The Last: Naruto the Movie

Benché possiate sostenere il SasuNaru e immaginiate che non possa esserci niente di più lontano dai vostri desideri che vedere una novella romantica su Naruto e Hinata, The Last è sorprendentemente il primo tra tutti i film di Naruto che vi consiglierei di vedere! Assolutamente!

the-last-naruto-film

Ma cominciamo con la trama: a parte un lungo ed assolutamente inutile prologo sulla storia di Indra e Asura, che poi sfocia in quella tra Naruto e Sasuke (manco a farlo apposta la prima coppia del film sono proprio loro due, in un alone mitologico!) vediamo quand’è la prima volta che Hinata ha buttato gli occhi su Naruto, in una fredda giornata d’inverno in cui alcuni bulletti se la stavano prendendo con lei per i suoi “strani occhi”. Per difenderla Naruto tenta di evocare molteplici cloni di se stesso.

naruto-the-last-mini-cloni

Come-cosa?! Ma questa non era una tecnica segreta contenuta dentro un rotolo proibito che Naruto rubò all’inizio del manga?! Quando mai poteva conoscere questa tecnica in quella occasione?! Il film non è manco partito e già iniziano le incongruenze, cominciamo bene. Un’opera come si suol dire ispirata (dal denaro).

Comunque sia da quel momento Hinata si convince che a Naruto serve uno scialle rosso-Folagra, identico a quello che gli viene strappato in quell’occasione dai bulli.

Torniamo al presente, quando Naruto, ormai vincitore, se ne va in giro per la città adorato ed idolatrato da tutti (specialmente dalle donne) mentre il nemico di turno comincia a fare i primi morti secondari, tra cui gente del clan Hyuga per una questione di occhi. Il consiglio dei 5 kage (ma i signori feudali che fine hanno fatto?) si accorge che la Luna si sta avvicinando alla Terra, come nelle peggiori mini-serie tedesche, e che dev’esserci un nuovo pericoloso nemico che trama contro l’Umanità.

Hinata invece è a casa sua a tessere il famigerato scialle rosso-Folagra che regalerà a Naruto alla prima occasione.

sasunaru-the-last-movie

Ehi! Ma quelli sono due puppazzetti di Naruto e Sasuke, appoggiati spalla su spalla in casa di Hinata!!! Tra i disegnatori dev’esserci qualche fanatica SasuNaru infiltrata!

Comunque sia in città c’è anche Sakura, che non ha di meglio da fare che tessere trame convulse volte a rendere Sasuke definitivamente suo: e qual è la prima regola nelle guerre d’amore? Eliminare tutti i rivali. Quindi cerca Hinata e in tutti i modi possibili tenta di convincerla a provarci con Naruto, perché Naruto deve mettersi con lei e smetterla di insidiare il suo Sasuke!

naruto-the-last-naruhina-sakura

Purtroppo per lei i suoi maldestri tentativi non producono alcun risultato, se non quello di scoraggiare ulteriormente la già abbastanza insulsa Hinata-chan ♠ e dare occasione a Naruto di dimostrare che per la ragazza non prova assolutamente niente, anzi reputa pure che lei sia “abbastanza forte da cavarsela da sola!” — proprio un atteggiamento da ragazzo innamorato. Infatti Sakura dev’essere quella che gli dice di andare a cercarla, perché magari si è offesa, finendo ella stessa a farle da cornacchia sulla spalla che la rassicura che la relazione sta andando a gonfie vele!

Hinata le chiede se ne sia sicura! “Ma certo! Credimi!” ribatte Sakura, grande esperta su come conquistare il cuore di un uomo.

693-sasuke-colpisce-sakura

A salvarci dal soffomitamento arriva il nemico che rapisce la sorellina di Hinata e cerca di rapire pure lei, in quanto interessatissimo al byakugan. Alle grida della ragazza e il frastuono del combattimento, nel cuore della notte in una città di ninja, nessuno muove un solo dito; anzi sono tutti barricati in casa sperando di non avere rogne. Naruto riesce a salvare Hinata, ma il nemico è fuggito ed ha sua sorella, mentre la Luna sta per schiantarsi sulla Terra. Kakashihokage convoca una squadra per una missione segretissima.

naruto-the-last-kakashi

Devono scoprire che cosa stia succedendo e non hanno molto tempo. Poi affibbia a Shikamaru uno stargate sulla mano, identico a quello che ha anche lui. E’ piccolo ma sufficiente a far passare la lingua, così se Shikamaru tiene stretto il pene e Kakashi si lecca la mano, praticamente gli lecca il pene. Il ragazzo è così inorridito da questa idea, ordinata dal goliardico VI Hokage, che decide di coprire lo stargate con un bel guanto.

the-last-shikamaru

Comunque sia con questa scusa in gruppetto Naruto, Hinata, Sakura, Shikamaru e Sai, volano sugli uccelli-promiscui di quest’ultimo alla ricerca del famigerato nemico e passando da una grotta cadono vittima di un genjutsu che li fa precipitare in un sonno profondo.

