezzo praticamente tutti e gli unici due spettatori sono senza alcun potere (se escludiamo Yamato o le bambole Zetsu-bianco). Naruto ha ancora dentro di se la volpe del padre, Sasuke ha in più il rinnegan. I loro poteri praticamente si equivalgono: Naruto è maturo, pronto ad uno scontro che non vuole; Sasuke è il solito ragazzino di una volta, un vigliacco che ucciderebbe i kage nel sonno piuttosto che affrontarli a viso aperto.

Che accadrà? Potrebbe essere una bella storia.

 

Annunci

Naruto in pillole – Capitolo 692

692-sasuke

Se ne vanno via tutti: Sarutobi ci saluta, felice di poter tornare a pantofole e plaid, se ne va via anche Tobirama sulle note di Die Fahne hoch, Hashirama sorride, Minato sorride, il cadavere di Madara sorride, tutti sorridono. Addio valli, addio monti, anche Juubi-Lucia se ne va ritirando le sue simpatiche radici. Addio, addio.

Sono tutti commossi, anche le feroci bestiole-codate: l’otto-code tornerà da Bee, è il suo posto, per fondare assieme la Balbettante Bambocciona Banda di Babbuini, un gruppo folk; Kurama è indeciso sul da farsi, vorrebbe tornare in Naruto, ma l’idea che un giorno venga a fargli visita Sasuke con la sua katana non lo aggrada.

E’ finita! Tutto bene quel che fin….

Come non detto, Sasuke non ce la fa, ha resistito per troppo a lungo: è il momento della sasukata.

Dovrebbe disattivare Matrix e liberare tutti, ma prima di farlo, Sasuke preannuncia che intende uccidere i kage viventi e prendere il controllo delle bestiole-codate. Quest’ultima cosa la fa subito, mentre la seconda la demanda a dopo che anche Naruto avrà approvato. Kakashi e Sakura sono in disparte morti di paura come chi si ritrova su una nave che affonda dopo aver urtato un iceberg. Uber-Dio-Hagoromo aiutali tu! Provvidenzialmente però Hagoromo annuncia che il suo tempo è finito: cavatevela da soli!

Mentre se ne va si sente una risatina di soddisfazione, come di chi l’ha scampata ancora una volta! E adesso che si fa? Davvero Sasuke vuoi andare ad uccidere i kage nel sonno come un miserabile verme? Davvero assassineresti Tsunade-sama mentre dorme?! Naruto quasi non ci crede.

Sasuke: questo è il prezzo della rivoluzione!

692-obito-back

 

Fonte: Naruto 692


Aspettando il capitolo 692 – Facciamola finita

Naruto è finito? Difficile a dirsi, c’è chi lo pensa, chi ci spera e chi confida nel contrario. Kishimoto aveva preannunciato che entro il 2014 il manga sarebbe finito e personalmente credo che voglia arrivare al capitolo 700 per chiudere in bellezza, a numero tondo. Poi niente è detto: potrebbe anche darsi che quelli dello Shonen Jump lo convincano a continuare con una nuova, terza “stagione”, dopo Shippuden, un po’ come successe per Dragon Ball GT. Onestamente spero di no, anche perché la trama ormai sa proprio di raffazzonata alla bell’e meglio, un modo come un altro per dire che l’autore non ha più né voglia né idee.

692-kakashi-obito

Vi ricordate com’era cominciato tutto? Obito, allora ancora nelle spoglie di Tobi, si era masso alla caccia delle ultime due bestie-codate che avrebbero dato il via al suo piano; Naruto era rimasto per ultimo perché aveva il nove-code e c’era tutta una storia sul bilanciamento della statua che conteneva le bestiole, per cui andavano ficcate dentro in ordine!

559-tobi

Da lì il mondo ninja si stava muovendo in guerra per proteggere gli ultimi due jinchuuriki rimasti contro un nemico così potente da necessitare l’alleanza di tutti i villaggi! In quattro e quattr’otto però succedono le seguenti cose: il nemico potente si riduce a Madara e Obito; in qualche strano modo, prendendo un pezzo del pezzo del pezzo dell’unghia di qualcosa, i due ottengono anche le bestiole-codate mancanti e… Risvegliano Juubi lì davanti a tutti!

