Archivi categoria: Perle rare

Ehi voi due, venite un attimo qua…

Avreste mai potuto sognare di Naruto che salta addosso a Sasuke? Ebbene sì, succede davvero in Naruto Shippuden Ninja Storma 4.

nns4-sasunaru

Oltre agli odiosi ammorbidimenti del rapporto tra Naruto e Sasuke nello scontro finale, con tante piccole e pietose smussature e patetiche aggiunte (tipo Hinata che vola nei pensieri di Naruto e Sakura in quelli di Sasuke) e una lunga e terrificante trama per l’Avventura, dove siete costretti a seguire gli intrighi di Sakura che deve eliminare il suo concorrente Naruto, il gioco offre qualche altra stuzzicante perla.

Per chi non lo sapesse si può combattere con gruppi fino a tre personaggi e raggiunte certe condizioni, anziché eseguire la classica Tecnica Suprema il team ne può effettuare una di gruppo. Messi insieme, alcuni personaggi (tra cui immancabilmente Naruto e Sasuke in tutte le edizioni), hanno delle tecniche dedicate, altri no. Per fare un esempio, usando il trio Naruto, Sasuke e Sakura, si assiste ad un delizioso momento in cui Sasuke scansa Sakura in quanto incapace e di disturbo.

Ebbene, mettendo insieme Naruto e Sasuke nella versione da Eremita delle 6 Vie con Sai, si assiste alla tecnica invertita del Harem (quella dove Naruto si trasforma in una miriade di uomini, che utilizzò contro Kaguya).

La scenetta si svolge in maniera magistrale.

Anzitutto Naruto attira Sasuke e Sai per proporre un’idea: “Ehi voi due, venite un attimo qua!” fa abbracciandoli per il collo.

sasunaru-sai

Poi bisbiglia qualcosa con Sasuke che presagisce l’arrivo di una turbo-stronzata e Sai che sembra sollazzarsi a tanto amichevole affetto.

“Fai sul serio?” Esclama Sasuke discostandosi e assolutamente non intenzionato a partecipare (ma poi con Sai di mezzo, davanti a tutti! Come gli viene in mente!).

vlcsnap-2016-04-22-00h34m03s107

Sai e Naruto si guardano complici e assaltano Sasuke… Per denudarlo. Ma prima di proseguire vorrei che ancora osservaste la famelica e gioiosa espressione del nostro buon Narutello.

vlcsnap-2016-04-22-00h33m31s34

E il sorrisetto alle spalle di Sasuke

vlcsnap-2016-04-22-00h34m34s176

Segue una simpatica nuvoletta di botte in cui avviene il misfatto.

nuvoletta

E infine ne sorgono i nostri tre eroi ignudi e pronti alla seduzione.

vlcsnap-2016-04-22-00h37m28s106

Ma prima di proseguire fermiamoci un attimo su tutta la sottintesa dinamica: Sasuke non vuole partecipare, quindi Naruto e Sai lo assalgono e lo spogliano, poi Naruto crea otto cloni maschili che si affiancano a Sai in prima linea, mentre Sasuke rimane in disparte sempre deciso a non partecipare. Inutile rammentare, come già è stato detto numerose volte, come Naruto abbia studiato questa tecnica anche più del rasengan (ovvero abbia studiato come ottenere i maschi più seducenti possibili!).

sasuke-disparte

Oltre a questa gaissima situazione da antologia SasuNaru, segue una meravigliosa carrellata di personaggi femminili che si lasciano sedurre dal jutsu, mentre sugli uomini non ha effetto, così come nemmeno su Hinata-chan, che si riconferma in questo modo la più opaca anti-sessuale e pene-ammosciante donna della storia dei manga ♠ (immagino che sesso sfrenato dopo The Last).

naruto-ns4-sexy-harem-sakura naruto-ns4-sexy-harem-tsunade naruto-ns4-sexy-harem-kaguya naruto-ns4-sexy-harem-tenten naruto-ns4-sexy-harem-kushina naruto-ns4-sexy-harem-karin naruto-ns4-sexy-harem-ino naruto-ns4-sexy-harem-mei naruto-ns4-sexy-harem-chiyo naruto-ns4-sexy-harem-sarada

Vorrei farvi notare come perfino la vecchia Chiyo non resta indifferente, così come nemmeno Sarada (vabbe’…), mentre sono da copertina le facce di Karin e di Mei, agli antipodi dell’eleganza sessuale. Kaguya naturalmente, da esperta qual’è, non resta certo indifferente, ma nemmeno si lascia travolgere dai sensi, così Sasuke è costretto ad intervenire per porre fine al siparietto, precisamente come fa anche con tutti gli uomini sui quali il jutsu non ha effetto.

naruto-ns4-sexy-harem-sasuke naruto-ns4-sexy-harem-sasuke-colpo naruto-ns4-sexy-harem-sasuke-colpo-2 naruto-ns4-sexy-harem-vittoria

E mentre Sasuke si risistema i vestiti (che gli erano stati tolti a forza), Naruto infuria sullo sfondo perché ha posto fine al simpatico siparietto senza nemmeno aver partecipato. Sai fa spallucce, perché d’altronde quei due non cambieranno mai.

Se non avete il gioco, ma avete voglia di assistere a queste squisite perle potete visionare (tra tanti) questo video su YouTube.

Annunci

Donna tra le donne

Questa non è tanto una sasunaru-tata, quanto un piccolo dettaglio piuttosto divertente che mi permette di riallacciarmi anche ad un databook.

Siamo al capitolo 262, quando Gaara viene rapito dall’Akatsuki per estrarre la sua simpatica bestiola-codata. Naruto e gli altri si mettono all’inseguimento e per il nostro biondino è inevitabile fare confronti, perché anche lui una volta era come Gaara, ma mentre la solitudine di quest’ultimo è rimasta tale e quale, quella di Naruto è stata riempita da compagni e amici.

262-sasunaru

Ad un certo punto, in questo crescendo di vicini d’affetto, Sasuke si ritrova nel gruppo delle ragazze, alla sinistra di Naruto. Ma sbrodolol.

Involontariamente o meno, Kishimoto continua a ficcare Sasuke nel suo tragicomico ruolo di eroina, appresso al cui ritrovamento gira l’intera saga. Un tropo narrativo, questo qua, molto spesso utilizzato specialmente nell’ambito shojo, dove tutta la vicenda si sviluppa appresso all’eroina di turno che fugge o viene rapita e tutti quanti la amano e cercano di raggiungerla. Ma anche senza scomodare gli shojo basti pensare a Ken il Guerriero, dove praticamente tutti sono innamorati di Giulia e non fanno altro che cercare di averla.

A dare conferma di questo ruolo si aggiunge anche il databook NARUTO Meiganshu KIZUNA Ten no Maki, dove nel capitolo dedicato ai “Legami” (tra tutti i personaggi), viene introdotto il tema di Sasuke eroina del manga.

Dal momento che Naruto può essere considerato l’eroe, la cui popolarità è cresciuta pian piano fin dall’inizio, Sasuke, che invece era conteso da numerosi personaggi (in senso romantico), anche se è un ragazzo, può essere considerato come l’eroina di questa storia, detto in parole povere.

Attraverso la narrazione vediamo Naruto che ci tiene molto a Sasuke, sia come amico che come fratello. Si potrebbe assumere che provi nei suoi confronti un più ampio senso di “Amore”. Non si tratta di un amore romantico, ma consideratelo come un amore amichevole, potremmo dire famigliare, quanto il più platonico possibile.

[…]

Il motivo ufficiale per cui Sasuke non ha ucciso Naruto (nella Valle della Fine-ultima-e-definitiva) è perché non voleva ottenere il Magenkyou Sharingan alla maniera di Itachi. Ma è questa la verità dentro di lui? Potremmo scommettere che non è questo che veramente sente il suo cuore. Nel momento in cui si sono scontrati nella battaglia, entrambi sono entrati nella “zona dentro il cuore” (la zona-bianca). Noi abbiamo potuto vederli come bambini, che hanno unito le loro mani. Anche se Sasuke aveva abbracciato l’idea di distruggere questo legame, non era riuscito a cancellarlo dal suo cuore. Dicendo di non aver ucciso Naruto solo per non seguire le orme di Itachi, in realtà mentiva a se stesso, facendo violenza sui propri stessi sentimenti, con una motivazione razionale che poteva accettare.

Comunque, la “zona dentro il cuore” non è così. Essa mostrerà a Sasuke la verità che fino ad allora non vedeva. E allora potrà accettare questa verità.

Inutile dire le informazioni dei databook lasciano il tempo che trovano, però prendendola con poca serietà fa piuttosto ridere immaginare il nostro buon Sasukkia come la principessa attorno alla cui scomparsa tutto ruota.

E’ divertente anche notare come gli editori del databook si siano premurati di specificare che l’amore che prova Naruto per Sasuke è assolutamente platonico e affatto romantico, caso mai a qualcuno fosse venuto il sospetto.


Faccia a faccia

Questa, più che una SasuNaru-tata vera e propria, è una piccola perla sulla nostra coppia preferita (qui a molti si staranno già rizzando i capelli in testa), sempre dal mondo dei filler.

Alcuni appassionati, infatti, hanno fatto notare come i battibecchi tra Naruto e Sasuke, che portavano anche a contatti-ravvicinati-di-ogni-tipo, assomigliavano molto a quelli tra Jiraiya e Tsunade, che benché non siano mai stati una coppia vera e propria, in senso canonico, hanno avuto tutta una serie di trascorsi che avrebbe potuto portarli ad essere tali (oltre ad una profonda amicizia a legarli).

In particolare vi è una perfetta corrispondenza tra questo scontro avvenuto nel IV OAV¹ e…

oav-sasunaru

… la seguente scena dell’episodio 185 dell’anime, che racconta tra l’altro divertenti vicende dell’infanzia della trinità-leggendaria (ma mai leggendaria come Uber-Madara).

185-jiraiya-tsunade

 

 

¹ Finally a clash! Jōnin vs. Genin!! Indiscriminate Grand Melee Tournament Meeting!! (ついに激突!上忍VS下忍!!無差別大乱戦大会開催!!, Tsuini gekitotsu! Jōnin tai Genin!! Musabetsu dairansen taikai kaisai!!)


Tappati la bocca e… scopami! [parte due]

In attesa del prossimo capitolo voglio dedicare un post ad una piccola perla su Naruto (o forse dovremmo dire sul SasuNaru) direttamente dal mondo anglosassone. Ricordate i capitoli 173 e 174? Nella trasposizione anime, parliamo dell’episodio 107, qualcuno si è divertito a “censurare” il dialogo in inglese, aggiungendo un bip ad ogni fight pronunciato da Sasuke. Il risultato lo lascio alle vostre orecchie. Chiaramente non significa nulla, fa solo ridere come i nostri due eroi (Sasuke è un eroe? A breve lo sarà!) si ritrovino sempre in situazioni piuttosto ambigue, volenti o nolenti.


Puttana, puttana… Puttana la maestra

45-Mitarashi-Anko-Naruto

 

Capitolo 45. Naruto ha appena passato gli esami scritti degli Chuunin e si ritrova assieme agli altri ragazzi di fronte alla Foresta Proibita. Tra le varie creature qui sguinzagliate da Hagrid vi è anche Mitarashi Anko, una serissima esaminatrice, che appena vede un graffio sulla guancia del dodicenne Naruto gli salta addosso e gli lecca quel sangue rosso che lei ama tanto! Anche Orochimaru, come le serpi-nuore della Foresta Striborova, non resiste alla tentazione e tira fuori la sua lingua per unirsi alla pedo-ammucchiata.


Moriremo insieme

Westley: “La morte non mette fine al Vero Amore, al massimo ne ritarda il corso”, La Storia Fantastica

Anno Nuovo cose nuove? Neanche per sogno, parliamo di un tema vecchio come il mondo, ossia quello del morire insieme o più in generale dell’essere insieme nella morte.