the-last-naruhina

Uhm, questa scena mi ricorda qualcosa, ma più intenso…

shippuden-8-op-sasunaru-1

Poi comincia a succedere una cosa che dovrebbe essere romantica, ma che personalmente trovo solo raccapricciante: la sciarpa che stava tessendo Hinata-chan ♠ e che si è strappata, appare misteriosamente attorno al collo di quest’ultima e poi si allunga verso Naruto, cominciando ad avvolgerlo, come la lingua biforcuta di un serpente.

the-last-hinata-serpe

Niente di ciò che accade ha il minimo senso: anzitutto perché mai la sciarpa dovrebbe muoversi, a parte terrorizzarci mentre stringe Naruto in una morsa sempre più stretta? In secondo luogo perché solo Hinata e Naruto condividono il medesimo sogno? Sai, Sakura e Shikamaru no? E’ una questione di vicinanza? Se in prossimità di Naruto ci fosse stato Sai, avremmo avuto un’avventura tra i loro due peni? Inoltre Naruto ha la miracolosa opportunità di vedere le cose dalla prospettiva di Hinata, notando tutte le volte che lei lo aveva amato segretamente. Sembra quasi la pistola che Trillian recupera da Pensiero Profondo e che deve costringere gli uomini a vedere le cose dal punto di vista delle donne. Non poteva succedere il contrario? Per esempio Hinata che vedeva quanto Naruto fosse innamorato di Sakura (o più credibilmente di Sasuke)?

Comunque sia grazie a questo meraviglioso genjutsu Naruto, che fino ad un minuto fa non la cagava manco di striscio, si innamora perdutamente di Hinata! Siccome però l’evento è stato troppo rapido per lo spettatore, per non dire troppo incredibile, segue tutta una complicatissima parte in cui Naruto e Hinata si trovano nel posto più romantico concepibile per farci capire che si amano.

Dentro la Luna trovano infatti un intero mondo atavico e abbandonato, con una meravigliosa città in rovina, pervasa da un misterioso tramonto ed una provvidenziale brezza su paesaggi bucolici. Mentre i nostri eroi si muovono alla scoperta dei suoi misteri, hanno modo di scoprire anche se stessi.

the-last-naruto-naruhina-1 the-last-naruto-naruhina-2 the-last-naruto-naruhina-3 the-last-naruto-naruhina-4

Ehi, ma anche questa scena ci ricorda qualcosa

final-fantasy-x-night-sky-squaresoft-hd-302193

Una bella gita in gondola a venezia no? Magari in una gondola-spaziale sul lago di Garda? Hm?

Inutile dire come tutto questo pezzo della trama sia assolutamente implausibile e così scontato da sembrare uscito da un romanzo d’appendice. Anzitutto per quale dannatissimo motivo Hinata doveva andare con il gruppo, visto che il nemico voleva proprio lei?! Naruto non aveva abbastanza poteri? Non c’era qualche altro Hyuga in grado di venire con loro? Nessun altro ninja aveva alcuna altra capacità visiva utile?! Se il nemico voleva lei non avrebbe potuto ucciderli mentre erano intrappolati nel genjutsu e rapirla? Non è un rischio troppo grande?

Inutile dire che tutte queste domande vengono accantonate, a favore di una forzatissima trama amorosa che deve vedere Naruto e Hinata nella massima situazione romantica concepibile, come se l’unico amore possibile fosse quello cliché da Romeo e Giulietta. Tant’è che per non farsi mancare il dramma, nel momento in cui si dichiarano il reciproco amore, Hinata viene rapita dal nostro beneamato nemico (o per essere più precisi, se ne va con lui, perché sa lei cosa deve fare! ♠) e Naruto sviene col chakra prosciugato. Si ritrovano entrambi simmetricamente assopiti…

naruhina-dormono

…ma anche questo parallelismo ci ricorda qualcosa…

52-sasunaru

…oppure anche

662-sasuke-naruto-morti

Segue una cervellotica battaglia, mentre Hinata ritrova la sorella e cerca di capire come distruggere il nemico. Quando viene raggiunta da Naruto si trovano di fronte ad una sfera che può assorbire il chakra di chi non ha il byakugan, quindi il suo chakra deve unirsi a quello di Naruto per riuscire a distruggerla, perché comunque da solo non è sufficiente essendo lei troppo debole. ♠

trashi-naruhina

E anche questa cosa ci ricorda un’altra già accaduta prima

sasunaru-zord

Per non farci mancare nulla Naruto protegge Hinata

naruto-protegge-hinata

…in modo già visto.

sasunaru-sasuke-diffende-naruto

Nel mentre Sasuke fa da cammeo sulla Terra, mettendo in imbarazzo Kakashi per la sua totale incompetenza nel disintegrare un banalissimo meteorite: “Quando non c’è lui [Naruto] l’unica altra persona che può proteggere il Villaggio sono io!”

sasuke-the-last

Detto questo se ne va, perché le star non devono mai presenziare troppo a lungo per non diventare banali.

Il gruppo di Naruto riesce infine a sconfiggere il nemico, dopo un improbabile combattimento sulla superficie lunare e delle assolutamente insulse discussioni tra i kage. Il mondo è salvo! Il mondo è salvo! Tutti quanti festeggiano: gli Ewoks ballano, si festeggia a Coruscant! Evviva! I nostri eroi ripartono verso la Terra e Naruto tira fuori finalmente i suoi poteri da Dio e sparando un raggio tipo onda energetica verso il cielo si trascina in alto fino a giungere tra le nuvole(??). Non avete capito? Non chiedetemi di rispiegarlo, vi prego. Fatto sta che grazie a questo miracolo lui e Hinata si trovano di fronte alla Luna e possono finalmente baciarsi in tutto il loro sempiterno amore.

naruhina-luna

Ma come ormai immaginerete anche questo tropo romantico è già stato utilizzato

965919776_small

Nei titoli di coda seguono scene del matrimonio e di tutti quanti che si congratulano con i due novelli sposi; l’unico assente, come è facile immaginare, è il buon Sasuke, che certamente non avrebbe mai potuto partecipare a qualcosa di così scadente. Sakura invece si sente molto consolata dal fatto che se ce l’ha fatta quella sfigata antifemminista-uomo-dipendente-Hinata ♠ può farcela anche lei.

naruto-hinata-sposi

Ehi, ma quelle sono delle camelie, simbolo delle sofferenze vissute in nome dell’amore! Anche questo ci ricorda qualcosa…

sasunaru-calendar-flower

A visione conclusa The Last, che vorrebbe celebrare il rapporto tra Naruto e Hinata, dall’inizio alla fine appare come il più maldestro e patetico tentativo di esautorare una relazione che è stata costruita in 698 capitoli di manga, per portare alla ribalta un intruglio partorito con l’unico scopo di fare soldi sull’ingenuità degli appassionati — ricalcando allo stesso tempo tutti i tropi e i processi romantici che quest’ultima relazione aveva.

Basti pensare che per l’occasione il chakra di Hinata stessa ha cambiato colore, diventando da azzurro a viola, come quello di Sasuke.

tumblr_inline_ns27kdXotT1qie0a2_500 tumblr_inline_ns27kt2BYT1qie0a2_500

Se si considera poi che il tutto viene innescato da una storia di scambio di occhi, altro tema caro alla stirpe Uchiha, viene quasi da pensare che la trama fosse stata scritta per Naruto e Sasuke e poi ci sia stata infilata Hinata. Che senso ha questa cosa?

Quel che è peggio è che tutte le situazioni romantiche, che avrebbero dovuto farci capire il legame tra Naruto e Hinata (il NaruHina insomma), non solo avrebbero potuto applicarsi a chiunque altri (essendo fini al film stesso, senza alcun altro riferimento di reciprocità nel manga), ma sono già avvenute tempo addietro tra Naruto e Sasuke, venendo tra l’altro perfettamente riconosciute nel canone SasuNaru.

Inoltre, la cosa più patetica e becera in assoluto, è che questa relazione abbia il via con un genjutsu senza il quale niente sarebbe mai successo, perché Naruto non avrebbe mai preso il punto di vista di Hinata. Come a dire che si è infatuato di lei per un filtro d’amore… Inoltre, nonostante ciò, perché Naruto si è innamorato di lei? Perché ha visto che lei lo pensava e perché aveva scritto che avrebbe voluto passare l’ultima giornata della sua vita con lui?

Ancora una volta la relazione tra Naruto e Hinata è perfettamente unidirezionale, cioè costruita sul fatto che Hinata vuole Naruto e lui capisce che lei lo desidera così ardentemente che decide di “farla contenta”. Tant’è che gli autori stessi del film, rendendosene conto e non riuscendo a produrre nessun elemento aggiuntivo (anche perché non essendoci stato nel manga come potevano fare?) hanno dovuto imbastire questo teatrino amoroso facendoci capire che mettendo due ragazzi nel posto più romantico possibile probabilmente loro si innamoreranno.

Questo testimonia anche l’ipocrisia dei sostenitori del NaruHina (e in generale dei detrattori del SasuNaru), che in questo ridicolo maquillage riconoscono la prova definitiva dell’amore tra Naruto e Hinata, mentre le medesime scene (che qui sono state scopiazzate senza pudore) tra Naruto e Sasuke sono state interpretate sempre e solo come una grande amicizia . Qual’è allora la differenza? Che Naruto, nonostante tutti questi avvenimenti aggiuntivi, si innamora di Hinata senza conoscere niente di lei (e nemmeno lei dimostra di conoscere alcunché di lui), mentre di Sasuke conosce ogni singolo pensiero fino a riuscire a provare il suo stesso dolore.