E già allora siamo a chiederci se non potevano risvegliarlo altrove. Doveva risorgere proprio lì, davanti a tutti, che avrebbero potuto fermarlo? Poi Madara dice che faceva tutto parte di un suo improbabile e complicatissimo piano, e comincia una battaglia al limite del ridicolo dove la borsetta-Juubi lancia tutti gli attacchi migliori nei momenti meno opportuni: prima una raggio-della-morte-totale contro delle montagne a caso, poi due missili nucleari su un’anonima cittadina e né più né meno che la base operativa dell’Alleanza Ninja, poi spara un colpo turbo-epico proprio quando è circondato dalla barriera degli zombi-kage, mentre dopo, quando sono tutti entrati dentro, comincia a moltiplicarsi in un’infinità di inefficaci sub-Juubi, in grado di mettere in difficoltà solo quella polverosa di Hinata.

La battaglia perde così ogni tensione, perché nessuno pensa che chiunque potrebbe morire, eccetto quello sfigato di Neji. Poi arriva il bello perché Obito e Madara cominciano a tradirsi a vicenda in un turbinio di colpi di scena! Colpi di scena così numerosi da risultare assolutamente prevedibili. E dulcis in fundo si materializza tra noi Kaguya, che aveva messo Zetsu-nero a tessere infinite trame per riportarla in vita, per poi finire sconfitta da due adolescenti con dei super-poteri, affatto più super dei suoi.

Da allora ad oggi nemmeno una delle cose che accadono ha alcun senso:

  1. perché evocare Juubi lì davanti a tutti, piuttosto che in un posto sperduto della Terra tipo Antartide?
  2. perché dover catturare gli ultimi due cercoteri se tanto Juubi poteva riattivare comunque Tsukuyomi Infinito?
  3. perché dare all’Alleanza un centro operativo la cui distruzione non provoca alcuna particolare difficoltà?
  4. perché Juubi non ha sparato più volte la stessa mossa?
  5. perché Juubi non si è duplicato in alcuni colossi che hanno ucciso tutti?
  6. perché Madara non ha rilanciato altri meteoriti?
  7. perché Obito non uccide subito Madara (se intende tradirlo)?
  8. perché Madara combatte chicchessia se voleva gettare tutti nel mondo dei sogni?
  9. perché Kaguya non getta tutti nella dimensione dell’acido o nello spazio vuoto?
  10. perché dopo averli separati la prima volta non li separa nuovamente? Non è detto che abbiano la stessa fortuna per due volte…
  11. perché dopo aver attivato la super-dimensione-finale non si leva di mezzo?
  12. perché non li butta nel deserto e sparisce?
  13. perché Kaguya non ha ucciso Kakashi, l’unico che poteva teletrasportarsi e li ha lasciati morire d’inedia?
  14. perché Kaguya non si può moltiplicare come fanno Madara, Naruto, Pain, Hashirama, ecc…
  15. perché Kaguya non può lanciare illusioni tipo lo sharingan?
  16. perché Kaguya non usa le fiamme nere della morte eterna e li brucia per sempre?
  17. perché Kaguya non attiva una gravità da buco nero e li polverizza tutti?

E così via, l’elenco potrebbe protrarsi all’infinito.

Perché sia chiaro il problema non è che ci siano delle incoerenze, visto che si parla comunque di una storia inventata, ma che siano così tante e così cruciali. Anche in Terminator non ha alcun senso che Skynet invii robot indietro nel tempo nel modo in cui li invia, ma non per questo i primi due film sono meno belli e meno divertenti.

In Naruto invece le cose senza senso diventano così tante che si ha l’idea di essere presi per il culo da Kishimoto stesso, che reputa i suoi lettori così beoti e mentecatti da accettare di bersi qualsiasi stronzata che partorisce. Eh no caro Kishimoto, a me l’ultima parte della saga ha fatto proprio cagare e neanche una sola delle merdate che hai inventato mi hanno dato soddisfazione, per quanto epiche vogliano essere.

Se voglio epicità allo stato puro mi ascolto quella merda dell’epic metal e non mi sbatto le scatole ad aspettare ogni mercoledì per 19 pagine di pura incoerenza.

Poi certo, non mancano quelli anti-critica, per cui è tutto bellissimo e nemmeno i disfattisti per cui è tutta una merda sola. Per me né fa tutto schifo, né è tutto bellissimo. Peccato che il brutto sia arrivato alla fine e non all’inizio e, che ci piaccia o meno, quello che ci ricordiamo alla fine di una storia è più il come finisce che il come inizia. E’ facile condonarla a chi “comincia male, ma si ripiglia”, mentre è più difficile farlo con chi inizia bene ma poi tracolla.

Infine c’è una cosa che molti eruditi-pirati dimenticano, quando dicono “l’opera è sua, fa che gli pare”. Chi come me ha passato 10 anni a comprare ‘sti cazzo di fumetti ha tutto il diritto di incazzarsi se quello che segue non piace, perché i soldi non me li ridà nessuno e se la saga viene buttata alle ortiche lo vengono anche i miei risparmi perché sullo scaffale mi ritroverò una cosa o incompleta o che non apprezzo fino alla fine.

Con “non apprezzo fino alla fine” non intendo che dovesse andare a finire come io volevo, ma che l’autore non manifestasse un palese disinteresse, oltre ad una morbosa incuria proprio nella parte del manga che ricorderemo di più.

D’accordo, alla vera fine mancano ancora chissà quanti capitoli, ma peggio di così non credo si possa fare e anche se ci fosse una ripresa sarebbe più come un esame di recupero di settembre, che una promozione a pieni voti.

Purtroppo.


Naruto in pillole – Capitolo 689

689-team-7-kaguya

Kaguya, ripresasi dalla deformità-Juubi, comincia a creare una nuova dimensione per la quale sacrificherà i nostri eroi (???). Qualunque cosa questo possa voler dire…

Mentre la sfera-nera-pan-dimensionale cresce a dismisura, è l’ora di seminare terrore e morte cominciando ad uccidere qualcuno (anziché starsene in disparte ed attendere la fine): ma chi potrebbe scegliere?

Da un canto ci sono Osiride-Naruto e Iside-Sasuke, laddove i cloni del primo si stanno accalcando per proteggere il secondo, in groppa ad uno di loro (ma che principe azzurro che sei, Narutello!).

689-sasunaru

Dall’altro ci sono l’impotente fragola-rosa e Turbo-Kakashi. Kaguya opta per quest’ultimo, ma tra gli innumerevoli poteri alla di lui disposizione ci sono anche la trasparentizzazione ed il teletrasporto, per cui il tutto finisce con un buco nell’acqua (visto anche che lei si ostina ad usare solo quei tre-quattro poteri che reputa eleganti).

Dopo un tanto macchinoso quanto figo combattimento, Kaguya si ritrova misteriosamente attorniata dal Team 7 pronto a schiantarla-a-morte (sì, Sakura, su ispirazione della Dio-Donna, ha deciso di fare, anche lei, qualcosa di utile), mentre Turbo-Kakashi li guarda in disparte, con gli occhi a cuoricino: belli i miei ex-allievi (e bello che sarò il prossimo hokage!).

Fonte: Naruto 689

 


Il diavolo e la signora

Probabilmente uno dei personaggi più comici e bistrattati di tutto Sharingan, ehm scusate, volevo dire Naruto, è la polverosa Hinata-chan ♠. Qualcuno dirà, e non posso biasimarlo, che è un commento da fangirl del SasuNaru, ma non fraintendetemi: come ho già detto altre volte, non ho nulla contro Hinata in se, è solo che proprio Kishimoto sembra non sopportarla e non veder l’ora di farsene ludibrio come meglio può.

Se la cosa non vi convince basti ricordarsi della più grande beffa della storia dei manga, quando Hinata dichiara tutto il suo amore al suo Naruto-kun ♥, finendo poi non solo per morire, ma anche essere completamente ignorata da quest’ultimo. ♠

hinata-pain

Se Kishimoto avesse avuto alcun interesse a sviluppare un intreccio tra i due, allora quella dichiarazione avrebbe meritato di essere sviluppata almeno un po’; invece la cosa si conclude tale e quale e non se ne sente parlare più, senonché il medesimo dialogo viene riutilizzato nell’ennesimo confronto tra Naruto e Sasuke, dove il primo replica pedissequamente il dialogo al secondo (chissà che avrà voluto dire…).

Insomma, cornuta e bastonata… Come si suol dire. Ma torniamo a noi e vediamo di passare in rassegna le ultime perle riguardanti la nostra amata, dopo il capitolo 615 quando per un istante tutti i suoi sogni sembrano sul punto di realizzarsi: Naruto-kun le stringe la mano e condivide con lei il suo chakra… ♥

616-naruhina

… sennonché l’istante dopo comincia a condividerlo con tutti quanti, con tanto di dammi-il-cinque per passarsi il chakra di mano in mano!

616-chakra-a-tutti

Ma questo non scoraggia Hinata-chan, che finalmente riesce a fare qualcosa di concreto (a parte fare da scudo umano) e respingere l’attacco della manina della borsetta-Juubi. Ovviamente la scena serve per dar sfogo alla solita misoginia kishimotesca, oltre che celebrare il Marty Sue Naruto, infatti:

  • l’unica cosa utile che può fare una donna-inutile avviene grazie al chakra di un uomo
  • Madara si può meravigliare della straordinaria grandezza di Naruto, che è riuscito a rendere forte anche una esile, gracile, uomo-dipendente ed inutile donna, come Hinata-chan (capitolo 616)

Detto questo passano 15 capitoli nei quali Hinata fa sostanzialmente da comparsa che al più borbotta Naruto-kun ♥ e dice ovvietà come “uniamo le nostre forze”.

hinata-chan

Capitolo 632. Hinata ha aspettato abbastanza per poterci deliziare con una battuta delle sue che ha preparato nel frattempo…

632-hinata

Meno male che ci sei te ad ascoltare Kiba-kun e a rivelarci queste notizie sensazionali! Una vera psicologa!

La scena ha anche un che di tragicomico, con ‘sta disgraziata che si premura di far notare a quello sfigato di Kiba che lei è lì che sta a sentire le scemenze che sta sparando, mentre ha fatto la sua apparizione il Pallade Sasuke, prediletto del destino-Kishimoto.

Capitolo 633. Mentre tutti quanti si danno da fare per distruggere più cloni che possono della borsetta-Juubi, Hinata si lancia all’attacco stile Ken il Guerriero, sganciando drammaticamente ben 64 colpi e abbattendo un solo sub-Juubi.

633-hinata-meglio

Perché l’umiliazione sia ultima e definitiva, il demonio-Kishimoto le fa perfino commentare il suo inutile ed impotente attacco come “il meglio che può fare”. Naturalmente Hinata non si dà per vinta e sancisce che da ora in poi andrà avanti con questa pomposa tecnica, in cui ad uno sforzo sovrumano (ricordiamoci che Sakura ha fatto fuori un’orda di sub-Juubi con un solo pugno) corrisponde un risultato definitivamente mediocre, come lei stessa, d’altronde (ma sempre meglio che restare in disparte!).

Capitolo 638. Hinata ha finalmente occasione di rendersi utile, quando Sakura le chiede se stesse guardando cosa faceva Obito e questa ci conferma che effettivamente egli ha assorbito il chakra di Juubi. Peccato che non ci fosse Naruto-kun ad assistere al suo momento di gloria.

Capitolo 647. Dopo quasi dieci capitoli di assenza, in cui ha fatto poco più che da comparsa, Hinata ha modo di rilanciare l’ennesimo “Naruto-kun”, mentre il suo amato professa i suoi sentimenti nei confronti di Sasuke in mente-visione e conclude che non vuole più avere rimorsi.

647-hinata

A questo punto mi immagino lei che è lì che pensa: “Che bello Naruto-kun, si ricorda di quello che ha mancato di dire a Sasuke da piccoli, a tutto ciò che avrebbe voluto fare ma non ha fatto, e non vuole più commettere lo stesso errore, si ricorderà anche che gli ho detto che lo amo?! E’ così bello che spero di potergli fare almeno da zerbino!” ♥

Capitolo 649. La prostrazione dell’anti-femminista naruto-dipendente Hinata-chan raggiunge livelli epici, nel momento in cui anche lei, assieme a tutti gli altri concamerati, conclude che “vuole stare al fianco di Naruto-kun” e quindi “deve fare del suo meglio”.

649-hinata

Paula Lip le fa un baffo a questa qua, che si sente così misera ed inutile da doversi impegnare con tutti i suoi sforzi se vuole meritare un posto accanto al glorioso maschio-alfa Naruto-kun ♥

Capitolo 662. Dopo altri 13 capitoli di assenza riecco un’occasione per Hinata, nonché il momento di svago del destino-Kishimoto. Naruto è a terra, praticamente morto, ma lei non se ne sarebbe manco accorta se Kiba non l’avesse avvertita di guardare nella direzione giusta. E cosa vede? Sakura sopra Naruto, che sta intervenendo per salvarlo. Allora Hinata non ha di meglio da fare che spiccare il volo verso il centro della sua vita, per prestargli soccorso (ma se c’era già Sakura che stava dando il meglio di se! Te che avresti mai potuto fare?!). Il destino-Kishimoto le è purtroppo avverso e la fa inciampare su un sasso.

662-hinata-sasso

Ma una ninja potrà mai inciampare a faccia in terra su un sasso?

Bornlaugh

Capitoli 677 e 678. Il sipario cala definitivamente su Hinata-chan, assorbita nello tsukuyomi infinito assieme a tutti gli altri. Le sue ultime parole quali potranno mai essere state? Ma ovviamente Naruto-kun. Ormai se passa una vignetta in cui non lo dice provo quasi sorpresa!

678-naruhina

Naturalmente quale poteva essere il suo mondo ideale se non uno in cui vive con Naruto per sempre? Il tutto mentre gli altri li guardano con amara invidia in disparte.

All’uscita del capitolo 615 moltissimi appassionati della coppia Naruto-Hinata (il famigerato NaruHina) avevano sperato in un avverarsi dei loro sogni, e molti continuano a sperarlo tutt’ora (specialmente quelli che cercano naruto si sposa con hinata 2014) — purtroppo però resto dell’opinione che Kishimoto reputi Hinata un personaggio tanto marginale quanto detestabile, e l’abbia sempre usata solo per costruire e celebrare il personaggio di Naruto, tant’è che lei stessa non sembra avere alcun altro scopo che il nostro amato protagonista e quel che è peggio non è nemmeno in grado di dare una realizzazione ai suoi desideri.

Guardando più in generale tutta la serie, Hinata è arrivata alla fine senza essere riuscita a fare alcunché di concreto per far avverare il suo unico sogno, per quanto banale e pietoso possa essere, fintanto ad arrivare ad inciampare su un sasso pur di non compicciare alcunché di buono. Se questa non è avversità della sorte (Kishimoto) non so che altro possa essere.

Per di più, ma è naturalmente una mia personalissima impressione, non ce la vedrei affatto assieme a Naruto e credo che nemmeno Kishimoto ce la veda. Se proprio dobbiamo trovargli una ragazza probabilmente la più adatta sarebbe Sakura (e se un’accoppiata dev’esserci è questa quella in cui spero) e il NaruHina resta tanto inverosimile quanto il SasuSaku, e improbabile quanto il SasuNaru (ahinoi!).


Naruto in pillole – Capitolo 688

688-kakashi-obito

Finalmente non sentiremo più parl… Ah no, riecco Obito che proprio non ne vuole sapere di morire. E’ sul punto di andarsene via con Rin, ma ha un’ultima idea. Si teletrasporterà da Kakashi… O meglio… Teletrasporterà il suo spirito nel mondo reale… O meglio, si teletrasporterà nella zona-bianca di lui e Kakashi, dove entrambi sono giovani.

Cioè quella è una specie di aldilà? O una porta all’aldilà? Tutte le volte che qualcuno è lì è in un posto reale?

688-obito

Nel frattempo Naruto ha una di quelle idee che-era-meglio-restare-a-casa, e lancia su Kaguya una fusione di tutti i poteri delle bestie-codate che per incogniti motivi si aggregano attorno al moncherino dell’ex-braccio sinistro di costei, per formare una mega nuvoletta-Juubi. Il tutto come al solito, specialmente quando è Naruto che attacca, viene ripreso da una GoPro che Zetsu-nero regge alle spalle della madre, mentre fa la telecronaca della battaglia.

kaguya-naruto

 

Dopo questo piccolo potenziamento Kaguya attacca tutto e tutti, compresa Sakura.

E’ il momento della fine di Sakura! Ora Sakura muore, ma Sasuke, che è follemente innamorato di lei, balza lesto come una pantera e la protegge nel suo susanoo-zord, tanto che non c’era manco bisogno che Naruto stesse lì ad avvertirlo di salvarla (piuttosto che salvarla egli stesso… ma di questo non parliamo). Insomma era il suo primo pensiero!

Ah no, si trattava di Kakashi… che adesso è pronto a diventare il sesto hokage con i suoi nuovi uber-poteri (ammesso, ma non concesso, che Tsunade non lo spedisca in gulag prima).

Fonte: Naruto 688


Bejelit Juubi

679-juubi-bejelit

Le forme deformi della borsetta-Juubi (e delle connesse manifestazioni) non vi ricordano qualcosa? Se guardiamo il bejelit di Berserk, di Kentaro Miura, possiamo trovare non poche attinenze, in quello che forse è a modo suo l’ennesimo omaggio che Kishimoto fa ai propri colleghi mangaka: indubbiamente Berserk ha influenzato numerose opere e probabilmente le sue rappresentazioni infernali sono state riutilizzate, in questo caso, per dar forma alle deformità del deca-coda. Speriamo soltanto che l’ispirazione si fermi qui e che il nostro beneamato Masashi non decida di seguire le orme di Kentaro anche per quanto riguarda la trama, ancora incompiuta e lungi da una conclusione, per la serie di quest’ultimo.