Archivi tag: bacio naruto sasuke

Quando Kishimoto fa lo “shipper”

Aggirandosi di sera per gli afosi mercatini di provincia ci si può imbattere nel destino che ci fa trovare cose che avevamo dimenticato, come un archeologo che inciampa per caso nella pietra della tomba che una volta cercava, prima di rinunciarci. Sto parlando di Rin no Sho, la prima delle quattro guide ufficiali sui personaggi, redatta da Kishimoto in persona.

Avrei voluto aggiungere da un pezzo anche queste due o tre perle sasunaru-tose a questo archivio, purtroppo però il materiale originale era irreperibile in rete e non mi piaceva l’idea di portare avanti argomentazioni senza prove. Pronti?

rin-no-sho-copertina

Cominciamo subito con un trafiletto dedicato al famigerato bacio tra Naruto e Sasuke, incluso nella scheda profilo dedicata a quest’ultimo.

rin-no-sho-sasunaru-kiss

Il demonio-Kishimoto scrive: “Riuscirà Naruto a rilassare agrodolcemente (amazuppaku – 甘酸っぱく) il cuore ostinato di Sasuke…?!”

Come-cosa?! Agrodolcemente, eh Kishimoto? Che demonio che sei… Probabilmente sarebbe appropriato tradurre quel “rilassare agrodolcemente” anche come “sciogliere”, ma proseguiamo oltre senza essere troppo smaliziati.

Nelle pagine dedicate ai personaggi minori troviamo Tobio. Chi sarà mai?

rin-no-sho-tobio

Si tratta dello studente che alzandosi ha provocato inavvertitamente il bacio tra i nostri due beniamini. Infatti ancora una volta il demonio-Kishimoto scrive: “Tobio, maschio, genin, 12 anni. Durante l’incontro introduttivo in accademia, ha spinto accidentalmente Naruto, facendo sì che quest’ultimo desse un bacio appassionato a Sasuke.”

Torna ancora una volta il bacio descritto questa volta come ardente/appassionato (netsuretsu – 熱烈). Bisogna commentare?

Sfogliando fino al glossario arriviamo così ad un’altra perla. Questa volta si tratta del termine usuratonkachi (ウスラトンカチ).

rin-no-sho-usuratonkachi

Kishimoto scrive: “Usuratonkachi = E’ il soprannome che Sasuke ha affibbiato a Naruto. Significa letteralmente idiota, ma che lo stia usando come un nomignolo affettuoso?” Letteralmente in giapponese “come il nome per il proprio animale domestico”, che forse farà simpatia a nipponici, ma per noi risulta un po’ grottesco. Comunque senti, senti.

E infine, qualora le due citazioni di prima non ci fossero bastate, Kishimoto inserisce nel suo glossario narutesco anche: Primo Bacio.

rin-no-sho-firstkiss

“Primo Bacio: il bacio che ciascuno anela. Ma a Sasuke è stato rubato da Naruto…?!”

Ma ancora? C’era veramente bisogno di inserire questo termine addirittura nel glossrio per ricordarcelo, qualora ce ne fossimo scordati, che Naruto e Sasuke si sono baciati e per entrambi è stata la prima volta?!

Il Rin no Sho uscì in Giappone il 9 luglio 2002 ed è considerato, non a torto, dalla maggior parte degli appassionati della coppia come una delle testimonianze cardine, perché mette in evidenza l’attenzione che lo stesso Kishimoto ha dedicato al rapporto tra i due, tornando più volte a giocarci sopra maliziosamente. Per dirla in termini da neo-lingua: qui pare Kishimoto shippi abbestia.

Poi per carità, molto si fa anche per ridere alle loro spalle (sic!), però come si suol dire: qui habet aures audiendi audiat.

Annunci

Sakura per un giorno

Dopo il ritorno di Sasuke nel capitolo 631 Sakura pare si sia decisa di tornare in pompa magna ad un ruolo di primo piano (cosa non si farebbe per amore!) e questo ha rallegrato molto innumerevoli appassionati della coppia SasuSaku (tanto per dirla in gergo). Un po’ come per la cara Hinata, vediamo che cosa hanno combinato assieme Sakura e Sasuke dal 1999 ad oggi.

La sua prima apparizione la abbiamo nel capitolo 3, quando Naruto si presenta agli esami di ammissione all’Accademia Ninja. Naruto la introduce come una ragazza molto carina che a lui piace tanto, mentre lei si avvicina e gli intima di farle posto alla sua sinistra. E chi stava alla sinistra di Naruto? Sasuke naturalmente, dal quale la nostra Sakura è più determinata che mai a ricevere un bacio, proprio quel giorno.

3-sakura-sasuke-sasusaku

Per essere più precisi è proprio determinata a sottrargli il “primo bacio”, visto che Sasuke è ambito da numerose konohensi. Purtroppo la sua determinazione (per la serie: punizione del karma-Kishimoto) produrrà tutt’altro risultato.

3-naruto-kiss-sasuke

Vabbe’ dai, poteva andare anche peggio… Pochi minuti dopo infatti vengono sorteggiate le squadre e Sakura si ritrova nel Team 7 con Naruto (ahi!) e Sasuke-kun (evviva!).

3-sakura-naruto-sasuke

A questo punto Naruto ha una pensata geniale: trasformarsi in Sasuke ed approcciare Sakura. Detto fatto la avvicina mentre questa sta serenamente seduta su una panchina.

Sasuke-Naruto: “Hai una fronte meravigliosa, mi viene voglia di baciarla.”

Sakura: “Sì!!” Porco Juubi è mio!!!

Sasuke-Naruto: “Questo è come risponderebbe Naruto…”

Sakura: “Dannazione…”

Sasuke-Naruto: “Sakura c’è una cosa che voglio chiederti…”

Sakura: “Cosa?”

Sasuke-Naruto: “Che cosa ne pensi di Naruto?”

Sakura: “E’ sempre tra le scatole nel momento più inopportuno, e gli piace infastidirmi, Naruto non riesce a capirmi… E’ semplicemente noioso. Tutto quello che in realtà vorrei è che tu… mi riconoscessi…”

D’accordo, fermiamoci un attimo prima di proseguire e vediamo due punti. Anzitutto Sakura dichiara il suo amore tramite il desiderio di essere riconosciuta da parte di Sasuke, che per curiosi motivi è esattamente quello che desidera anche Naruto (Sakura mica lo avrai istruito te su come ci si dichiara?). Come seconda cosa dichiara di trovare Naruto “noioso”, ma questo teniamolo in memoria per dopo.

Sakura prosegue: “Sono assolutamente seria su questo, perché tu…mi piaci…”

Di tutta risposta Sasuke-Naruto riflette sul fatto di aver finalmente compreso perché gli piace, ma la sorte-Kishimoto interrompe l’idilliaco quadretto facendo venire al biondino un impellente bisogno di Imodium.

Sakura conclude che probabilmente Sasuke è troppo timido e ancora non pronto per un bacio, per cui se ne resta in amorosa attesa nel parco, finché non fa la sua comparsa il vero Sasuke, ben intenzionato a farla pagare a Naruto per averlo legato ed imbavagliato a tradimento.

Sakura: “Sasuke-kun, sei così timido… Ora sei pronto?”

Sasuke: (sento una voce che ignorerò) “Devo andare, hai visto Naruto?”

Sakura: “Non cambiare argomento… Chissenefrega di Naruto!” Poi rincara la dose in preda agli ormoni: “Non fa altro che ingaggiare combattimenti con te! Non deve aver avuto un’infanzia normale!”

Sasuke: “Non ha avuto i genitori!”

Sakura, che se fosse più attenta si sarebbe già fermata: “Può fare quello che vuole, se io facessi come lui i miei mi metterebbero in punizione per mesi! In fin dei conti è così fortunato, senza genitori a dirgli cosa deve o non deve fare. E’ per questo che combina tutti questi guai…”

Sasuke: “Tutto da solo… Quello che prova è probabilmente di quanto più lontano ci sia dalla felicità di non essere controllato dai genitori…”

Sakura: “Sasuke-kun, cosa c’è che non va…”

Sasuke: “Sei… noiosa…”

3-sasusaku

Dopo questa doccia fredda Sasuke se ne va, mentre Sakura se ne resta lì a meditare, chiedendosi perché sparlare di Naruto, tra l’altro a breve di stanza dal poco-virile-bacio tra i due di quella mattina, abbia infastidito così tanto Sasuke.

Sasuke d’altro canto le restituisce pan per focaccia, dicendole che la trova noiosa (brutto sentirselo dire in faccia?) e questo la indurrà a cambiare atteggiamento nei confronti di Naruto, chiedendosi se anche lui si senta così male ad essere rigettato.

Capitolo 4. E’ il momento di conoscere il loro maestro per il Team 7, durante le presentazioni con Kakashi, Sasuke dice che il suo obiettivo è “diventare più forte per uccidere una certa persona” e di fronte a cotanta tenebrosità Sakura non può che mostrarsi estasiata, dimentica di quanto successo il giorno prima.

4-sakura

Sakura di obiettivi non ne ha, però sa cosa le piace e cosa no: detesta Naruto e ama… Qui però le parole le vengono a mancare, ma possiamo intuire di chi si tratti.

Capitolo 6. Il Team 7 è messo alla prova nella famigerata sfida dei campanelli, dove Kakashi sfodera le sue tecniche più segrete; tra i vari trabocchetti il maestro ne tende uno a Sakura, fingendosi Sasuke ferito a morte: “Sakura, aiutami!”

6-sasuke-sasusaku

Sakura sviene per lo shock, cadendo in questa banale trappola. Comunque sia la prova continua e qui avviene un fatto capitale per tutti e tre. Kakashi li raduna per il pranzo (Naruto è legato ad un tronco per motivi che ora non ci interessano) e spiega loro che hanno fallito perché non hanno lavorato come una squadra, che combattendo in quel modo non diventeranno mai degli eroi, ma solo dei ninja ordinari, il cui nome viene sì inciso, ma sulle lapidi. Naruto è in castigo e non può mangiare, mentre Kakashi si toglie di mezzo proibendo loro di fornirgli alcunché. Sasuke lo guarda e notando la sua espressione disfatta decide di dargli un po’ del suo pasto.

8-sasuke-naruto

Sakura perde l’ennesima occasione per fare bella figura con Sasuke, ammonendolo: “Sasuke-kun, il maestro Kakashi ha proibito espressamente di farlo!”

Le regole vanno rispettate!

Le regole vanno rispettate!

Sasuke ribatte che in quel momento lui non è lì, ed inoltre Naruto in quelle condizioni non sarebbe di alcun aiuto per la squadra dopo (bella scusa Sasuke, visto che Naruto mica stava morendo di fame). Sakura decide allora di aiutare Naruto a sua volta offrendogli il pasto e la prova è superata. Quello che Kakashi voleva da loro è che lavorassero come una squadra.

In questo particolare momento sia Sakura che Sasuke cambiano atteggiamento nei confronti del membro che ciascuno dei due reputava insignificante, capendo che se non fossero riusciti a fare squadra non sarebbero nemmeno mai diventati dei ninja.

Seguono un po’ di avventure nel paese delle onde che danno occasione a Sakura e Sasuke di stare insieme, camminare al fianco, punzecchiarsi, mettersi alla prova, allenarsi insieme, e Sasuke va anche a trovarla nel bosco quando scopre che ha passato la notte in allenamento. Ah scusate, si trattava di Sasuke e Naruto…

Capitolo 33. Sasuke è a terra esanime, dopo essersi sacrificato per salvare Naruto. Sakura è lì che piange il suo presunto cadavere, quando lui riapre gli occhi e flebilmente le chiede di spostarsi, perché è pesante.