Che, in fin dei conti, gli autori dello studio Pierrot (che ricordiamoci hanno dato vita ad altre sasunarutate) abbiano voluto farci capire qualcosa di più, con quel cameo SasuNaru dell’inizio?

Annunci

19 responses to “The Last: Naruto the Movie

  • Robin

    In 10 minuti di animazione Tekken ha fatto una storia d’amore ( Julia e Ganryu ) migliore di quella tra Naruto e Hinata in 700 capitoli e un film, o anche solo nel film in effetti.
    In conclusione “The Last” pessimo film anche nel titolo considerando che sarà tutt’altro che l’ultimo, riflettendoci mi viene da pensare che magari prima si chiamasse solo “Naruto il film”, poi Kishimoto l’ha visto e gli ha affibiato il titolo “L’ultimo”, insomma un pò come fece Boccaccio con la Commedia.

  • ruetha

    Qui mi hai fregato. Io il film l’ho scaricato, poi l’ho aperto, poi l’ho chiuso, poi l’ho aperto… finché non ho deciso per una comoda via di mezzo: mandare avanti veloce col mouse per vedere giusto i punti salienti, in modo da poter commentare con quanta più cognizione di causa possibile, ma senza rovinarmi il fegato.
    Comunque… nonostante il fomento di una certa porzione di lettori, questo film ha brillantemente chiarito che il NaruHina, nel manga, semplicemente non esiste. Altrimenti non ci sarebbe stato bisogno di utilizzare il più inflazionato tra i topoi da fanfiction rosa (mettere i due personaggi interessati in isolamento più o meno forzato, in una situazione più romantica possibile, per veder sbocciare l’amore) introducendo il tutto con un ricordo d’infanzia che non ha nulla a che vedere con il mondo di “Naruto” come Kishimoto l’ha creato, perché, come giustamente hai fatto notare, è semplicemente incongruente con la storia. Non inutile, spiacevole o stucchevole. Semplicemente incongruente.
    Ora, non voglio stare a questionare sul motivo per cui il chakra di Hinata sia passato miracolosamente dal blu al viola come quello di Sasuke (anche se direi che dà da pensare..) ma è più divertente stare a sproloquiare sul perché determinate scene (fieramente capitanate da quella delle camelie) con Naruto e Sasuke protagonisti NON possono assolutamente, oh mio dio!, essere lette in chiave romantica, mentre se c’è Hinata immediatamente diventa tutto più bello. Ovviamente, a meno che non si assuma che l’omosessualità sia un affare del demonio.
    Però una lancia a favore di tutta questa profusione di eterosessualità bisogna spezzarla. Senza Sakura e Hinata non avremmo avuto Naruto Gaiden, non avremmo avuto la maggior parte delle novel, non avremmo avuto “Boruto: Naruto the movie”, ma soprattutto non avremmo avuto la speranza di un futuro seguito con Sarada Hokage (un po’ come Pan Super Sayan, via) o qualche felice, felice trovata simile.
    In ogni caso, carino da parte dei produttori ficcare nel trailer ogni scena in cui appare Sasuke nel tentativo becero di attrarre anche qualche fan vecchio stampo, speranzoso di guardare un film quanto meno aderente al target di pubblicazione del manga.
    Ah beh, continuerei a straparlare, ma Naruto, nonostante tutti questi avvenimenti aggiuntivi, si innamora di Hinata senza conoscere niente di lei (e nemmeno lei dimostra di conoscere alcunché di lui), mentre di Sasuke conosce ogni singolo pensiero fino a riuscire a provare il suo stesso dolore è una delle cose più belle che abbia mai letto sulla questione, quindi non voglio aggiungere altro perché non saprei dire niente di più.

  • Donuts

    Non sono d’accordo… Le critiche da fare sulle incongruenze ci sono, ma la trama del film non mi è dispiaciuta…non lo considero fanservice, in quanto i momenti nel manga che facevano presagire la nascita della coppia naruhina erano più significativi rispetto a quelli narusaku
    Sakura avrebbe potuto sposare Naruto solo nel caso Sasuke fosse morto, e anche in quel caso è difficile perché la serie sarebbe diventata una bella porcheria.
    Quindi, Naruto o sarebbe dovuto morire o si sarebbe messo con Hinata o con nessuna.
    La NaruSaku è virtualmente impossibile.
    E comunque si innamora di lei a piccoli passi, non solo grazie al sogno…il sogno gli fa venire solo la pulce nell’orecchio…poi la storia nasce durante l’arco narrativo fino al momento in stile via col vento in cui la vede con occhi diversi

    Tanto Per dirne alcune

    -Il fatto che Toneri e le sue marionette siano entrati nel Villaggio può essere tranquillamente dovuto al fatto che non sono umani…i pain comunque sono corpi umani anche se defunti, …comunque ricordo che anche gli sgherri di orochimaru, il Quartetto del Suono, sono riusciti tranquillamente a entrare e anche li non è scattato nessun “allarme”… dubito anche io che lo scudo sia stato eliminato con il termine della guerra

    -Sul fatto che Hinata non riuscisse a camminare sulle pareti attraverso il Chakra può essere spiegato dal fatto che poco prima di cadere in quella scena, Hinata afferma di sentire le energie che l’abbandonano. Tant’è che quando va nella caverna dove c’è il Tenseigan gigante cammina su superfici non in piano

    – Il Cannone di Chakra secondo me non era stato ancora inventato, al pari dei cellulari o dei portatili…quindi può starci che sia spuntato fuori dopo. E trovo che comunque ci può stare la sua creazione, dato che la pace non era ancora una cosa “sicura e stabile”, come si presume dalle successive novel…e il raikage ha sempre usato dei sotterfugi che altri kage non erano a conoscenza…

    -La sciarpa “animata” effettivamente è un po’ forzato, ma possiamo pensarla come il filo rosso del destino quindi in ottica del film accettabile
    https://it.wikipedia.org/wiki/Filo_rosso_del_destino,

    -Sulla potenza del tenseigan, non mi stupisce…era comunque l’erede della famiglia Otsutsuki …le battaglie ci sono state e belle toste…

    Mentre sulle inconguruenze che ho effettivamente notato sono:

    -Il pezzo iniziale di naruto e hinata, in cui naruto le “prende” al posto suo… naruto ancora non conosceva la tecnica di moltiplicazione del corpo, come ha fatto a creare 2 cloni, seppur piccoli?

    -Anche il pezzo di hiruka è fuori posto…sono d’accordo con te che parlare di quegli argomenti in quel contesto a scuola è un’assurdità…la scena del fogliettino, fondamentale per il proseguimento della storia, bastava porla in maniera diversa.. tipo un gioco tra bambini durante l’intervallo a scuola per dire  ;

    -Naruto che si sveglia grazie a Sakura non si può vedere…avrebbe dovuto svegliarsi con l’aiuto della volpe e svegliare lui tutti gli altri.. se proprio proprio, per esigenze narrative non subito , ma dopo qualche minuto del sogno;

    -La formazione Ala di Gru delle 8 porte…non potevano far eliminare l’intero meteorite solo a Sasuke?
    Poi Fatto questo se ne va, perché le star non devono mai presenziare troppo a lungo per non diventare banali 

    -la non interazione tra naruto e la volpe…questa è la più grossa pecca…il fatto che si stacchi da naruto potremmo pensarla come un clone che aveva l’aura della volpe, ma la trasformazione doveva restare così anche mentre scriveva sulla luna il simbolo di missione compiuta ;

    –L’effetto stile onda energetica per salire sulla luna alla fine…un po troppo dragon ball…non si era detto che Naruto poteva volare nella modalità delle 6 vie, come avvenuto nello scontro con Kaguya?
    -Il fatto di poter respirare anche quasi in spazio aperto, come avviene nella nuova serie di dragon ball…posso solo sperare che non avesse ancora superato l’atmosfera della luna;

    – avrei ambientato il film dopo la lotta con pain, dopo che Hinata si era dichiarata al capitolo 450 e non tra il capitolo 699 e 700, c’è troppa discrepanza temporale…

    Detto questo, secondo me sebbene la presenza di queste incongruenze, sono particolari irrilevanti ….il film è scorrevole e la storia non ne perde…ogni film ha le sue imperfezioni…ovviamente è un mio parere personale

  • Aurora La Nuit

    Toh, è tornata la Gazzetta! Ho sempre letto i tuoi articoli con piacere…pur dissentendo profondamente dalla tua interpretazione del manga, ho spesso trovato i tuoi interventi oltremodo divertenti. Per cui sono contenta che tu abbia rivisto le tue scelte. 🙂 Non sono una amante particolare del naruhina, ma è più che evidente che nel manga gli hint a favore della coppia ci sono eccome e che sono piuttosto chiari. ”Hinata, ti ringrazio. La mia vita non è più solo una perché ci sei tu al mio fianco” = ”Hinata, ti ringrazio. Saremo waifu e husbando, copuleremo e ci riprodurremo”. Ora ripeto, io non sono una fan della coppia, ma era impossibile non notare il sapiente percorso che Kishi stava tracciando e che avrebbe portato i due interessati al felice connubio. Ad uno sguardo che non necessitava di particolare arguzia risultava piuttosto lapalissiano (tant’è che avevo previsto gli sviluppi amorosi con largo anticipo). Mi sento abbastanza obiettiva nel dirlo, dato che, da fan di yaoi e shon-ai, posso ritenere con certezza di non avere gli occhi accecati dal paradigma eterosessuale. Semplicemente il narusasu non è da interpretare sotto ad una luce romantica. E’ il legame su cui Kishimoto ha incentrato la sua opera, ma non ho mai visto quel rapporto con occhi maliziosi. Naruto e Sasuke sono come fratelli ed io per salvare un fratello sarei andata pure all’inferno. Che ”The Last” faccia sommamente schifo e che sia una poltiglia di romanticismo di bassa lega, non svilisce il concetto che Kishimoto ha sancito con la sua opera: Hinata e Naruto sono una coppia. Il fatto che su di essa lo Studio Pierrot ci abbia costruito un film di un bruttume raro e a tratti quasi imbarazzante non sminuisce la verità imposta da Masashi-sensei. Io penso che bisognerebbe fare i conti con una verità: nel manga di Kishimoto il tema dell’amore di coppia è qualcosa di assolutamente secondario…non c’era motivo alcuno per il quale si sarebbe dovuto mostrare lo ”sviluppo” minuto e dettagliato delle due coppie principali. Gli accenni che si sono mostrati (sporadici, ma inequivocabili) sono più che bastanti. La tematica doveva essere solo abbozzata, ad essere centrale era ben altro, come gli scontri e i legami tra guerrieri che si considerano ”uguali”.

  • Anon 489

    L’ultima parte di questo articolo mi ha fatto pensare ad una cosa… Sembra quasi che chi lo ha scritto non sappia fino in fondo cosa voglia dire amicizia ed empatia verso gli altri o a chi vogliamo bene. Al rapporto tra Naruto e Sasuke non manca niente, è bello così, non c’è bisogno di TRASFORMARLO IN UNA STORIA D’AMORE quando non è nato per esserlo. Non è che Hinata deve sostituire Sasuke nella vita di Naruto, Sasuke sarà sempre Sasuke per il Settimo Hokage, non è che adesso VALE DI MENO o E’ DIVENTATO MENO IMPORTANTE solo perché Naru si è sposato con (nonostante tutto) “l’unica persona che non abbia mai mostrato un filo di odio nei suoi confronti e lo abbia sempre apprezzato”, alias Hinata.
    In poche parole il SN è e rimarrà sempre un rapporto unico e nessuno metterà mai in dubbio questo, però quando si parla di amicizia le fan della coppia contestano sempre il fatto di dire che sia “solo amicizia” o “semplice amicizia” come se per loro fosse un rapporto di serie B rispetto all’amore, ma (a parte che nessuno ha mai detto “solo” o “semplice” davanti ad amicizia) questo vuol dire che sono loro a cambiare il significato del termine in questione e vi assicuro che la gente dicendo questo NON STA SMINUENDO il loro rapporto, anzi, l’amicizia quella vera e profonda non è altro che la FORMA PIU’ ALTA DI AMORE che possa esistere tra due persone eterosessuali dello stesso sesso, ma ripeto che parlare di amicizia o amore fraterno non fa mancare niente al legame, già completo così, tra i due. Anzi, secondo me l’aspetto romantico lo rovina, perché va a togliere quella unicità che si perde se si riduce tutto al desiderio sessuale, cosa direi piuttosto scontata e non più “speciale”.
    Come ultima cosa dico che concordo anche con i due commenti sopra il mio e comunque non sono solo gli altri ad essere “ipocriti”, ripensando bene ad un paio di cose, anche le fan SasuNaru si accorgeranno di avere un doppio standard, ma vi lascio riflettere perché non voglio dilungarmi oltre ;).