Da sempre due persone possono essere state divise dal fato, dalle guerre, dai conflitti tra le loro famiglie, dalle incomprensioni che possono essere subentrate tra di loro oppure da ideali opposti, ma riunirsi alla fine nella morte — ed è triste davvero che siano dovuti morire perché ciò accadesse.

Non deve trattarsi per forza di amanti, può darsi che siano anche solo ottimi amici, famigliari, genitori e figli, che si sono ritrovati per qualche motivo divisi ed hanno potuto ritrovarsi soltanto alla fine, quando ormai tutte le carte erano giocate. Oltre che nella narrazione, ritroviamo esempi concreti anche nella nostra storia, quando due persone vengono sepolte assieme per ritrovarsi nel mondo di là e poter vivere per sempre unite (per la serie, nella morte amore per sempre), arrivando ad eccessi tipo i faraoni che si facevano seppellire con mogli e servitù (quanto gli deve aver fatto piacere).

Comunque sia, tornando al mondo della fantasia, a parte i più classici Romeo e Giulietta, di esempi se ne potrebbero trarre innumerevoli anche solo da anime e manga, basti pensare a Serenity ed Endymion in Sailor Moon, a Itsuki e Sensui in Yu Yu Hakusho, a Wrath e Izumi in Full Metal Alchemist, arrivando a Naruto dove abbiamo Minato e Kushina oppure Haku e Zabuza e…

Beh potevano mancare i nostri carissimi Sasuke e Naruto? Ovviamente no.

Capitolo 486. Sasuke e Naruto si incontrano dopo molto tempo e Naruto ha la buona idea di uscirsene con una perla davvero rara.

Finiremo col morire assieme.

Finiremo col morire assieme.

Sostanzialmente chiede a Sasuke se ha guardato bene nel suo cuore, se vede quello che lui prova, perché se la loro battaglia continuerà, se Sasuke non tornerà indietro (da lui), loro finiranno col morire insieme!

Adesso fermate questa immagine e pensate a Naruto che esce della tenebre e dice: “Sasuke, io e te moriremo assieme!”

MORIREMO ASSIEME, CAPITO?!?!

A questo punto Sasuke si sta veramente toccando le palle e non può che chiedergli: “che cosa c’è che non va con te?!”

Anche un po’ spaventato dalla prospettiva che Naruto, ormai accecato dal desiderio di riavere indietro il suo migliore amico che è anche l’ispirazione della sua vita (dall’amore), sia disposto a morire piuttosto che lasciar perdere.

Fonte: Naruto 486


La morte di Neji

614-morte-neji-death

Nel capitolo 614 assistiamo alla morte di Neji che che poverino si è dovuto sacrificare per salvare quella scema di Hinata, che naturalmente non sapeva far altro che mettersi di mezzo come scudo, quando per salvare Naruto c’erano altri mille modi, tipo dargli una spintarella. Comunque riposi in pace.

Ora ve lo ricordate il capitolo 437? Vi ricordate la dichiarazione d’amore che fa Hinata a Naruto? Ora seriamente non vi pare che assomigli molto, a livello di idea, a quello che dice Neji a Naruto? “Naruto, Hinata-sama stava per morire per te, questo è il motivo per cui la tua vita non è una sola…” e poi aggiunge “a quanto pare anche la mia è tua”. Come-cosa?! Abbiamo sentito bene? La mia vita è tua? Tipo: la mia vita ti appartiene? Tutto questo perché, come al suo solito, “Naruto lo ha salvato dalle tenebre”.

E a proposito di tenebre vi ricordate il capitolo 198? Neji sta affrontando uno degli scagnozzi di Orosaiwa e dice che c’è qualcuno che può trovare Sasuke nelle tenebre e salvarlo, pensando a Naruto i cui occhi vedono molto più chiaramente dei suoi (e detto da Neji è tutto un complimento). Anche allora vediamo librarsi un’aquila in cielo, la stessa che poi Kishimoto decide di abbattare nel capitolo 614.

Come sempre Naruto-spreading-gaiezza.