33-sasusaku

Sakura che capisce tutto lo abbraccia ancora più forte, conficcandogli ulteriormente nel corpo gli aghi di Haku. Sasuke esclama: “Attenta, mi fai male…” poi si solleva e le chiede come sta Naruto e che fine ha fatto il ragazzo mascherato.

Capitolo 34. Per vari motivi Naruto si trova impossibilitato a proseguire con gli allenamenti, allora Sakura saltella da Sasuke e gli propone di allenarsi insieme, loro due. Sasuke ribatte che lei non è affatto diversa da Naruto, e anzi la sua abilità è persino inferiore, per cui se ha del tempo per scocciarlo, ne avrà di sicuro anche per allenarsi da sola.

34-sasusaku

Capitolo 36. Vociando con Naruto, Sakura si merita (indirettamente) il disappunto di Sasuke, che trova i due membri del team fin troppo rumorosi e scalmanati.

36-naruto-sasuke-sakura

Che Sasuke sia geloso di Naruto e Sakura? Il giorno dopo, sempre nello stesso capitolo, Sasuke osserverà che Sakura sembra strana quel giorno, mentre avrebbe dovuto lasciar perdere, perché cosa conterà mai l’umore dei membri di una squadra?!

36-sasusaku

Capitolo 38. Sasuke affronta Rock Lee, compare una tartaruga che colpisce Sasuke e Sakura si lancia per prenderlo prima che sbatta a terra.

38-sasusaku

Passano i capitoli e Sakura si alterna tra hinatesche frasi di ammirazione (Sasuke-kun ♥), stupore e preoccupazione per il suo adorato.

Capitolo 50. Orochimaru è venuto a lasciare un regalino a Sasuke, dopo essere riuscito a stordire Naruto se ne va, abbandonando Sakura con l’uchiha che sembra svenuto. Lei lo abbraccia colta della desolazione della Foresta della Morte.

50-sasusaku

Seguono un po’ di peripezie, i ragazzi del Suono attaccano Sakura, Rock Lee interviene per salvarla e provarci spudoratamente, Naruto e Sasuke giacciono nello stesso giaciglio, uno scoiattolo spaventa Sakura, che nel frattempo si stava prendendo cura degli altri due compagni e cose così…

Piccola parentesi: già qui Sakura prendere consapevolezza di essere sempre dietro a Naruto e Sasuke, tema che tornerà in auge nel capitolo 632 (quanto gli piacerà a Kishimoto ribadirlo).

54-sakura-behind

Comunque sia Sasuke si ridesta invaso dal potere del Segno Maledetto e fa fuori la combriccola del Suono, seminando morte e distruzione, al che Sakura, scioccata per l’improvvisa violenza omicida del compagno, gli si lancia addosso e lo abbraccia, riuscendo a fermarlo. “Fermati Sasuke-kun, per favore” Fa lei, mentre il ragazzo torna in se ed il Segno Maledetto si ritira.

56-sasusaku

Dopo essersi ripreso Sasuke interrompe Sakura: “Che fine ha fatto…” e il disegno si sposta su Naruto, che nel frattempo è tutto preso dall’idea di proteggere la compagna. Successivamente l’uchiha chiederà a Sakura di non rivelare nulla di quello che era successo a Naruto, in particolare la storia del Segno Maledetto.

Capitolo 63. Sasuke viene nuovamente invaso dal Segno Maledetto e Sakura è costretta a sorreggerlo, mentre seguono Kabuto. Arrivati a destinazione Sasuke dice a Sakura di essere a posto, mentre a lei seco girano da morire, perché amava averlo attaccato al collo.

63-sasusaku

Su Sakura, vuoi passare da psicopatica? Si potrebbe quasi dire che tu godessi del fatto che fosse invalido.

Quanto ti amo Sasuke!

Quanto ti amo Sasuke!

