Sasukazione

Sasuke ha dato il via alla sua (e basta) Grande Rivoluzione: ma in che cosa consisterebbe esattamente? Per adesso gli indizi sono alquanto vaghi e assai sospetti: per primo vuole uccidere gli attuali leader nel sonno, come secondo vuole uccidere le bestie-codate, ora sotto il suo controllo, quando sarà arrivato il momento (e come ben sanno tutti i profeti, quel momento spesso non arriva mai). Insomma per adesso sappiamo chi vuole uccidere e non si sa chi dovrebbe seguirlo in questa impresa, che sembra tanto dovrà compiere, con sommo sacrificio, da solo. Che ci sia qualche altro piano nascosto dietro a tutto ciò?

sasuke-revolution

 


Aspettando il capitolo 693 – Tutto perfetto ma…

Questa volta voglio cominciare commentando i commenti. Il capitolo 692 è piaciuto a molti e non di meno si possono leggere cose che variano dal “Naruto svergina quella checca” al “Sasuke uccidili tutti”. E’ piaciuto anche a me, ma perché? Certo non per coerenza e linearità con la storia (su questo torneremo tra poco), ma perché le vicende riguardano finalmente i nostri protagonisti. Chiunque prendiate, potete intuire che cosa stia provando, che cosa pensa. Insomma, sappiamo dove ‘sta il dramma: perché la situazione è (finalmente) drammatica! Quando Kakashi sgrana gli occhi e poi guarda minaccioso Sasuke, sembra quasi di poter cogliere tutti i loro trascorsi, la delusione del maestro, la preoccupazione per i suoi timori che si stanno avverando, la paura per gli altri suoi discepoli. Sembra quasi poter toccare lo sconcerto di Sakura che vede destinati al conflitto il suo migliore amico e l’uomo che ama, che sente la stessa impotenza che sentì quella volta sul tetto dell’ospedale di Konoha.

Finalmente sembra di poter vedere di nuovo il Naruto di millemila capitoli fa, che però non è più il ragazzino di quel medesimo tetto d’ospedale, ma un giovane uomo che coglie tutta la gravità della vicenda e in modo maturo e consapevole afferma, con una punta di disillusione, che né lui è Ashura né tanto meno Sasuke è Indra. E’ una frase che vale molto perché spezza quella patetica simbologia fraterna che si era venuta a creare per riportarci alla concretezza dei penultimi capitoli di Naruto, quando Sasuke era un fuggitivo e nemico di Konoha.

Tutto bello ma… Come siamo arrivati qui? Ancora una volta, questa è probabilmente l’unica cosa dell’epilogo alla quale Kishimoto aveva pensato, per questo ora gli sta venendo fuori bene, mentre tutto il resto era una pantagruelica cagata fuori dal cesso. Se nel capitolo 631 Sasuke fosse apparso tra noi e avesse dichiarato le medesime intenzioni sarebbe stato lo stesso, anzi poteva andare perfino meglio.

631-692-alternativo-naruto-sasuke

Sasuke sarebbe potuto rientrare in scena, fregando le bestie codate a Madara e Obito, semi-fottendo il loro piano, e mentre Orochimaru e gli altri si sarebbero più o meno potuti coalizzare contro i due super-nemici, lui si sarebbe potuto scontrare con Naruto. In questo modo si sarebbe potuto dare un ruolo a tutti quanti, perché la battaglia sarebbe stata un pizzico più movimentata.

Finora invece è stata una noia totale, con un susseguirsi lineare di scontri uno peggiore dell’altro. Al più si combatteva su due fronti, ma mai per troppo tempo. Prima si combatte contro Obito e Madara sta a guardare, poi si combatte contro Madara mentre Obito si deforma, poi Madara gli passa la palla e si combatte di nuovo contro Obito, finché Madara non riprende in mano la situazione, ed infine si combatte contro Kaguya.

La conclusione della battaglia è raffazzonata nel peggior modo possibile: tutto ad un tratto Kaguya viene sigillata nello stesso identico modo di mille anni prima.

Lei che era la fonte di tutto il chakra; Zetsu-nero non le poteva dare qualche suggerimento? Trasmetterle qualche conoscenza extra? Insegnarle una delle millemila tecniche che gli altri usavano e che forse lei non conosceva? Sasuke e Naruto hanno imparato a padroneggiare all’istante tutti i nuovi poteri sopraggiunti alla fine (compresa la miracolazione istantanea), come anche Obito quando assorbe Juubi, mentre Kaguya, la madre di tutto il chakra dei viventi e dei non viventi, non può fare lo stesso?!

Kishimoto mi spieghi sta merda? Naruto è in grado di ricreare dal nulla un’occhio a Kakashi e Kaguya non conosce alcun altro potere all’infuori del teletrasporto e di inutili forze della Natura che non spaventavano manco gli australopitechi?! Ma Kishimoto voleva concludere in qualche modo, che però non fosse, per misteriosi motivi, l’uccisione per sconfitta di Madara.

Peccato che sconfiggendo Kaguya, che aveva ucciso Madara, i nostri eroi per transitività sconfiggono anche Madara stesso. (o il difetto di sigillabilità rendeva Kaguya effettivamente più debole di Madara?!)

Comunque sia torniamo a Sasuke, il vero protagonista delle ultime battute. Anzitutto vi ricordate del modo assolutamente ridicolo ed idiota in cui lui si era riconvertito? Era capitato tutto per caso, perché mentre correva nella foresta ha incontrato Itachi, che andava da Kabuto ed ha deciso di seguirlo, per poi trovare Orochimaru che ha recuperato a sua volta gli zombi-kage….

Avanguardia pura...

Avanguardia pura…

Tempismo perfetto, non c’è che dire. Come anche quello di Hagoromo, che guarda un po’ deve proprio andarsene via perché il suo tempo sarebbe finito. Ma senti… E se la battaglia con Kaguya fosse durata un po’ di più? Oppure se fosse durata un po’ meno, ti saresti occupato tu di Sasukkia? Questo è decisamente opportuno, ai fini della trama, benché non se ne capisca proprio il motivo.

Di solito quando per “qualcuno” il tempo “è finito” c’è una connessione logica ai fatti del momento che costringono a questa separazione improrogabile: per esempio si è modificato il corso degli eventi e si sta per sparire…

1perfec

… Oppure l’avventura è conclusa per davvero…

vlcsnap-2014-09-11-17h57m26s22

… O si è arrivati troppo tardi…

yoda-dies

 

O si è giunti al limite invalicabile oltre il quale non si potrà più essere seguiti.

vlcsnap-2014-09-11-18h02m35s112

Insomma, ci sono innumerevoli modi per motivare qualcosa di simile, ma l’unica cosa decente che Hagoromo ha per giustificarsi è che “sta esaurendo le sue energie e perché prematuri deve andarsene come antani, e mi consenta se è poco”. Ma sì, vattene e portati via ‘sta merda di capitoli che sono appena passati.

Adesso speriamo di assistere al tanto agognato scontro tra Naruto e Sasuke, senza interferenza di sorta. E credo che Kishimoto ci farà contenti (fa che ti si possa perdonare, ti prego!) visto che ha tolto di mezzo praticamente tutti e gli unici due spettatori sono senza alcun potere (se escludiamo Yamato o le bambole Zetsu-bianco). Naruto ha ancora dentro di se la volpe del padre, Sasuke ha in più il rinnegan. I loro poteri praticamente si equivalgono: Naruto è maturo, pronto ad uno scontro che non vuole; Sasuke è il solito ragazzino di una volta, un vigliacco che ucciderebbe i kage nel sonno piuttosto che affrontarli a viso aperto.

Che accadrà? Potrebbe essere una bella storia.

 


Naruto in pillole – Capitolo 692

692-sasuke

Se ne vanno via tutti: Sarutobi ci saluta, felice di poter tornare a pantofole e plaid, se ne va via anche Tobirama sulle note di Die Fahne hoch, Hashirama sorride, Minato sorride, il cadavere di Madara sorride, tutti sorridono. Addio valli, addio monti, anche Juubi-Lucia se ne va ritirando le sue simpatiche radici. Addio, addio.

Sono tutti commossi, anche le feroci bestiole-codate: l’otto-code tornerà da Bee, è il suo posto, per fondare assieme la Balbettante Bambocciona Banda di Babbuini, un gruppo folk; Kurama è indeciso sul da farsi, vorrebbe tornare in Naruto, ma l’idea che un giorno venga a fargli visita Sasuke con la sua katana non lo aggrada.