    • Aurora La Nuit

      Concordo in pieno con te. Ogni volta che il sasunaru viene etichettato come un rapporto di amore romantico, anche per me viene tolto qualcosa ad un legame che non è da intendere dal punto di vista dell’eros (perché sarebbe uno sminuirlo), ma da quello della ”philia”, senza la connotazione sessuale tipica dell’amore romantico che, per quanto possa essere elevato e nobile, è pur sempre l’ ”amor che a nullo amato, amar perdona”, dunque l’amore che non esclude l’egoismo e l’ansia del possesso. Il legame tra Naruto e Sasuke è di tutt’altra sorta: è altruista, disinteressato, basato su di un’empatia che gli amanti raramente raggiungono. E’ l’amore fraterno, quello che ti spinge ad avvertire nella tua stessa carne, ciò che prova l’altro. Io non capisco come si possa dire che il rapporto tra Naruto e Sasuke sia riduttivo se colto dal punto di vista della pura fratellanza. Per dire, io per mia sorella sarei capace di far sacrifici che magari per il mio ragazzo non sarei disposta a fare. Non che uno debba per forza dire chi tra le persone importanti della propria vita conti di più, ma si tratta di amori di generi talmente diversi da essere imparagonabili e , di certo, non reciprocamente esclusivi. Non è che se nella vita di Naruto ci siano dei figli ed una moglie, questi tolgano spazio al posto che nel suo cuore occupa Sasuke; semplicemente sono un valore aggiunto, un arricchimento specie per chi è sempre stato un personaggio ”assetato d’amore”. Non sono amori che cozzano l’uno con l’altro, perché non sono amori dello stesso genere.
      Per quanto riguarda i paragoni delle diverse scene ritenuti affini dall’autrice dell’articolo, non hanno semplicemente motivo di essere fatti: il significato di una scena va riportato sempre al contesto e al tipo di rapporto che lega i personaggi. Non è che la carezza fatta da Kushina a Naruto sia quella fatta da Zabusa ad Haku. La prima è una carezza di amore materno; la seconda è una di amore romantico. Non è che gli intensi sguardi di sfida che si lanciano Sakura e Ino sono paragonabili a quelli che si lanciano Sakura e Sasuke: i primi sono di amicizia-rivalità; i secondi di attrazione sessuale. Non è che il ”ti amo” che Itachi dice a Sasuke, vale quanto quello detto da Kushina a Naruto o da Sakura a Sasuke: sono tre generi di amori assolutamente diversi, nonostante l’espressione sia la medesima.Potrei continuare all’infinito, ma mi fermo qua. Quello che voglio dire è che non ha senso paragonare delle scene e leggerle per se stesse, senza considerare lo sfondo e il contesto in cui sono inserite. Noi lettori sappiamo che genere di rapporto lega i protagonisti, e quel sapere ci serve a capire come si deve interpretare una immagine. Per dire, nel capitolo 679 Kakashi frena Sakura dal commettere un attacco suicida, proteggendola col suo corpo. Ne dobbiamo dedurre che, siccome Naruto e Hinata hanno una scena simile in ”The Last”, allora Kakashi ama Sakura? Ovviamente no…le scene possono essere uguali, ma i significati trasmessi sono diversi, perché diverso è il rapporto tra i personaggi.

  • Anon 489

    La penso esattamente come te Aurora. Che poi sul discorso delle scene, come hai detto anche tu, questi sono gesti che si fanno indipendentemente dal tipo di amore o legame che c’è tra due persone, sono semplicemente cose che si fanno per una persona cara. Che amiamo si, sicuramente, ma di queste scene non ce n’è una che sia solo di tipo romantico, l’unica è quella tra Naruto ed Hinata che si baciano.
    Poi quelle di Sasuke che protegge Naruto e di Naruto che protegge Hinata, potrebbero benissimo essere ENTRAMBE interpretate come amore ma non necessariamente di tipo romantico, perché quel gesto con la mano per proteggere una persona cara ad esempio l’ha fatto anche Itachi con Sasuke, quindi è un gesto che si fa anche tra fratelli, lo ha fatto tante volte Kakashi per il team 7, lo fa una madre o un padre per i propri figli o viceversa, lo si fa tra amici e poi lo si può fare addirittura per proteggere una persona importante (tipo un Kage nel mondo di Naruto) o indifesa (un bambino per esempio). La scena dove Naruto e Sasuke sono in cima agli alberi a mio avviso non ha nulla di romantico, ne ha nulla a che fare con la scena tra Hinata e Naruto, se non che in entrambe le scene c’è la luna piena. Il contesto per il quale c’è la luna però è un tantino diverso: Nella prima scena (NH) la luna con un cielo super stellato è stata messa (probabilmente) apposta per creare “l’atmosfera” romantica del primo bacio; nella seconda invece, da quel che ricordo Naruto e Sasuke si erano allenati tutta la notte per arrivare in cima agli alberi, la luna dietro di loro quindi è messa in risalto per evidenziare il fatto che nonostante il tempo che ci hanno messo, il risultato è arrivato e la luna piena faceva da bel quadretto per “festeggiare il traguardo”. Per la scena della fusione dei poteri invece, il discorso è quello fatto prima per il gesto di protezione. Quindi si, ci sono cose o gesti che possiamo condividere con tutte le persone che amiamo, indipendentemente dal tipo di legame e se sia amore romantico o no. The last però si basa sulla storia tra Naruto ed Hinata, quindi non mi sembra che qualcuno faccia qualcosa di sbagliato nell’interpretare in modo diverso le scene tra loro due rispetto a quelle del SN, anche perché la differenza del come guardarle te lo fa capire l’autore dicendo che uno è un rapporto di tipo romantico, mentre l’altro è un legame d’amore fraterno.

    • fibrizio

      il tuo discorso vale anche se uno dice: se queste sono scene romantiche, lo erano anche quelle prima.

      Inoltre la cosa più tragicomica di tutto The Last è che Naruto si innamora di Hinata grazie ad un genjutsu!