Capitolo 66. Il Team 7 ha passato con successo la prova della Foresta Proibita di Hagrid, ed è l’ora degli scontri nell’arena. Sakura si preoccupa immediatamente per Sasuke e se egli sarà in grado di combattere, per via del Segno Maledetto.

Sasuke: “Ti ho detto di non parlare del marchio!”

Sakura: “Sei così ostinato?! Non voglio vederti soffrire ancora, per me tu sei…”

Sasuke: “Questo non ha nulla a che fare con te! Sta fuori dai miei affari!”

66-sasusaku

Poi vedendo che forse ha esagerato si spiega meglio: “Te l’ho già detto Sakura, io sono un vendicatore, questi per me non sono degli esami per diventare Chuunin, io sono qui solo per vedere quanto sono forte e combattere altri lottatori più forti di me!” Interviene Naruto che si mette dalla parte della povera Sakura che era solo preoccupata per lui (lo fai per difendere Sakura, o perché cosenti con lei?), mentre Sasuke ribatte: “Voglio combattere anche te!

Capitolo 71. Parte lo scontro tra Sakura ed Ino, e la prima si premura a specificare come questa volta non combatterà per Sasuke-kun, che ormai è totalmente fuori dalla portata dell’altra, ma che ci saranno altri futili motivi per cui riempirla di botte (oltre che per passare gli esami). Vabbe’ Sakura, il fatto di stare nello stesso team di Sasuke non sembra abbia portato grandi frutti per ora, almeno Ino non si è ancora sentita dire di essere “noiosa” (ma toccherà anche a lei!)

71-sakura-ino

Capitolo 93. Sakura ed Ino se ne stanno in disparte nel cortile dell’Ospedale a chiedersi che fine abbia fatto Sasuke-kun.

93-sakura-ino

Capitolo 111. Sasuke che si era dato alla macchia ritorna in scena, mentre Sakura si interroga preoccupata sul suo marchio. Kakashi le spiega che non c’è bisogno di preoccuparsi, perché ha praticato un sigillo che ne bloccherà gli effetti per un po’.

111-sakura

Capitolo 129. Naruto e Sakura intervengono in soccorso di Sasuke che sta affrontando Gaara ed è paralizzato dal Segno Maledetto.

 

129-sasusaku

L’intervento di Sakura purtroppo non si rivela granché utile, a parte darle l’opportunità dell’ennesimo Sasuke-kun, e lei finisce intrappolata in una ganascia di sabbia contro un albero.

Capitolo 133. Sasuke si ridesta e decide di intervenire in soccorso di Naruto, dicendogli di andarsene e portare in salvo Sakura. Naruto però non vuole andarsene ed affronta Gaara in uno scontro spettacolare, mentre Orochimaru se la sta vedendo con Sarutobi. Finito lo scontro, siamo al capitolo 138, la morsa di sabbia che teneva imprigionata Sakura si frantuma, mentre Gaara stramazza esausto al suolo. Sasuke balza ed afferra Sakura, invece di lasciarla sbattere a terra per non illuderla (e illudere gli appassionati) di amarla.

138-sasusaku

Poi la deposita al suolo affidandola a Pakkun: “Prenditi cura di Sakura”.

138-sasuke-sakura

 

A questo punto fermiamoci un attimo e ricapitoliamo la scena (la prima in cui Sasuke pare mostrare interesse per Sakura, finalmente!): Sasuke si ridesta e dice a Naruto che non sarà in grado di proteggerlo come nel Paese delle Onde, per cui gli intima di prendere Sakura e scappare con lei più lontano che può. Di questo abbiamo già parlato, per cui facciamo un passo oltre. Una volta finita la battaglia Sasuke afferra Sakura e la deposita al suolo, lanciandole questa strana occhiata malinconica. La si potrebbe interpretare sostanzialmente in due modi:

  1. Mi spiace per tutto quello che ti è successo, soprattutto dopo che ti sei presa tanta cura di me
  2. E’ questa la ragazza per cui Naruto stravede e che lo ha reso così determinato a vincere la battaglia nel modo incredibile in cui l’ha vinta, mentre io volevo proteggere lui

Quale sarà delle due? Affinché agli appassionati non resti alcun dubbio Sasuke lascia Sakura alle cure di un cane e va da Naruto. “Basta così Naruto…” gli fa appena si avvicina, poi gli si accoscia accanto: “Sakura sta bene adesso, questo tizio ha praticamente esaurito il chakra e la sabbia che intrappolava Sakura si è dissolta!”

Una volta mi trasformai in cane e mi affidarono Sakura

Una volta mi trasformai in cane e mi affidarono Sakura

Capitolo 173. Sakura è in ospedale accanto al letto di Sasuke, che è ancora convalescente dopo l’attacco di Itachi.

173-sasusaku

 

Sta tagliando delle mele, mentre Sasukkia riprende conoscenza e comincia a meditare sugli ultimi avvenimenti, sul combattimento contro Gaara, su Sakura che lo ringraziava per averla salvata mentre lui le spiegava che non era merito suo, era stato Naruto che per salvarla aveva tirato fuori un potere inimmaginabile.

Fermiamoci un attimo e facciamo un inciso. Questo pensiero fa girare le scatole a Sasuke, tanto che scaglia la propria rabbia contro Sakura ed è deciso ad affrontare Naruto per capire chi dei due sia più forte. Ma con chi ce l’ha veramente? E’ geloso della forza di Naruto, o del fatto che egli l’abbia tirata fuori per Sakura? Perché dal canto suo, Sasuke già quattro volte ha rischiato la vita per salvarlo (Haku, Orochimaru, Gaara, Itachi), dando il meglio di se, mentre il biondino pare si fosse mosso solo per Sakura-chan.

Tant’è che la psicopatia di Sasuke non tarda a manifestarsi e sfoga la sua rabbia gettando via il piatto di mele che gli offriva Sakura (e qui davvero mi chiedo a chi possa non dispiacere per la fragola-rosa, che comunque ci tiene davvero a lui).

173-sasuke-sakura-hate

 

Capitolo 181. Sasuke ha deciso di andarsene e di chiudere una volta per tutte sia con il Team 7 che con Konoha. Sakura lo intuisce e lo intercetta sulla strada che conduce fuori dalla città.

Sasuke: “Che cosa ci fai qui nel cuore della notte?”

Sakura: “Chiunque se ne vada passa per questa via…”

Sasuke: “Dovresti tornare a letto.”

Sakura: “Io ti ho fatto sempre arrabbiare, vero? Quando siamo diventati gennin, la prima volta che ti ho parlato da sola, tu ti sei arrabbiato con me.”

“Non me lo ricordo” ribatte Sasuke, probabilmente mentendo e cercando di evidenziare la scarsa importanza dell’evento per lui.

Sakura: “Lo immaginavo, è stato tanto tempo fa” (sì, ora non esageriamo…)

Comunque Sakura prosegue: “Da allora io, te e Naruto abbiamo formato un team con il maestro Kakashi ed abbiamo affrontato innumerevoli missioni assieme. E’ stato faticoso e difficile, ma prima di ogni altra cosa qusto mi ha resa felice. Io so cosa è successo alla tua famiglia, ma una cosa come la vendetta non porta gioia a nessuno…”

Sasuke: “Come ti ho detto io non sono come voi. Abbiamo cammini diversi e dobbiamo percorrerli. Quando compievamo le missioni assieme per un po’ ho pensato che fosse la mia strada, ma poi ho capito che io sono un vendicatore e che io non potrò mai essere come voi, come te e Naruto!” (ma quanto odierai i loro nomi assieme?)

Sakura: “Hai intenzione di tornare ad essere solo? Tu mi hai parlato della solitudine e della pena che si prova, adesso io sento quella pena. Benché io abbia una famiglia, senza di te nella mia vita io… Io sarò comunque sola…”

181-sasuke-naruto-sakura

Sasuke si acciglia e riflette, mentre gli vengono in mente Sakura e Naruto: “Queste sono le nuove strade che dobbiamo percorrere…”

Sakura: “Ti amo Sasuke, ti amo così tanto che non posso spiegartelo! Se mi permetterai di stare con te, ti giuro che non te ne pentirai!”

anakin-padme

La mia anima si tortura per te

Sakura: “Io sarei felice ogni giorno, noi troveremmo la felicità assieme! Io farei qualsiasi cosa per te, Sasuke! Ti imploro di restare! Io ucciderei per te, qualsiasi cosa tu mi chieda di fare, io la farei! Ti prego resta, non posso vivere senza di te!”

181-sasuke-annoyin-sakura

Sasuke si volta a guardarla e ribatte: “Sei veramente… Noiosa…” (ah allora te la ricordi quella volta prima!)

Sakura: “Fermati! Se fai ancora un passo urlerò!”

Sasuke si ferma, poi le compare alle spalle. “Grazie” le dice, poi la colpisce e la molla su una panchina sul bordo della strada (un gesto uber-romantico).

181-sasusaku

E con questo finisce il rapportarsi tra Sakura e Sasuke. Si incontreranno nuovamente appena nel capitolo 307, al covo di Orochimaru, quando però Sasuke sarà troppo occupato a tentare di infilazre Naruto e fargli capire che ora lui appartiene ad Orosaiwa (tiè Naruto, volevi Sakura? E allora sarà Orochimaru ad avermi!)

307-sasunaru

 

E nel capitolo 484 quando lei tenterà di uccidere Sasuke, che per tutta risposta tenterà di uccidere lei.

484-sasusaku

 

Detto questo saltiamo tutta quella miriade di capitoli dove Sakura pensa a Sasuke, perché è evidente che ne è innamorata ed è inutile portare ulteriori prove, piuttosto prima di proseguire una curiosità:

19-sakura-ending-24-shippuden

 

La copertina del capitolo 19 ripropone lo stesso tema della 24esima sigla di chiusura di Shippuden.

Dunque abbiamo visto Sakura dichiararsi ripetutamente a Sasuke, che a sua volta l’ha ricambiata solo in circostanze sospette. (per non dire che non l’ha ricambiata affatto) Avrebbe potuto dire qualche volte a Naruto: “Prenditi cura di lei, per me”, oppure mandare Pakkun a vedere come stava Naruto e restare con la ragazza a cui teneva tanto, non scagliare la sua rabbia contro di lei se avesse odiato Naruto (o semplicemente odiato il fatto di non essere abbastanza forte) e infine non abbandonarla nel cuore della notte, dopo che questa gli ha dichiarato l’inimmaginabile.

Infine per moltissime persone quel grazie finale ha un senso profondo e positivo, come una sorta di riconoscimento da parte di Sasuke di non si sa bene cosa. Purtroppo però può rappresentare anche tante altre cose, dal sarcasmo (grazie per tutto il tuo inutile impegno) alla compassione (mi fai veramente pena per quanto sei innamorata ed apprezzo che tu ci abbia provato), arrivando perfino ad un favolistico “grazie di rimanere qui con Naruto” (francamente non ci credo, ma è solo a riprova della molteplicità di significati).

Personalmente ritengo che rappresenta un semplice “grazie per tutto quello che hai fatto”, perché Sasuke si rende conto che Sakura ha dato veramente molto per lui e, per quanto sia forte il desiderio di andarsene, questo non gli toglie la sua dignità, per cui anche l’onestà di riconoscere quando qualcuno ha fatto molto per noi. Un modo come un altro per non lasciare debiti insoluti.

E adesso che Sasuke è tornato, Sakura ritroverà il suo grande amore? Farà partire una randellata di schiaffoni come nelle migliori commedie anni ’80 per punirlo di tutto ciò che le ha fatto?

schiaffoni