E’ finita! Tutto bene quel che fin….

Come non detto, Sasuke non ce la fa, ha resistito per troppo a lungo: è il momento della sasukata.

Dovrebbe disattivare Matrix e liberare tutti, ma prima di farlo, Sasuke preannuncia che intende uccidere i kage viventi e prendere il controllo delle bestiole-codate. Quest’ultima cosa la fa subito, mentre la seconda la demanda a dopo che anche Naruto avrà approvato. Kakashi e Sakura sono in disparte morti di paura come chi si ritrova su una nave che affonda dopo aver urtato un iceberg. Uber-Dio-Hagoromo aiutali tu! Provvidenzialmente però Hagoromo annuncia che il suo tempo è finito: cavatevela da soli!

Mentre se ne va si sente una risatina di soddisfazione, come di chi l’ha scampata ancora una volta! E adesso che si fa? Davvero Sasuke vuoi andare ad uccidere i kage nel sonno come un miserabile verme? Davvero assassineresti Tsunade-sama mentre dorme?! Naruto quasi non ci crede.

Sasuke: questo è il prezzo della rivoluzione!

692-obito-back

 

Fonte: Naruto 692


Genitore 2014, Minato padre più sexy dell’anno

In attesa del capitolo 692 di Naruto, ecco le ultime sensazionali notizie dalla Gazzetta di Konoha.

minato-copertina


Uscita capitolo 692 di Naruto

shone_jump_42

Il capitolo 692 di Naruto uscirà con lo Shonen Jump n° 42 del 13 settembre 2014. Viste le scorse settimane dovremo potercelo aspettare già questo giovedì o venerdì. Intanto cominciano a girare per la rete i primi spoiler, quasi certamente tutti fasulli dal momento che non ci sono ancora neanche le raw. Ve ne riportiamo un paio, perché nonostante tutto propongono idee piuttosto plausibili su ciò che potrebbe succedere:

692 – 無限月読動作しなくなります。

大蛇は世界を説明して丸。誰もが祝う。
サスケの心が声を聞いた。

Tsukuyomi Infinito termina.

Orochimaru e compagnia bella spiegano la situazione.
Sasuke inizia a sentire delle voci in testa.

E poi un altro tentativo di previsione:

692 – 夢の終わり
ナルトは港と別れを完了する。スピリッツ影を残す。
柱間、蒜山、千手扉間,おかげナルトとサスケ。
サスケはマダラに歩く。マダラはサスケとの最後の言葉を共有しています。
羽衣は無限月読を解放するためにサスケのシールを教えている。
サスケは無限月読を払拭。繭がアンラップされます。


Aspettando il capitolo 692 – Facciamola finita

Naruto è finito? Difficile a dirsi, c’è chi lo pensa, chi ci spera e chi confida nel contrario. Kishimoto aveva preannunciato che entro il 2014 il manga sarebbe finito e personalmente credo che voglia arrivare al capitolo 700 per chiudere in bellezza, a numero tondo. Poi niente è detto: potrebbe anche darsi che quelli dello Shonen Jump lo convincano a continuare con una nuova, terza “stagione”, dopo Shippuden, un po’ come successe per Dragon Ball GT. Onestamente spero di no, anche perché la trama ormai sa proprio di raffazzonata alla bell’e meglio, un modo come un altro per dire che l’autore non ha più né voglia né idee.

692-kakashi-obito

Vi ricordate com’era cominciato tutto? Obito, allora ancora nelle spoglie di Tobi, si era masso alla caccia delle ultime due bestie-codate che avrebbero dato il via al suo piano; Naruto era rimasto per ultimo perché aveva il nove-code e c’era tutta una storia sul bilanciamento della statua che conteneva le bestiole, per cui andavano ficcate dentro in ordine!

559-tobi

Da lì il mondo ninja si stava muovendo in guerra per proteggere gli ultimi due jinchuuriki rimasti contro un nemico così potente da necessitare l’alleanza di tutti i villaggi! In quattro e quattr’otto però succedono le seguenti cose: il nemico potente si riduce a Madara e Obito; in qualche strano modo, prendendo un pezzo del pezzo del pezzo dell’unghia di qualcosa, i due ottengono anche le bestiole-codate mancanti e… Risvegliano Juubi lì davanti a tutti!

E già allora siamo a chiederci se non potevano risvegliarlo altrove. Doveva risorgere proprio lì, davanti a tutti, che avrebbero potuto fermarlo? Poi Madara dice che faceva tutto parte di un suo improbabile e complicatissimo piano, e comincia una battaglia al limite del ridicolo dove la borsetta-Juubi lancia tutti gli attacchi migliori nei momenti meno opportuni: prima una raggio-della-morte-totale contro delle montagne a caso, poi due missili nucleari su un’anonima cittadina e né più né meno che la base operativa dell’Alleanza Ninja, poi spara un colpo turbo-epico proprio quando è circondato dalla barriera degli zombi-kage, mentre dopo, quando sono tutti entrati dentro, comincia a moltiplicarsi in un’infinità di inefficaci sub-Juubi, in grado di mettere in difficoltà solo quella polverosa di Hinata.

La battaglia perde così ogni tensione, perché nessuno pensa che chiunque potrebbe morire, eccetto quello sfigato di Neji. Poi arriva il bello perché Obito e Madara cominciano a tradirsi a vicenda in un turbinio di colpi di scena! Colpi di scena così numerosi da risultare assolutamente prevedibili. E dulcis in fundo si materializza tra noi Kaguya, che aveva messo Zetsu-nero a tessere infinite trame per riportarla in vita, per poi finire sconfitta da due adolescenti con dei super-poteri, affatto più super dei suoi.

Da allora ad oggi nemmeno una delle cose che accadono ha alcun senso:

  1. perché evocare Juubi lì davanti a tutti, piuttosto che in un posto sperduto della Terra tipo Antartide?
  2. perché dover catturare gli ultimi due cercoteri se tanto Juubi poteva riattivare comunque Tsukuyomi Infinito?
  3. perché dare all’Alleanza un centro operativo la cui distruzione non provoca alcuna particolare difficoltà?
  4. perché Juubi non ha sparato più volte la stessa mossa?
  5. perché Juubi non si è duplicato in alcuni colossi che hanno ucciso tutti?
  6. perché Madara non ha rilanciato altri meteoriti?
  7. perché Obito non uccide subito Madara (se intende tradirlo)?
  8. perché Madara combatte chicchessia se voleva gettare tutti nel mondo dei sogni?
  9. perché Kaguya non getta tutti nella dimensione dell’acido o nello spazio vuoto?
  10. perché dopo averli separati la prima volta non li separa nuovamente? Non è detto che abbiano la stessa fortuna per due volte…
  11. perché dopo aver attivato la super-dimensione-finale non si leva di mezzo?
  12. perché non li butta nel deserto e sparisce?
  13. perché Kaguya non ha ucciso Kakashi, l’unico che poteva teletrasportarsi e li ha lasciati morire d’inedia?
  14. perché Kaguya non si può moltiplicare come fanno Madara, Naruto, Pain, Hashirama, ecc…
  15. perché Kaguya non può lanciare illusioni tipo lo sharingan?
  16. perché Kaguya non usa le fiamme nere della morte eterna e li brucia per sempre?
  17. perché Kaguya non attiva una gravità da buco nero e li polverizza tutti?

E così via, l’elenco potrebbe protrarsi all’infinito.

Perché sia chiaro il problema non è che ci siano delle incoerenze, visto che si parla comunque di una storia inventata, ma che siano così tante e così cruciali. Anche in Terminator non ha alcun senso che Skynet invii robot indietro nel tempo nel modo in cui li invia, ma non per questo i primi due film sono meno belli e meno divertenti.

In Naruto invece le cose senza senso diventano così tante che si ha l’idea di essere presi per il culo da Kishimoto stesso, che reputa i suoi lettori così beoti e mentecatti da accettare di bersi qualsiasi stronzata che partorisce. Eh no caro Kishimoto, a me l’ultima parte della saga ha fatto proprio cagare e neanche una sola delle merdate che hai inventato mi hanno dato soddisfazione, per quanto epiche vogliano essere.

Se voglio epicità allo stato puro mi ascolto quella merda dell’epic metal e non mi sbatto le scatole ad aspettare ogni mercoledì per 19 pagine di pura incoerenza.

Poi certo, non mancano quelli anti-critica, per cui è tutto bellissimo e nemmeno i disfattisti per cui è tutta una merda sola. Per me né fa tutto schifo, né è tutto bellissimo. Peccato che il brutto sia arrivato alla fine e non all’inizio e, che ci piaccia o meno, quello che ci ricordiamo alla fine di una storia è più il come finisce che il come inizia. E’ facile condonarla a chi “comincia male, ma si ripiglia”, mentre è più difficile farlo con chi inizia bene ma poi tracolla.

Infine c’è una cosa che molti eruditi-pirati dimenticano, quando dicono “l’opera è sua, fa che gli pare”. Chi come me ha passato 10 anni a comprare ‘sti cazzo di fumetti ha tutto il diritto di incazzarsi se quello che segue non piace, perché i soldi non me li ridà nessuno e se la saga viene buttata alle ortiche lo vengono anche i miei risparmi perché sullo scaffale mi ritroverò una cosa o incompleta o che non apprezzo fino alla fine.

Con “non apprezzo fino alla fine” non intendo che dovesse andare a finire come io volevo, ma che l’autore non manifestasse un palese disinteresse, oltre ad una morbosa incuria proprio nella parte del manga che ricorderemo di più.

D’accordo, alla vera fine mancano ancora chissà quanti capitoli, ma peggio di così non credo si possa fare e anche se ci fosse una ripresa sarebbe più come un esame di recupero di settembre, che una promozione a pieni voti.

Purtroppo.


Naruto in pillole – Capitolo 691

691-kurama-naruto

Se vi aspettavate grandi colpi di scena perirete nella fiamma-sempiterna, per aver dubitato delle sacre parole dell’Uber-Dio-Hagoromo che aveva decretato la fine di tutto! E’ il momento dei saluti e il destino-Kishimoto ne ha per tutti.

Anzitutto Uber-Dio-Hagoromo si presenta, qualora non fosse ancora chiaro chi fosse e Sakura esprime quello che la maggior parte dei lettori ormai pensa da anni: dopo tutto quello che è successo niente mi sorprende! Per fortuna non sembra in procinto di accadere nient’altro. Ma procediamo con ordine.

Immaginate di essere sul ponte del Titanic, quando Rose muore e tutti sono lì ad applaudire, solo che qui al posto dei passeggeri ci stanno le simpatiche bestiole-codate, gli spettri dei vari kage vissuti chissà quando e gli zombi-kage.

Kakashi si accomiata per sempre da Obito, che andandosene si porta via anche entrambi gli occhi: niente più Turbo-Kakashi. Che disdetta, stava già progettando un colpo di stato ai danni di Tsunade! La fragola-rosa Sakura è lì, smarrita peggio che una donnicciola-anni-cinquanta, che si aggrappa al maschio-maestro. Hashirama si avvicina a Madara ed inizia una complicatissima metafora sulle coppe dell’amicizia e della fraternità, per le quali purtroppo è troppo tardi, ma si può sempre brindare da concamerati! Madara lo squadra con sufficienza, con la faccia di chi pensa: non hai capito un cazzo, mica volevo essere solo tuo amico! Sasuke è in disparte che guarda, pieno di comprensione per quello che sta succedendo: manco lui vuole essere solo un amico di Naruto! Minchia-Minato raggiunge il figlio, usando evidentemente i jutsu coi piedi (non che prima non lo facesse!), e gli augura buon compleanno: hai 17 anni figliolo! Quale regalo migliore della vittoria? Oppure della scomparsa definitiva di un genitore, se vogliamo vederla da quest’altro punto di vista. Comunque non importa perché Naruto ha modo di riraccontarsi al Grande Fratello, chiedendo al padre di rassicurare la madre che tutto sta andando bene: mangia meglio di una volta, si fa anche la doccia, ed ecco… Non si è ancora trovato una ragazza…

691-sasunaru

… ma lei non deve preoccuparsi di questo, perché andrà tutto per il meglio!

Fonte: Naruto 691

 


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 195 follower