      Per fortuna non ho perso tempo a vederlo.

      ps: bentornata Tiekom

  • Anon 489

    Infatti se uno le interpreta in quel modo, le vede entrambe scene romantiche probabilmente, ma io ho detto il contrario. Di tutte le scene riportate qui sopra, l’unica puramente romantica è quella di Naruto ed Hinata che si baciano. Le altre non lo sono, capisci il motivo del gesto solo se sai che tipo di legame c’è tra i personaggi in questione, queste riportate dall’autrice infatti non sono le scene romantiche del film, ha preso solo quelle che somigliavano di più a cose avvenute anche tra Naruto e Sasuke. Che poi lei o chiunque altro, proprio perché interpreta il legame tra i due personaggi (Sasuke e Naruto) di natura romantica, veda queste scene come romantiche solo perché sono uguali a quelle del NH, liberissima di farlo, ma comunque la gente si sofferma troppo a fare inutili paragoni sui personaggi (che non cambiano nulla e non dimostrano nulla), ogni personaggio ha un certo legame con un altro e lei è libera di vederci amore nel SN, dico solo che le scene che ha paragonato non sono così “inequivocabilmente” romantiche, neppure quelle NH.

  • Chi giace nella mia coppia? | la Gazzetta di Konoha

    […] Si tratta di un filler certo, e un tale livello di espressività non è mai stato raggiunto nel manga, ma se tanto mi dà tanto non è certo peggio o meno ufficiale di una merda-totale come The Last. […]

  • Boruto: Naruto the Movie | la Gazzetta di Konoha

    […] Questa volta, a differenza di quella montagna di sterco coperta di Nutella che era The Last, a curare la sceneggiatura c’era lo stesso Kishimoto, che si è infine dichiarato estasiato […]

  • Naruto Shippuden Ninja Storm 4 | la Gazzetta di Konoha

    […] loro due sono probabilmente tra i più interessanti, questa volta riproposti anche in versione The Last (già…) oltre che nelle modalità finali della Guerra […]

  • Ehi voi due, venite un attimo qua… | la Gazzetta di Konoha

    […] Oltre a questa gaissima situazione da antologia SasuNaru, segue una meravigliosa carrellata di personaggi femminili che si lasciano sedurre dal jutsu, mentre sugli uomini non ha effetto, così come nemmeno su Hinata-chan, che si riconferma in questo modo la più opaca anti-sessuale e pene-ammosciante donna della storia dei manga ♠ (immagino che sesso sfrenato dopo The Last). […]

  • la Gazzetta di Konoha

    […] giorno poi fa ho finito Ninja Storm 4 e anche qui ne avrei da dire di tutti i colori. Tra questo e The Last sono palesi almeno tre […]

  • Naruto e Sasuke come in vinile li hanno fatti | la Gazzetta di Konoha

    […] giorno poi fa ho finito Ninja Storm 4 e anche qui ne avrei da dire di tutti i colori. Tra questo e The Last sono palesi almeno tre […]

  • Silvia

    Qualcuno che la pensa come me!
    L’unica cosa che mi è piaciuta è stata il prologo.
    Una coppia che per tutto il manga non ha avuto il minimo sviluppo, la troviamo in un film.
    Io non mi aspettavo grandi cose, dato che nè conoscevo la trama, nè shippo la Naruhina.
    Ma sono rimasta davvero…boh…
    Se proprio dovevano fare un film su una coppia canon avrei preferito di gran lunga Choji e Karui. Perché non sappiamo minimamente come mai li abbiamo ritrovati sposati e con una figlia.
    Almeno non l’avrei trovata così forzata come coppia, al contrario di ciò che è successo con la Naruhina.
    Che poi, avrebbero potuto fare un bel film su Kaguya, oppure avrebbero potuto approfondire personaggi secondari!
    Le incongruenze poi!
    L’unica cosa decente è la grafica.
    Che poi è vero, tante scene sono come quelle SasuNaru 😀
    Concordo con tutto quello che hai detto.
    Alla fine sono rimasta davvero delusa, non che mi aspettassi tanto, ma cavolo ceh.

  • Ayame

    Effettivamente il rapporto Naruto/Hinata avrebbe potuto essere sviluppato dalla dichiarazione di lei nella Saga di Pain e lei poteva crescere come personaggio, essere meno inutile, ecco. L’unico rapporto che si intravedeva davvero era quello tra Shikamaru e Temari, almeno interagivano tra loro come personaggi.

    Purtroppo credo che a causa del genere shonen una SasuNaru non sarebbe mai stata contemplata, per quanto, per come sono connessi i due, non è difficile immaginarlo.

    E’ tutta un’operazione commerciale, romanzi compresi, che sono delle bruttissime fanfiction. Ne ho letti un paio e davvero fanno pena.

  • I nostri cuori restano connessi, anche se siamo lontani | la Gazzetta di Konoha

    […] che a questo punto, specialmente dopo aver riutilizzato scene da quella cagata pantagruelica di The Last, ci si potrebbe aspettare un’immagine finale con le due coppie felici e affiancate, anziché […]

  • Siamo la famiglia più bella del mondo | la Gazzetta di Konoha

    […] rispondere a questa domanda ci pensa il tedioso The Last, che una fatality di Mortal Kombat con Sub-Zero che vi strappa la testa sarebbe meglio. Naruto e […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: