Aspettando il capitolo 615 – Il piano di Madara e il ricatto di Obito

614-madara-vs-obito-1

Aspettando l’uscita del capitolo 615 di Naruto vorrei dedicare due parole ad un argomento passato un po’ in sordina nel capitolo 614, causa la morte del povero Neji.

Kishimoto rendendosi conto dell’assurdità di tutta la situazione ha deciso di spiegarci un po’ di cose, anzitutto il perché Madara abbia deciso di nuclearizzare un’anonima cittadina e la base segreta della ribellione (costituita tra l’altro solo dal papà di Shikamaru ed un altro ninja di cui non ci importa nulla) anziché attaccare i ribelli lì di fronte.

In realtà è proprio Madara a spiegarcelo, rivolgendosi ad Obito: “se non li ho ancora atomizzati è perché di mezzo potresti finirci anche tu”.

Obito si sente un po’ il Gourry della situazione e non possono che girargli le scatole (ed ha tutta la nostra comprensione).

Cioè davvero Madara questa ti sembra una scusa? Juubi con una mano potrebbe schiacciare una palazzina, spara raggi mortali orizzontali che radono al suolo le montagne e tu vuoi farci credere che l’unico attacco che hai a disposizione potrebbe far finire di mezzo anche Obito?

Mi prendi per il culo?

Mi prendi per il culo?

Sentendo questa perla rara Obito si convince che il buon-vecchio-Madara stia cominciando a soffrire di demenza senile, per cui si azzarda a chiedergli una cosa che mai avrebbe detto altrimenti: “ti piacerebbe se stavolta sto sopra io?”

Madara lo guarda con una faccia da se ci tieni provaci, ma da come ti piace prenderlo dubito tu ci riesca…

Cioè capito? Il super-piano di Madara era il seguente: Obito mi riporta in vita con il rinnegan uccidendosi, io divento lo jinchuuriki di Juubi e poi lancio lo tsukuyomi infinito. E quando lo ha spiegato ad Obito lui ha detto: “sì, non vedo l’ora!”

Ma Madara un’analisi del piano l’hai fatta? Non ti è mai venuto in mente che Obito avrebbe potuto non riportarti mai più in vita una volta avuto il rinnegan? E chi lo avrebbe fermato? Lo Zetsu nero forse? Cioè magari crescendo ad Obito non andava ‘sto granché morire per riportare in vita un vecchiaccio come te che poi avrebbe messo il mondo in Matrix, senza che lui potesse manco vederlo mai. Che ne avrebbe avuto in cambio?

E tu Obito: uno ti dice di ammazzarti per riportarlo in vita perché poi lui userà Juubi, la più potente arma del cosmo, per rendere tutti felici e tu ci credi? E’ come se Sauron ti dicesse di dargli l’unico anello perché vuole salvare i bambini in Africa e tu glielo dessi!

Obito, che a questo punto si sente troppo un genio, dice a Madara: “se io non ti riporto in vita tu non puoi diventare lo jinchuuriki di Juubi, per cui ora sei costretto a fare quello che voglio io e io voglio farli soffrire per bene!”

Madara non può che ridersela perché non vede l’ora di vedere una passivona come Obito darle a destra e a manca, eccitato anche dal fatto che a breve se lo reincula con un: “se non ti sbrighi perdiamo il controllo di Juubi e moriamo tutti, mentre se ti fidi ci sta che io salvi davvero il mondo…forse…”

E Obito caro: questa volta sarà con sabbia e vetri…

Annunci

6 responses to “Aspettando il capitolo 615 – Il piano di Madara e il ricatto di Obito

  • Emanuele D'Orazio

    C’è anche da risolvere un altro mistero: se l’Akatsuki l’ha fondata Obito, il motivo per cui ha fatto il deficiente in qualità di Tobi per tutte le puntate che ha accompagnato Deidara? Da questo si capisce che l’idea di far entrare Obito come Tobi nella storia ha Kishimoto gli è partita dopo. Tipo Matrix 2 e 3.

    • fibrizio

      Il carattere di Obito era un po’ demenziale, per cui credo che gli si addicesse abbastanza bene quel ruolo. per certi versi penso che da principio Kishimoto abbia pensato ad Obito (con il pseudoanagramma Tobi), ma senza sapere che ruolo dargli. Tobi ha riscosso successo per cui si sarà detto che sarebbe stato figo se proprio lui fosse il capo dell’akatsuki. così ci ha provato facendogli dire che il suo era il potere di madara. da lì per un po’ secondo me pensava davvero a madara, che magari aveva preso il corpo di Obito, tant’è che nessuno dubita della sua identità e poi ha infine optato per Tobi = Obito e a parte Madara.

  • Emanuele D'Orazio

    Bah… mi sa che stiamo solo leggendo un fumetto di un pazzo … non ha molte giustificazioni Kishimoto.

    • fibrizio

      Credo che dipenda solo dal fatto che Kishimoto stia allungando a dismisura il bordo, quando già ai tempi dell’arrivo dell’Akatsuki aveva annunciato che il manga sarebbe finito a breve perché lui voleva dedicarsi ad altre opere. Si vede che glielo stanno facendo tirare per le lunghe… d’altronde soldi chiamano soldi!

  • Arianrhod

    Volendo sollevare una piccolissima obiezione (in una trama che…”squaquarea” da tutte le parti), nel piano originale di Madara, non era Obito a doversi sacrificare, ma Nagato. Resta comunque un piano della fava, ma almeno Kishimoto ci ha provato.

  • Correva l’anno 1999 | la Gazzetta di Konoha

    […] lo stesso negli ultimi capitoli, mentre Matrix, sempre del 1999, avrebbe ispirato (si fa per dire) certe idee di madariana […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: