Aspettando il capitolo 697 – Lungo, lungo, lungo..

Il combattimento finale continua a seminare discordia tra gli appassionati: c’è chi lo voleva più lungo, chi lo voleva più corto, chi più epico, chi con meno trama e via discorrendo. Torno a ribadire che a me non dispiace affatto, anzi ho tanto l’impressione che fosse quello a cui voleva giungere Kishimoto alla fine, solo che per arrivarci ha fatto un colossale pasticcio. L’ultima parte del manga sembra quasi il libro di Mrs Beeton, dove per un capitolo si parla di come imburrare il pane e non si dedica manco una parola alla preparazione del tè. Allo stesso modo abbiamo avuto capitoli su capitoli dedicati a personaggi e vicende marginali, mentre dall’arrivo di Kaguya sembra si sia preso il turbo: decine di cose avviate sono rimaste lì in sospeso, e il tutto è arrivato così rapidamente che si ha il sospetto che qualcuno sia andato a bussare alla porta del nostro caro mangaka, dicendogli che era l’ora della resa dei conti!

Ehi, pronto Kishimoto? Il manga finisce in 30 capitoli, metti il turbo e concludiamo!

Questa è l’unica cosa che mi dispiace realmente, perché l’opera sembra sproporzionata. La vicenda finale è ridotta ad un mero fanalino di coda, rispetto ad altre pomposamente noiose facezie con cui siamo stati deliziati per interi mesi. Questo non significa che avrei voluto 50 capitoli di scontro tra Naruto e Sasuke, per carità, piuttosto avrei preferito degli antefatti un po’ più bilanciati. In generale le conclusioni lunghe le detesto, specialmente quando si tratta della battaglia finale. La battaglia finale deve essere veloce, il suo senso dev’essere nel contenuto, non nella lunghezza, come invece ha fatto Lucas con quella montagna di merda che è lo scontro tra Obi Wan e Anakin.

Per questo il fatto che Kishimoto stia andando rapido non può che farmi piacere, ma allo stesso tempo mi dispiace perché ci siamo arrivati troppo lunghi.

C’è chi voleva vedere più botte, ma andiamo: vogliamo davvero sorbirci altri venti capitoli di super-poteri-insensati e potenziamenti a scoreggia di elefante? Decisamente meglio così, è finalmente il momento della trama, che fino ad adesso è rimasta sotterrata a macerare come la carne di drago prima di un bel pasticcio! Trama la cui tensione viene purtroppo sminuita dall’arrivo imminente di un film da 19 anni dopo. Ancora una volta… Ce n’era bisogno? Almeno non rivelare nulla di niente: né dei personaggi, né degli eventi.

E invece no: ecco Naurtello con uno scialle natalizio…

bg_naruto

E Sasukkia col rinnegan sempre-acceso, che con quegli occhi asimmetrici non te se po’ guarda’….

bg_sasuke

 

Dunque se nessuno dei due muore addio ad ogni speranza per un finale non latte-e-miele, dove il tutto si conclude tra scintillanti unicorni ed arcobaleni a spruzzo. Certo, staremo a vedere, ci sono ancora molte domande e potrebbero essere date altrettante risposte, ma in questi pochi disegni viene rivelato forse anche più di quanto si voleva sapere: Naruto sarà rimasto a Konoha dunque? Sasuke se ne è andato nello stile di Orochimaru? Il gruppetto dei tre protagonisti ha sostituito i tre ninja leggendari?

E poi che senso ha un Naruto coi capelli corti? E’ vero che nella realtà ciascuno se li può tagliare come gli pare, ma è anche vero che in un manga la fisionomia del personaggio è la prima cosa a delinearne l’intelletto: Naruto era un personaggio solare, vivace e scapestrato, per questo niente poteva addirglisi di più di una tuta arancione e di un casco di capelli spettinati. Perfino suo padre sembrava ancora una specie di adulto ribelle, mentre Naruto cosa dovrebbe essere diventato? Un grigio burocrate modaiolo? Di Sasuke non ne parlo nemmeno… Come direbbe padre Pizarro: ma ti sei messo un asciugamano in testa?!

Comunque ormai parlare è superfluo, manca poco alla fine e anche a noi non resta che attendere in religioso silenzio, sperando che il destino-Kishimoto dia a Cesare quel che è di Cesare…


Uscita capitolo 697 di Naruto

shonen-jump-48

Il capitolo 697 di Naruto uscirà con lo Shonen Jump n°48 del 27 ottobre 2014. Questo significa, come sempre, che dovremmo poterlo leggere già questa settimana intorno a mercoledì o giovedì.


Dogma SasuNaru

Il manga sta per concludersi e a breve tutto quello che si sarà dovuto dire sarà detto e tutto quello che non si dirà non si potrà dire mai più. Come si concluderà è difficile a dirsi, sta tutto nelle mani di Kishimoto e, come la Rowling insegna, bastano 19 anni dopo per seminare morte e distruzione tra le aspettative degli appassionati. In queste aspettative, nello specifico, ricadono anche quelle dei sostenitori della famigerata coppia Naruto e Sasuke, il SasuNaru per chi non lo avesse capito, che secondo molti non è altro che masturbazione mentale senza alcuna ragione di esistere.

oav-sasunaru

Le principali argomentazioni contro questa ipotesi sono che si sta parlando di uno shonen e che in generale c’è un grandissimo fraintendimento su un tema molto più semplice e molto meno compromettente: l’amicizia. Allo stesso tempo al SasuNaru si affianca un fottio di accoppiamenti che vanno dai più canonici SasuSaku, NaruHina e NaruSaku, ai bizzarri e fantasiosi ItaSasu, SaiNaru, ChiyoTsunade, ecc. Lo so può sembrare una stronzata, ma la fantasia degli appassionati davvero non ha limiti.

Ebbene, fin qui niente di nuovo sotto il sole: da quando il mondo è mondo i lettori hanno fantasticato sui propri beniamini e, inevitabilmente, sulle loro affinità sessuali. Non starò ad annoiarvi con infiniti esempi che potrete trovare prendendo qualsiasi manga (visto che di manga stiamo parlando), ma anche libro, film e quant’altro. Naruto stesso ne è, senza ombra di dubbio, un ottimo esempio.

Il NaruHina e il SasuSaku, tanto per fare un esempio cruciale, si basano su fondamenta così vaghe e fragili, da essere attribuibili alla mera fantasia dei lettori e poco più. Con queste definizioni di coppia ovviamente non intendo il concetto del a lei piace, ma lui la ignora, quanto invece il fatto che la coppia possa, un giorno, convolare alla piena attuazione. Attuazione che per esempio non solo sembra improbabile per Sasuke e Sakura, ma è stata anche definitivamente ed irrimediabilmente affondata dal destino-Kishimoto, e ora giace, lode a Kaguya, in fondo agli abissi assieme a Jack e al Cuore dell’Oceano. Il NaruHina non se la sta passando molto meglio, né mai lo ha fatto, ma ovviamente l’ultima parola spetta solo all’autore per cui non mi esprimerò ulteriormente in merito.

E proprio seguendo la penna dell’autore arriviamo finalmente al SasuNaru. Da un canto la coppia è stata ufficializzata dal Konoha Gakuen Den, sebbene in un universo parallelo, per cui se non fosse per altro che per questo, avrebbe senso di parlarne; in secondo luogo tutto Naruto non è altro che un’opera di fantasia, non certo una cronaca d’epoca, e tutti gli eventi, i sentimenti ed anche le relazioni, sono partorite dalla mente e dalla mano del nostro caro Kishimoto. Da questo punto di vista è quindi essenziale considerare gli intenti dell’autore e la simbologia che si cela dietro certi eventi, che in caso contrario potrebbero essere tanto fortuiti quanto insignificanti.

Ciò a cui mi riferisco trova il suo miglior esempio in Haku, e in tutta la vicenda dello scontro con Zabusa. Per chi avesse la memoria corta (ma la lingua lunga) ripercorriamo la sequenza degli eventi, magistralmente proposta dall’autore: Naruto e Haku si incontrano nel boschetto (il protagonista lo scambia per una ragazza) e quest’ultimo gli chiede se per caso si stia allenando per provare qualcosa a qualcuno, o se più in generale ci sia, nella sua vita, qualcuno di importante per lui. Mentre Naruto balbetta nella più completa indecisione, Haku se ne va e il suo posto viene provvidenzialmente preso da Sasuke. Seguiranno poco dopo le parti de il mio corpo si è mosso da solo e Naruto che tira fuori il meglio di se per vendicare Sasuke.

27-sasunaru-sasuke-naruto

A mio avviso questo è anche il momento in cui nasce l’idea del SasuNaru, o almeno per me prende concretamente forma. Non fraintendetemi: non me ne sbatte niente se sarà Sasuke a stare sopra e Naruto sotto o viceversa, non sto a fare il tifo per il SasuNaru piuttosto che per il NaruSasu, né me ne importa un fico secco di quella miriade di manga yaoi che li ritraggono assieme. Quello che invece mi interessa è proprio che cosa Kishimoto ha da raccontare in merito, perché il primo accostamento lo ha fatto proprio lui: la storia della persona importante non viene da Gaara, o da Rock Lee o Shikamaru, ma proprio da Haku, che in questa persona riconosce Zabusa. Il fatto che l’autore abbia scelto una coppia di uomini da cui far partire questo confronto per me non è una mera coincidenza.

Non è una coincidenza nemmeno che Naruto abbia ignorato completamente la dichiarazione di Hinata, ed anzi l’abbia riproposta pedissequamente a Sasuke, che Sasuke, all’arrivo di Itachi, non abbia pensato prima al fratello, bensì al pericolo per l’amico, che Naruto si sia fatto venire un’attacco di panico al pensiero che volessero uccidere Sasuke, che lo pensasse sotto le stelle, che fosse l’ispirazione di tutta la sua vita e via discorrendo.

Agli indizi del manga si aggiungono ovviamente anche spunti dall’anime e dal merchandasing in generale (per quanto per me abbiano una rilevanza minore, non essendo prodotti diretti dell’autore), cominciando dal più clamoroso di tutti tra le pagine di un calendario.

sasunaru-calendar-flower

Oppure situazioni indimenticabili dei filler dove una loro caduta viene coronata da un cuore d’acqua a seguito dell’ennesimo bacio.

Per tutti questi motivi io ho la convinzione che per Kishimoto stesso la loro relazione non si esaurisca nella mera amicizia e che egli medesimo abbia voluto cercare di dirci qualcosa di più. Molti dicono ingenuamente che questo è un modo banale di vedere una straordinaria amicizia, ma a queste critiche non posso che rispondere considerando che se questa è un’amicizia che cosa dovrebbe essere l’amore? Chiaramente, come anche altri hanno evidenziato, se si stesse parlando di un uomo ed una donna, allora diventerebbe tutto quanto lapalissiano e nessuno avrebbe alcun dubbio.

akane-ranma

Inutile ribadire come non sopporti sentir dire cavolate come Naruto manga omosessuale, perché né lo considero tale, né potrebbe mai esserlo, nemmeno se Naruto e Sasuke si baciassero in bocca nell’ultimo capitolo (tanto poi lo hanno già fatto all’inizio), perché evidentemente a Kishimoto non gliene sbatta nulla di raccontare una storia sull’omosessualità (sulle sue difficoltà nella società, l’identificazione personale, il riconoscimento, e bla bla bla), ma gli interessi semplicemente raccontare una storia d’amore, fuori dagli schermi per la nostra modernità occidentale, ma per niente estranea alla cultura giapponese dei samurai.

Detto tutto questo non ci resta che vedere come andrà a finire, e soprattutto che cosa vorrà dirci Kishimoto in conclusione, perché anche un niente di detto potrebbe avere un suo significato. D’altro canto io ho sempre ben presente che l’autore purtroppo non sia mai del tutto libero, perché dal suo lavoro dipendono anche i lauti introiti di altri, specialmente perché l’anime è lungi dal concludersi. Se porterà fino in fondo questa storia, di cui ha gettato le basi in quasi settecento capitoli di manga, per me resterà una delle opera più memorabili di sempre, seppur con tutti i suoi numerosi difetti; in caso contrario pace, semplicemente non ci sarà niente di nuovo all’orizzonte.


Naruto in pillole – Capitolo 696

696-sasuke-dark-side

Oh deliziosa delizia e incanto. Mentre Naruto e Sasuke se ne danno di santa ragione, il destino-Kishimoto elargisce perle di un raro metallo spumato, come vino d’argento versato in nave spaziale.

In un delirio di onnipotenza Sasuke spiega che governerà il mondo ad aeternum dalle tenebre più tenebrose e, quando Naruto gli chiede che cosa pensa che accadrà alla sua morte, spiega soavemente che egli vivrà per sempre, purché nessuno lo spinga di sotto da una rampa di scale o gli cavi un occhio. Per il biondino questo pare proprio inaccettabile: “Quindi il tuo piano sarebbe restare in quel inferno da solo per il resto dell’eternità?”

Eh sì, Narutello. Il piano di Sasukkia pare proprio questo, ma prima di tutto deve sbarazzarsi di te!

Tra un iper-attacco ed un mega-altro, Naruto utilizza la tecnica delle duplicazione-all’ennesima-potenza, al che l’Uchiha non può che notare, con un pizzico di malignità, che quella tecnica rappresenta la sua più grande debolezza: “Quel jutsu mostra perfettamente quanto tu sia solo!”

Eh già… Tutta quella combriccola di amici pare non contare una cippa ed entrambi lo sanno benissimo, ma a saperlo più di chiunque altri è il destino-Kishimoto che sommerge Naruto dell’ennesima caterva di ricordi e gli fa concludere il capitolo con quasi le lacrime agli occhi (ci manca poco): “quando si tratta di battaglia, io voglio davvero batterti, ma non quello che sei diventato adesso! Tu lo sai benissimo, vero Sas’ke?!?”

696-naruto

 

Fonte: Naruto 696


Quindici anni in quattordici scatti

Come abbiamo già avuto modo di vedere, sul sito ufficiale del franchising di Naruto, è stata pubblicata una cronologia riepilogativa dei maggiori avvenimenti del manga dal 1999 ad oggi. Per le immagini dell’intestazione sono state selezionate 14 tavole, tratte dal manga, che cambiano casualmente ad ogni accesso alla pagina. Per i più curiosi le riportiamo di seguito, mentre i più smaliziati potranno notare che ben la metà, sette tavole su quattordici, rientrano nei canoni del SasuNaru. Vi lascio indovinare quali…

bg_header_1 bg_header_2 bg_header_3 bg_header_4 bg_header_5 bg_header_6 bg_header_7 bg_header_8 bg_header_9 bg_header_10 bg_header_11 bg_header_12 bg_header_13 bg_header_14


Conto alla rovescia per Naruto

Su naruto.com è stato avviato il conto alla rovescia per la fine del manga, al momento attuale 25 giorni e 12 ore, quando si preannuncia l’inizio di un grande nuovo progetto! Che si tratti di un seguito di Naruto oppure di una nuova ed inedita opera di Kishimoto, questo non ci è dato saperlo. Intanto però possiamo goderci una simpatica linea temporale, pubblicata sul sito e che riportiamo qui, che riassume i principali eventi del manga dal 1999 a oggi.

naruto-1999 naruto-2000-2001 naruto-2002 naruto2003 naruto-2004 naruto-2005 naruto-2006 naruto-2007 naruto-2008 naruto-2009 naruto-2010 naruto-2011 naruto-2012 naruto-2013 naruto-2014

 


Tsunade Late Night Show – Tris di Donne

tsunade-piante

Signore e signori, con grande piacere è qui con noi, l’unica e oltramaravigliosa, regina degli arcidiaconi: Tsunade-sama!

Tsunade: Buonasera a tutti, care amiche ed amici dell’oblio. Lo scontro finale vi fa mancare il respiro? La Chiyo Ossigenazioni Spa, della quale ho comprato la quasi totalità delle azioni, vi fornirà bombole d’ossigeno per ogni evenienza! Mi raccomando acquistatele che ci ho investito tutti i miei risparmi e ora, se anche la serie si conclude, non potrò neanche più scroccare i pasti ai biechi editori della Gazzetta di Konoha. Ma non perdiamoci in altre chiacchiere e colleghiamoci subito con i nostri amici sul campo: Sasuke, se dovessi riuscire ad uccidere Naruto, l’eroe della guerra, non credi che la popolazione ti si rivolterebbe contro?

Sasuke: E tu non credi che io abbia ovviamente un altro piano?!

Tsunade: Considerando che tuo fratello ha trovato un ottimo piano uccidere i vostri genitori, abbiamo tutti delle perplessità sul tuo conto. Ma vediamo che cosa ne pensa il nostro protagonista: Naruto, che cosa farai se dovrai uccidere Sasuke?

Naruto: Nonna Tsunade! Io non ucciderò Sas’ke, anche se mi guarda in modo strano! Dattebayo!

Tsunade: L’importante è crederci! Ma torniamo in studio con le nostre ospiti di stasera: Sakura Haruno, Hinata Hyuga e Karin Uzumaki!

Sakura: Buonasera maestra Tsunade!

Hinata: Uzumaki? ♠

Karin: Che c’è che non va? Stai bene?

Sakura: Hinata-chan, che succede?

Hinata: Karin….. Naru…. ♠♠♠ …. Naruto-kun ♠

Karin: Presto, sembra che stia per svenire!

Tsunade: Shizune! Fa qualcosa!

Shizune: Pain! Devo chiamare Pain!

Pain: Sono qui! Come posso aiutarvi?!

Tsunade: Bisogna rianimarla, la ragazza si è sentita male!

Pain: Nessun problema, chiamo la vecchia Chiyo che ha aperto da poco un’azienda ospedaliera… Datemi qualche secondo…

Shizune: Presto! Presto!

Tsunade: Siamo arrivati agli ultimi episodi senza nemmeno un morto, non vorrei che ora…. Ma scusate squilla il telefono… Chi sarà a quest’0ra? Pronto? Con chi parlo? Ah, sei tu! Ma perché mi chiami? Se voglio investire in Pubblica Sanità Spa? Da quanto l’hai aperta? Ah… Da poco fa… Capisco… Non lo so, mi è rimasto poco più che un nichelino…. Ma non dovresti aiutare Pain? Ah, lei non ha l’assicurazione?… Capito, la lasciamo svenuta finché non si riprende. Grazie.

Shizune: Signora, che cosa facciamo?

Tsunade: Proseguiamo, si riprenderà prima o poi… Dunque ragazze, benvenute tra noi. Comincerei con una domanda di riscaldamento per Sakura: sono passati un po’ di giorni dal tuo confronto con Sasuke, come ti senti?

Sakura: Molto meglio, quello che mi preoccupa adesso è cosa succederà a Naruto!

Karin: Ma che dici?! A te preoccupa solo che non se lo fotta il tuo amico, che già ti ha rubato il primo bacio!

Sakura: Ma cosa dici…. Come fai a saperlo? Cioè voglio dire, io non mi preoccupo affatto di queste frivolezze.

Karin: Tsk! Figuriamoci! Come no! Ho visto come lo guardi! Da quando è tornato non fai che pensare a come farti ingravidare!

Sakura: Non essere così volgare!

Karin: Volgare a chi?! Brutta contadina coi capelli fenicottero!

Tsunade: Calma, calma! Vedo che la serata si è già fatta calda. Karin, tu hai passato molto tempo con Sasuke, qualcuno suppone che sia successo qualcosa!

Karin: Altroché!!!

Sakura: Ti piacerebbe!

Karin: Mai quanto a te!

Sakura: Ha visto maestra? Si è portata anche la coperta sul campo di battaglia, e poi dice a me che voglio farmi ingravidare.

Karin: Certo! Che sono scema per caso? Se gli viene la voglia lì per lì, pensi che mi voglia far scappare l’occasione per mancanza di un giaciglio! Giammai, e poi tiene davvero caldo! Sentitela.

Sakura: Effettivamente è un bel materiale! E’ seta?

Karin: La più pregiata!

Tsunade: Ti ringrazio, ma ho un altra domanda: non senti di essere stata un po’ esclusa dalla battaglia finale?

Karin: Più che riportarti in vita, con tanto di scenetta omoerotica, che cosa dovevo fare?

Tsunade: Purtroppo non vado molto fiera di quelle riprese, ma il lavoro è pur sempre lavoro. Insomma, ti sei accontentata così?

Karin: Assolutamente, almeno non mi è toccata una patetica scena madre da peripatetica come a lei!

Sakura: Io almeno ho aiutato a sconfiggere Kaguya!

Karin: Brava furba, così ora anziché godere con lei e il suo esercito del piacere torniamo a sbavare appresso ai pochi manzi che ci restano…

Tsunade: Sakura, molti dei tuoi appassionati ritengono che tu abbia ancora qualche possibilità con Sasuke, te come ti ci vedi?

Sakura: Davvero lo credono? Allora forse….

Hinata: Naruto-kun ♥

Tsunade: Bentornata tra noi Hinata, purtroppo Naruto non è qui.

Karin: Ehi bella, perché sei così pallida, che c’è che non va?

Hinata: Tu… Tu chi sei?

Karin: Karin Uzumaki!

Hinata: Uzumaki?!?!?! ♠ Tu conosci…. Oh no… Naruto-kun ♠

Karin: Altroché e non solo…

Sakura: Hinata! Presto aiuto, è svenuta di nuovo!!!

Tsunade: Uhm, forse è spossata dalla battaglia. Lasciamola lì, speriamo si riprenda.

Pain: Signora, se vuole io ho un’idea per non rendere inutile la sua presenza!

Tsunade: Metti via quella vasca col ghiaccio, non possiamo farlo ora, siamo in onda! Dunque Karin, tu invece come ti vedi con Sasuke?

Karin: Io mi vedo in una splendida villa sul mare, con sette figli maschi e due femmine, una domestica molto anziana e poco attraente e un aitante maggiordomo che mi sollazzerà, quando Sasuke sarà occupato a lavorare!

Tsunade: Non pensavo fossi così ottimista.

Sakura: Frottole! Non ha idea di come fare, lei non conosce affatto Sasuke-kun!

Karin: Lo conosco meglio e da più vicino che te!

Tsunade: Di Naruto invece che cosa pensate?

Karin: L’ho sentito nominare così spesso che quasi mi dà la nausea.

Sakura: E chi mai te ne avrebbe parlato?!

Karin: E chi secondo te?! Sei proprio poco sveglia, non a caso Sasuke ti trova noiosa.

Sakura: Sasuke-kun non mi trova noiosa! Era solo arrabbiato!

Karin: Hai ragione, ti trova patetica e fastidiosa. Chissà che cosa ci troverà Naruto in te?!

Tsunade: Calma, calma. Quindi Sakura, la storia sta per concludersi: che voto le daresti?

Sakura: Credo che sia ancora presto per parlarne, dobbiamo vedere lo scontro finale, e poi la liberazione di tutti quanti, la distruzione delle statue dei kage, la liberazione degli ostaggi, la sepoltura della bacchetta della Morte e poi la storia 19 anni dopo! Veramente non me la sento di commentare.

Tsunade: Che bacchetta? Diciannove anni dopo?

Sakura: Sì, io e Sasuke-kun che mandiamo i nostri figli a scuola e loro fanno amicizia con quelli di Naruto e Hinata-chan!

Tsunade: Per non voler esprimere giudizi vedo che hai le idee piuttosto chiare. Tu Karin invece che voto daresti?

Karin: Uno zero spaccato! La Uzumaki del racconto dovevo essere io, non Naruto!

Hinata: Oh Naruto-kun ♠

Tsunade: Nuovamente bentornata tra noi, Hinata. Credi di poter…

Hinata: Ops…Oh noo… @#?$£%/”!¥@#\$!!!!

Shizune: Signora, stia attenta!!!

Karin: Ma che disastro, ha distrutto tutto!

Sakura: Incredibile, è inciampata da seduta!

Pain: Ci ha sfasciato lo studio!!! Credo che dovremmo farci risarcire pre….

Tsunade: No, ti ho detto di no! Viste le circostanze temo che dobbiamo chiudere qui. Grazie di essere state con noi! E ora che sorprese ci riserverà il capitolo 696? Madara tornerà in vita? Sasuke si dichiarerà finalmente a Naruto? Naruto accetterà la sua proposta? Quanti figli illegittimi aveva Minato? E’ stata Kushina a scatenare Kurama per punire l’infedeltà del marito? Le piramidi sono state costruite da Kaguya? Sarutobi avrà scelto delle pantofoline abbastanza calde? Nell’aldilà si finiscono mai gli argomenti di cui parlare? Se si vive all’infinito si diventa tutti uguali? Hagoromo prenderà finalmente l’ultimo treno? Kakashi non si toglie mai la maschera perché gli puzza l’alito? Queste e altre spericolate rivelazioni vi attendono nel prossimo eclatante capitolo. Restate sintonizzati e non perdetevi una sola quisquilia.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 216 follower