[SPECIALE] Naruto Kindergarten – parte IV

Capitolo 4: celebriamo Naruto e Sasuke in testa al corteo

naruto-gaiden-4-sasunaru

Adesso il VII Hokage prenderà a calci in culo quel bambino che ha aggredito le bambine del SUO villaggio! Come ha osato toccare una sua proprietà?!

Il Cipollotto Uchiha tira fuori però né più né meno che il mangekyou sharingan, dando così occasione a Naruto di scatenare lo spirito magnificente e pantagruelico di Kurama che annichilisce con illimitate mani di potentissimo chakra l’insulso ed insignificante attacco nemico. La gloria di Naruto è così poderosa, così onusta di trionfo e beltade, che le due bambine subiscono involontariamente svariati orgasmi-arcobaleno e muoiono e rinascono così tante volte da non riuscire nemmeno a contarle, tramortite da così tanta potenza e stupendosità. Noi lettori non siamo da meno e imploriamo perdono per non aver reso con sufficientemente eccelse parole la bellezza di quello scontro.

Sarada consegna a Naruto il pacchetto che suo figlio gli voleva recapitare per conto della moglie, ma il primo pensiero del nostro VII Hokage correre al suo falco Sasuke e a quando, diciassette anni or sono, condivise il suo pranzo con lui durante la prova dei campanelli!

A questo punto Sarada azzarda una domanda: “lei, sommo e potentissimo Signor Settimo Hokage, si ricorda com’era mio padre?”

A Naruto brillano gli occhi: “Sas’ke era il più popolare della scuola, come pure io, era il più bravo, come io, era il più bello, come io, era il più qualsiasi cosa che tu riesca ad immaginare. Era il primo in tutto, come pure io.”

Chocho è un po’ perplessa: “Come facevate ad essere primi in tutto? Essere primi non significa essere i soli sul podio?”

Naruto è lì lì per dirle che loro infatti sono praticamente una cosa sola, ma poi decide che forse è meglio non dirlo di fronte a Sarada, per cui opta per spiegare un difetto di Sasuke: “Non era molto bravo con le parole ed era molto asociale, a differenza di me!”

Purtroppo Sarada non è come la madre, che a sentire di cotanta tenebrosità avrebbe guadagnato almeno 10 nuovi livelli di amore sempiterno, per cui si incupisce un po’.

Comunque sia quel boschetto è troppo pericoloso e non se ne parla che Naruto lasci tornare le due ragazze da sole al villaggio, nemmeno se accompagnate da un suo onnipotente clone. Devono proseguire con lui, in modo da poterlo celebrare ulteriormente e stupirsi degli altri innumerevoli miracoli che farà durante il suo cammino. Inoltre potrebbe essere una buona occasione per Sarada di conoscere il padre.

Giunti ad una torre nella Foresta delle Pene, Sarada decide che è il momento di andare a fare pipì e si imbatte accidentalmente nel padre-padrone Sasuke, che appena la vede decide di ucciderla, perché potrebbe essere una pericolosa infiltrata del nemico.


naruto-gaiden-4-sasuke-sarada

 

CONTINUA…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: